Lingua latina

A.A. 2022/2023
6
Crediti massimi
40
Ore totali
SSD
L-FIL-LET/04
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
L'insegnamento si propone di contribuire a fornire agli studenti una solida formazione di base in ambito linguistico, avendo come oggetto specifico il latino: sia in sé, sia come lingua da cui derivano l'italiano e le lingue romanze. L'obiettivo è realizzato attraverso la comprensione e l'analisi critica di testi in lingua originale.
Risultati apprendimento attesi
Conoscenze: Conoscenza di alcune categorie generali di analisi linguistica, acquisite a partire dall'esame approfondito di testi latini, guidato dal docente; particolare attenzione è rivolta al lessico, soprattutto nella prospettiva dei suoi rapporti con il patrimonio lessicale dell'italiano.

Competenze: Capacità di cogliere, comparativamente, le caratteristiche linguistiche e stilistiche dei testi latini come pertinenti a epoche e generi diversi; acquisizione di un metodo che permetta al discente di comprendere un qualsiasi testo di prosa (anche complesso), e di riconoscerne i principali tratti linguistici distintivi (diacronici, diastratici, etc.).
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Periodo
Primo semestre

Programma
A lezione (40 ore = 6 CFU), si presenta un percorso diacronico di prosa latina, dall'età arcaica alla tarda latinità cristiana. I testi esaminati servono come base per approfondire alcuni temi chiave, con un particolare interesse per l'individuazione delle ragioni soggiacenti a regole e tendenze. Tra gli argomenti trattati: il latino come Korpus-Sprache; il carattere flessivo della lingua e l'ordine delle parole; gli elementi costitutivi delle forme flesse (radice e affissi); l'aspetto verbale; l'opposizione indicativo-congiuntivo; l'opposizione paratassi-ipotassi; apofonia indoeuropea e apofonia latina.
I non frequentanti dovranno contattare la docente per concordare un'integrazione del programma.
Prerequisiti
Solida conoscenza della letteratura latina nel suo sviluppo cronologico; solida conoscenza di lessico, morfologia e sintassi del latino nelle sue linee fondamentali. Si richiede di avere superato il test preliminare di Letteratura latina (LT), che è da considerarsi senza scadenza.
Metodi didattici
Punti focali del metodo sono: 1) da parte del docente, la presentazione dei testi: lettura ad alta voce, proposta di una traduzione di servizio, analisi linguistica; 2) da parte degli studenti, un'attiva collaborazione è costantemente sollecitata nella traduzione dei testi e nella descrizione delle loro caratteristiche (fonologiche, morfologiche, sintattiche), così che, adeguatamente guidati, essi si ritrovino in grado di inferire induttivamente dai testi le regole e le tendenze linguistiche che sono di volta in volta oggetto di approfondimento a lezione.
Materiale di riferimento
1) A. Traina - G. Bernardi Perini, Propedeutica al latino universitario, Bologna, Patron, 1998, studio dei capitoli 1-6;
2) traduzione di Cicerone, Tusculanae disputationes, libro II, OPPURE di Sallustio, Bellum Catilinae.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
Esame orale, valutato in trentesimi (18/30 soglia della sufficienza). L'interrogazione verte su testi affrontati nel corso o preparati in autonomia dagli studenti, e mira a verificare: 1) conoscenze di categorie generali dell'analisi linguistica; 2) capacità di analisi dei testi, anche comparando testi differenti.
Gli studenti internazionali o Erasmus incoming sono invitati a prendere tempestivamente contatto con il docente titolare del corso. Le modalità d'esame per studenti con disabilità e/o con DSA dovranno essere concordate col docente, in accordo con l'Ufficio competente.
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
L-FIL-LET/04 - LINGUA E LETTERATURA LATINA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
L-FIL-LET/04 - LINGUA E LETTERATURA LATINA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Siti didattici
Docente/i
Ricevimento:
Giovedì, a partire dalle 10:30. Preferibilmente in presenza, sempre previo appuntamento.
Studio docente, presso la Sezione di Filologia classica del Dip. di Studi letterari (cortile legnaia).