Abilità informatico giuridiche

A.A. 2019/2020
3
Crediti massimi
21
Ore totali
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
1. Conoscenza e comprensione della materia. Il Corso mira a fornire agli studenti di Giurisprudenza un primo approccio corretto all'uso delle tecnologie da parte del giurista ("Fondamenti di informatica per il giurista"), con particolare attenzione all'uso pratico del computer, delle app e della connessione di rete per fini professionali, alla produzione del dato digitale in giudizio, all'attività tipica di uno studio legale o notarile ("legal tech"), all'uso delle tecnologie da parte del giurista d'impresa e a una comprensione delle problematiche informatico-giuridiche di base. 2. Applicazione delle conoscenze e della comprensione. Le nozioni acquisite saranno d'immediata utilità pratica per migliorare il rapporto tra l'utente e le tecnologie utilizzate, e consentiranno una comprensione più accurata di tutti gli aspetti di un ambito in costante evoluzione. 3. Formulazione di giudizi. Il Corso fornirà agli studenti la capacità di scegliere in ogni momento un utilizzo corretto delle tecnologie e dell'ambiente nel quale si troveranno a operare, con approcci valutativi indipendenti (e non necessariamente legati al prodotto o al software "più utilizzato") e con una costante attenzione pratica a un uso delle tecnologie che sia utile nel futuro contesto professionale. 4. Abilità comunicative. Il Corso darà la possibilità agli studenti di esporre questioni tecnologiche e informatico-giuridiche complesse con proprietà di linguaggio e con chiarezza. 5. Abilità di apprendimento. Il Corso punta a fornire agli studenti un miglioramento concreto nelle loro competenze informatico-giuridiche con una curva di apprendimento molto rapida e con la possibilità di utilizzare immediatamente, anche al di fuori del contesto universitario, le nozioni apprese. Il Corso ha, poi, lo scopo specifico di far conseguire agli studenti: - una conoscenza approfondita degli argomenti oggetto del Corso, sia dal punto di vista tecnico, sia giuridico; - la capacità di affrontare criticamente i temi e risolvere le questioni informatico-giuridiche attraverso la rielaborazione delle nozioni apprese; - il rafforzamento del linguaggio tecnico e informatico attinente alla materia; - la capacità di collegare i diversi argomenti al fine di elaborare proposte utili alla soluzione di fattispecie concrete, anche attraverso lezioni di taglio pratico svolte con la partecipazione attiva degli studenti.
Risultati apprendimento attesi
Al termine del corso lo studente che abbia proficuamente appreso la materia avrà una conoscenza approfondita degli argomenti del corso, con l'acquisizione di un metodo di ragionamento idoneo ad affrontare temi informatico-giuridici più specifici e complessi rispetto alle nozioni istituzionali.
Programma e organizzazione didattica

Cognomi A-L

Responsabile
Periodo
Primo semestre
Programma
Prima lezione (3 ore): Il giurista, l'evoluzione tecnologica e il legal tech (il panorama tecnologico attuale, cloud e big data, il legal tech).
Seconda lezione (3 ore): "Scrivere di diritto": la videoscrittura e la redazione automatizzata di documenti giuridici, l'interoperabilità e la sicurezza nei processi di trasmissione dei documenti.
Terza lezione (3 ore): Le banche dati giuridiche (nascita ed evoluzione, banche dati commerciali e strategie di ricerca in Internet).
Quarta lezione (3 ore): giurista online e deontologia, etica e informatica, la netiquette, basi di cybersecurty per il giurista.
Quinta lezione (3 ore): i processi telematici: civile, penale, amministrativo e tributario
Sesta lezione (3 ore): la sicurezza informatica nello studio professionale e la protezione dei dati
Settima lezione (3 ore): coding for lawyers e basi di programmazione per il giurista
Prerequisiti
Come da Regolamento didattico del corso di laurea; in particolare sono propedeutici Istituzioni di diritto privato, Diritto costituzionale.
Metodi didattici
Il programma sarà articolato in sette lezioni da tre ore l'una, durante le quali il Professore illustrerà: i) il nuovo rapporto tra il giurista tecnologico e il mondo del legal tech, ii) come redigere documenti giuridici e articoli scientifici, iii) come utilizzare correttamente i programmi di videoscrittura, iv) come effettuare una ricerca nelle banche dati, v) quali sono le misure di sicurezza basilari da adottare per proteggere i propri dati, vi) come funziona il Processo Telematico, vii) quali sono i comportamenti del giurista diligente e deontologicamente corretto.
Materiale di riferimento
P. Perri, G. Ziccardi (a cura di), Tecnologia e diritto. Fondamenti d'informatica per il giurista, Volume I, Nuova edizione del 2019, Giuffrè, Milano, 2019.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
La prova finale si svolge in forma orale. È prevista una verifica al termine del Corso per i frequentanti sotto forma di test a risposta multipla.
- CFU: 3
Laboratori: 21 ore
Docente: Perri Pierluigi

Cognomi M-Z

Responsabile
Periodo
Primo semestre
Programma
Prima lezione (2 ore): Il giurista, l'evoluzione tecnologica e il legal tech (il panorama tecnologico attuale, cloud e big data, il legal tech).
Seconda lezione (3 ore): "Scrivere di diritto": la videoscrittura e la redazione automatizzata di documenti giuridici, l'interoperabilità e la sicurezza nei processi di trasmissione dei documenti.
Terza lezione (3 ore): Le banche dati giuridiche (nascita ed evoluzione, banche dati commerciali e strategie di ricerca in Internet).
Quarta lezione (3 ore): giurista online e deontologia, etica e informatica, la netiquette, basi di cybersecurty per il giurista.
Quinta lezione (3 ore): i processi telematici: civile, penale, amministrativo e tributario
Sesta lezione (3 ore): la sicurezza informatica nello studio professionale e la protezione dei dati
Settima lezione (3 ore): coding for lawyers e basi di programmazione per il giurista
Prerequisiti
Non sono previsti particolari pre-requisiti per affrontare adeguatamente i contenuti previsti dal corso. Le prime lezioni sono, infatti, dedicate a un'introduzione alle tematiche che possa garantire una preparazione di base per tutta la classe.
Metodi didattici
L'insegnamento consiste in 20 ore di lezioni in aula tenute dal Professore.
Materiale di riferimento
P. Perri, G. Ziccardi (a cura di), Tecnologia e diritto. Fondamenti d'informatica per il giurista, Volume I, Nuova edizione del 2019, Giuffrè, Milano, 2019.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
La prova finale si svolge in forma orale in sessione di esami, con un'interrogazione composta da almeno tre domande su tre diverse parti del programma. E' prevista una verifica al termine del Corso per i frequentanti almeno il 75% delle lezioni sotto forma di tesina o di test Multiple Choice con 30 domande a risposta multipla a seconda delle preferenze dello studente.
- CFU: 3
Laboratori: 21 ore
Docente/i
Ricevimento:
A causa dell'emergenza sanitaria, il docente riceve via Skype previo appuntamento da concordare per e-mail.
Dipartimento "Cesare Beccaria" - Sezione di Filosofia e Sociologia del Diritto
Ricevimento:
giovedì dalle 10,30 alle 11,30 scrivendo per mail a giovanni.ziccardi@unimi.it
Dipartimento "Cesare Beccaria"