Scienze della Mediazione Linguistica e Culturale

Scienze della Mediazione Linguistica e Culturale
La Scuola

Lingue e culture per un mondo globale: un approccio interdisciplinare alle sfide della contemporaneità. 

In un contesto internazionale e multiculturale, Scienze della Mediazione linguistica e culturale all’Università Statale di Milano propone due corsi di laurea innovativi destinati alla formazione di esperti linguistici culturalmente versatili e competenti, con percorsi dedicati agli studenti internazionali:

  • laurea triennale in Mediazione linguistica e culturale
  • laurea magistrale in Lingue e culture per la comunicazione e la cooperazione internazionale.

Entrambi i corsi si pongono come obiettivi la conoscenza approfondita di due lingue e culture - a scelta tra arabo, cinese, francese, giapponese, hindi, inglese, russo, spagnolo e tedesco - affiancata a solide competenze in campo economico, giuridico e sociale che aprono alle professioni legate al settore della cooperazione internazionale, delle istituzioni pubbliche, dell’imprenditoria, delle relazioni pubbliche e internazionali, oltre che all’import/export, al turismo e ai servizi e traduzioni specialistiche.

Presidente del comitato di direzione
Prof. Dino Gavinelli

Presidente del collegio didattico
Prof.ssa Paola Maria Cotta Ramusino

Dall’anno accademico 2021/2022 la presentazione del piano di studio sarà vincolante per sostenere gli esami non obbligatori. 

Torna al 100% l’occupabilità delle aule per attività didattiche, commissioni d'esame e di laurea, a seguito del decreto legge n.139 dell’8 Ottobre 2021.

Regole per l'accesso degli studenti stranieri all'Università degli Studi di Milano

In base alle disposizioni nazionali vigenti, tutti gli studenti devono essere in possesso e devono esibire la certificazione verde COVID 19.

 

Pubblicati online il Decreto del Rettore del 26 luglio e le indicazioni tecnico-operative in vista della ripresa dell'attività didattica in presenza a settembre 2021.

Offerta a.a. 2021/2022
A.A. 2021/2022
Mediazione linguistica e culturale applicata all'ambito economico, giuridico e sociale (MED)
A.A. 2021/2022
Lingue e culture per la comunicazione e la cooperazione internazionale (LIN)


Sede

La Scuola di Scienze della Mediazione Linguistica e Culturale ha sede a Sesto San Giovanni, in Piazza Indro Montanelli 1. 

Aule

  • Aula Magna
  • 21 aule
    • Piano terra: T1, T2, T3, T4, T5, T6, T7, T8, T9, T10, T11 e T13;
    • Primo pano: aule P1, P2, P3 e P4; aule informatiche P5, P6 e P7; aule P10 e P11;
  • 3 aule studio
  • 1 laboratorio linguistico
  • 1 laboratorio informatico

 

 

Dipartimento di Scienze della mediazione linguistica e di studi interculturali
Piazza Indro Montanelli 1 - 20099 Sesto San giovanni (MI)

 

Segreteria Didattica dei corsi di studio e della Scuola di Scienze della Mediazione Linguistica e Culturale
Piazza Indro Montanelli 4, Sesto San Giovanni (MI)
Orari di apertura: dal lunedì al venerdì dalle ore 10.30 alle ore 12.30
Telefono: 02-503.21669

Mail: mediazionelinguistica@unimi.it

Eventi di Facoltà

Gli ultimi sviluppi della ricerca scientifica nell’ambito della metrologia applicata all’archeologia al centro dell’incontro, in presenza solo con Green Pass, organizzato dal dipartimento di Chimica dell’Università Statale di Milano. Un focus su valorizzazione e conservazione del patrimonio culturale, tra geomatica, archeologia dei paesaggi, approcci metrologici nell’architettura e nelle arti visuali, bioarcheologia, archeobotanica, gestione dei metadati e altro ancora.

Un omaggio a Giorgio Strehler a cent’anni dalla nascita, con un incontro, in streaming e in presenza solo con Green Pass, organizzato dal dipartimento di Beni culturali e ambientali dell’Università Statale di Milano, in collaborazione con Piccolo Teatro e Fondazione “Paolo Grassi”. Il percorso, l’eredità e la modernità del regista, dai fondamenti del suo lavoro al rapporto con i testi e i grandi autori, fino alla progettazione della scenografia. Per iscriversi: giacomo.dellaferrera@unimi.it

Il regista californiano Todd Haynes porta sullo schermo le mille sfaccettature di Robert Zimmermann, in arte Bob Dylan, in una dimensione sospesa tra sogno e realtà, alla ricerca della risposta alla domanda “Qual è il vero Dylan?”. Un viaggio tra le canzoni, le maschere e le contraddizioni dell’artista, un mix tra cantastorie folk contro i maestri della guerra, poeta rock guidato da visioni lisergiche, neoconvertito illuminato e autore di brani struggenti. Accesso con Green Pass.