Cultura cinese i (K01)

A.A. 2019/2020
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
L-OR/21
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il Corso intende fornire un'introduzione alla cultura cinese prendendo in esame lo stretto rapporto che lega il sistema di scrittura alla cultura tradizionale. Fondamento del patrimonio culturale della Cina antica, la nozione di "wen" (segno scritto) è infatti elemento costitutivo dei concetti di "civiltà" (wenming), "cultura" (wenhua), "letteratura" (wenxue), "opera letteraria" (wenzhang), ma anche del binomio "poesia/prosa" (wen/bi), o della contrapposizione tra il sapere civile (wen) e l'arte militare (wu) nel corso della millenaria società confuciana. Si può così costruire la base necessaria ad affrontare lo studio successivo, relativo alla Cina moderna e contemporanea.
Risultati apprendimento attesi
Il corso intende fornire allo studente le competenze e le abilità fondamentali che sono necessarie per affrontare gli aspetti rilevanti della cultura cinese tradizionale dal punto di vista della storia, della letteratura, della storia del pensiero.
Programma e organizzazione didattica

gruppo 1

Periodo
Primo semestre
Programma
Nel corso, viene dapprima messa in luce la stretta relazione che lega le origini e la costituzione del sistema di scrittura cinese con i principali aspetti della cultura tradizionale, e con la costruzione della "identità cinese", a partire dai principali miti di origine della scrittura stessa, nel confronto con le evidenze archeologiche.
Inoltre, attraverso i principali testi canonici si prende in esame la nascita e la fioritura del pensiero filosofico, le "Cento scuole", il Confucianesimo, il Taoismo e poi l'entrata del Buddhismo. La scrittura in prosa, il romanzo classico e il teatro tradizionale, con approfondimenti sulle opere fondamentali del patrimonio letterario cinese che ancora oggi appartengono all'immaginario popolare.
Infine si tratteggia l'incontro/scontro della Cina con l'Occidente, e la conseguente crisi della tradizionale superiorità del sapere civile (wen) sull'arte militare (wu) e le risposte cinesi all'impatto con i modelli stranieri. Il percorso troverà il proprio compimento nella caduta dell'Impero Celeste del 1911.
La partecipazione attiva alle lezioni, alla visione dei film selezionati, alle conferenze e alle attività seminariali organizzate durante il semestre costituisce una parte integrante del percorso formativo, come anche la redazione di schede critiche dei film visionati e la compilazione degli esercizi di scrittura.
Prerequisiti
Il corso di Cultura cinese 1 MED è dedicato a studenti che affrontano per la prima volta lo studio della cultura cinese, non richiede quindi prerequisiti specifici legati alla materia.
Metodi didattici
Il corso sarà arricchito dalla visione di opere filmiche, dalla lettura di testi utili e da seminari di personalità di spicco del mondo della cultura cinese per consolidare e ampliare i contenuti del corso e la riflessione sugli stessi.
Sulla piattaforma ARIEL saranno reperibili notizie e aggiornamenti su eventi, didattica e materiali.
Materiale di riferimento
Materiali di riferimento per studenti italiani o di altre nazionalità che abbiano conseguito il diploma di istruzione secondaria superiore in Italia
1) Alessandra Lavagnino, Sivia Pozzi, Cultura Cinese. Segno, scrittura, civiltà, Roma, Carocci, 2013.
2) Silvia Pozzi (a cura di), Confucio re senza corona, Milano, O barra O edizioni, 2011.
3) Le seguenti sezioni tratte da Edoarda Masi, Cento capolavori della letteratura cinese, Macerata, Quodlibet, 2009: "Il libro della poesia (Shijing)" - "Zhuangzi" - "Mengzi" - "Xunzi" - "Han Feizi" - "Memorie dello storico (Shiji)" - Li Bo e WangWei - "Il padiglione delle peonie (Mudanting)" - "Viaggio a Occidente (Xiyouji)" - "Jin Ping Mei" - "Racconti straordinari dello studio di Liao (Liaozhaizhiyi)" - "Il sogno della camera rossa (Hong loumeng)".
4) Lineamenti di storia della Cina (fino al tardo periodo Qing) su: John Roberts, Storia della Cina, Bologna, Il Mulino, 2007. (capp. I, II, III, IV e V fino a p. 262).
5) Una lettura a scelta tra le seguenti: Jin Ping Mei (Chin P'ing Mei), Romanzo erotico cinese del sec. XVI (trad. di P. Jahier, dalla versione inglese di A. Waley), 2 voll., Milano, Feltrinelli, 1980 oppure Torino, Einaudi. - Wu Ch'êng-ên, Lo scimmiotto (trad. di A. Motti, dalla versione inglese di A. Waley), Torino, Einaudi, 1982.- Cao Xueqin (Ts'aoHsüeh-Ch'in), Il sogno della camera rossa (trad. di E. Masi), 2 voll., Torino, Einaudi, 1964; 3 voll., Torino, U.T.E.T., 1981; Milano, BUR Rizzoli, 2008 o altre edizioni.
6) Lo studente è tenuto a completare e mostrare in sede di esame: Bettina Mottura, Jin Zhigang, . Caratteri cinesi: esercizi di scrittura, Milano, Unicopli, 2015.
7) Materiali audiovisivi proposti a lezione, con relativa scheda critica.

