Chimica organica ii

A.A. 2019/2020
7
Crediti massimi
64
Ore totali
SSD
CHIM/06
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Ci si propone di completare le conoscenze di base della Chimica Organica, con particolare riguardo alla chimica dei composti carbociclici aromatici ed delle principali classi di composti eteroaromatici.
Risultati apprendimento attesi
Alla fine del corso lo studente conoscera' la chimica dei sistemi aromatici e dei composti eterociclici; in particolare avra' acquisito la capacità di progettare la sintesi di molecole aromatiche, carbocicliche ed eterocicliche, anche di interesse farmaceutico.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Programma
Nel corso si illustrano i concetti di aromaticità ed eteroaromaticità, si presentano i sistemi aromatici carbociclici (benzene e derivati), e le loro caratteristiche strutturali che sono alla base della reattività. Si descrivono quindi le principali classi di reazioni quali sostituzioni elettrofile aromatiche e sostituzioni nucleofile aromatiche, illustrando a fondo i meccanismi. Si passa poi alla trattazione delle principali classi di composti aromatici, in particolare si descrivono caratteristiche, reattività e metodi di sintesi di areni ed alchilareni, naftalene, alogenuri arilici ed arilalifatici, derivati azotati (nitro-, nitroso-, e azocomposti, arilidrossilammine, mono- e diarilidrazine, ammine aromatiche, sali di diazonio) fenoli e derivati, aldeidi e chetoni, nitrili, acidi carbossilici e derivati, composti solforati, chinoni. Nella seconda parte del corso vengono illustrate le principali classi di composti eteroaromatici, presentandone le caratteristiche strutturali, la reattività ed i principali metodi di sintesi. In particolare si discutono pirrolo, furano e tiofene e i loro benzocondensati indolo, benzofurano e benzotiofene. Gli anelli a sei atomi presi in esame sono piridina, chinolina e isochinolina. Vengono fatti infine cenni ai sistemi eterociclici pentaatomici contenenti due eteroatomi, quali imidazolo, pirazolo ed isossazolo
Prerequisiti
Sono richieste conoscenze di base della chimica organica.
Metodi didattici
Lezioni frontali in aula con l'ausilio di lucidi o presentazioni Power Point. Esercitazioni alla lavagna con partecipazione attiva degli studenti.
Materiale di riferimento
Agli studenti viene fornita una esauriente dispensa costituita dalle fotocopie di tutti i lucidi presentati a lezioni, integrati con parti descrittive.
Sono inoltre consigliati i seguenti libri:
1] Brown, Foote, Iverson, Anslyn, CHIMICA ORGANICA IV edizione
2] Marc Loudon, CHIMICA ORGANICA
Gli studenti possono inoltre interloquire con il docente tramite e-mail, o prendendo appuntamento per usufruire dell'orario di ricevimento settimanale.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
Scritto: Considerato il vasto programma del corso, al fine di agevolare l'apprendimento della materia, che si realizza anche con numerose esercitazioni in aula, sono previsti tre compitini durante l'anno, ognuno riferito alla parte di programma discussa precedentemente al compitino. Il voto finale risulterà dalla media dei tre voti parziali. Per coloro che non hanno seguito il corso e le esercitazioni, o che non hanno conseguito almeno 18/30 nei tre compitini, sono previsti gli esami scritti nelle sessioni regolari degli appelli.
CHIM/06 - CHIMICA ORGANICA - CFU: 7
Esercitazioni: 16 ore
Lezioni: 48 ore
Siti didattici
Docente/i
Ricevimento:
Venerdì 9.00-11.00
Studio docente, stanza 1013 - Dipartimento di Chimica, Corpo C, ala nord, 1° piano - via Camillo Golgi, 19
Ricevimento:
In qualsiasi momento previo appuntamento per mail.
Studio docente, stanza 1011 - Dipartimento di Chimica, Corpo C, ala nord, 1° piano - via Camillo Golgi, 19