Materiali di riferimento per per studenti di nazionalità non italiana che abbiano conseguito il diploma di istruzione secondaria superiore all'estero
1) Alessandra Lavagnino, Sivia Pozzi, Cultura Cinese. Segno, scrittura, civiltà, Roma, Carocci, 2013.
2) Lineamenti di storia della Cina (fino al tardo periodo Qing) su: John Roberts, Storia della Cina, Bologna, Il Mulino, 2007. (capp. I, II, III, IV e V fino a p. 262).
3) Una lettura a scelta tra le seguenti: Jin Ping Mei (ChinP'ing Mei), Romanzo erotico cinese del sec. XVI (trad. di P. Jahier, dalla versione inglese di A. Waley), 2 voll., Milano, Feltrinelli, 1980 oppure Torino, Einaudi. - Wu Ch'êng-ên, Lo scimmiotto (trad. di A. Motti, dalla versione inglese di A. Waley), Torino, Einaudi, 1982.- Cao Xueqin (Ts'ao Hsüeh-Ch'in), Il sogno della camera rossa (trad. di E. Masi), 2 voll., Torino, Einaudi, 1964; 3 voll., Torino, U.T.E.T., 1981; Milano, BUR Rizzoli, 2008 o altre edizioni.

Eventuali letture sostitutive per studenti non frequentanti dovranno essere concordate in anticipo con il docente.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame consiste in una prova orale volta ad accertare le conoscenze acquisite dallo studente sia attraverso lo studio dei testi adottati nel Programma sia grazie alla partecipazione attiva alle lezioni, alla visione dei film selezionati, alle conferenze e alle attività seminariali organizzate durante il semestre. Tale partecipazione costituisce una parte integrante del percorso formativo e, insieme con la redazione di schede critiche dei film visionati e alla compilazione degli esercizi di scrittura, verrà tenuta in debita considerazione in sede di valutazione.
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica 1
L-OR/21 - LINGUE E LETTERATURE DELLA CINA E DELL'ASIA SUD-ORIENTALE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica 2
L-OR/21 - LINGUE E LETTERATURE DELLA CINA E DELL'ASIA SUD-ORIENTALE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore
Docente: Pozzi Silvia

Unita' didattica 3
L-OR/21 - LINGUE E LETTERATURE DELLA CINA E DELL'ASIA SUD-ORIENTALE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

gruppo 2

Periodo
Primo semestre
Programma
Nel corso, viene dapprima messa in luce la stretta relazione che lega le origini e la costituzione del sistema di scrittura cinese con i principali aspetti della cultura tradizionale, e con la costruzione della "identità cinese", a partire dai principali miti di origine della scrittura stessa, nel confronto con le evidenze archeologiche.
Inoltre, attraverso i principali testi canonici si prende in esame la nascita e la fioritura del pensiero filosofico, le "Cento scuole", il Confucianesimo, il Taoismo e poi l'entrata del Buddhismo. La scrittura in prosa, il romanzo classico e il teatro tradizionale, con approfondimenti sulle opere fondamentali del patrimonio letterario cinese che ancora oggi appartengono all'immaginario popolare.
Infine si tratteggia l'incontro/scontro della Cina con l'Occidente, e la conseguente crisi della tradizionale superiorità del sapere civile (wen) sull'arte militare (wu) e le risposte cinesi all'impatto con i modelli stranieri. Il percorso troverà il proprio compimento nella caduta dell'Impero Celeste del 1911.
La partecipazione attiva alle lezioni, alla visione dei film selezionati, alle conferenze e alle attività seminariali organizzate durante il semestre costituisce una parte integrante del percorso formativo, come anche la redazione di schede critiche dei film visionati e la compilazione degli esercizi di scrittura.
Prerequisiti
Il corso di Cultura cinese 1 MED è dedicato a studenti che affrontano per la prima volta lo studio della cultura cinese, non richiede quindi prerequisiti specifici legati alla materia.
Metodi didattici
Il corso sarà arricchito dalla visione di opere filmiche, dalla lettura di testi utili e da seminari di personalità di spicco del mondo della cultura cinese per consolidare e ampliare i contenuti del corso e la riflessione sugli stessi.
Sulla piattaforma ARIEL saranno reperibili notizie e aggiornamenti su eventi, didattica e materiali.
Materiale di riferimento
Materiali di riferimento per studenti italiani o di altre nazionalità che abbiano conseguito il diploma di istruzione secondaria superiore in Italia
1) Alessandra Lavagnino, Sivia Pozzi, Cultura Cinese. Segno, scrittura, civiltà, Roma, Carocci, 2013.
2) Silvia Pozzi (a cura di), Confucio re senza corona, Milano, O barra O edizioni, 2011.
3) Le seguenti sezioni tratte da Edoarda Masi, Cento capolavori della letteratura cinese, Macerata, Quodlibet, 2009: "Il libro della poesia (Shijing)" - "Zhuangzi" - "Mengzi" - "Xunzi" - "Han Feizi" - "Memorie dello storico (Shiji)" - Li Bo e WangWei - "Il padiglione delle peonie (Mudanting)" - "Viaggio a Occidente (Xiyouji)" - "Jin Ping Mei" - "Racconti straordinari dello studio di Liao (Liaozhaizhiyi)" - "Il sogno della camera rossa (Hong loumeng)".
4) Lineamenti di storia della Cina (fino al tardo periodo Qing) su: John Roberts, Storia della Cina, Bologna, Il Mulino, 2007. (capp. I, II, III, IV e V fino a p. 262).
5) Una lettura a scelta tra le seguenti: Jin Ping Mei (Chin P'ing Mei), Romanzo erotico cinese del sec. XVI (trad. di P. Jahier, dalla versione inglese di A. Waley), 2 voll., Milano, Feltrinelli, 1980 oppure Torino, Einaudi. - Wu Ch'êng-ên, Lo scimmiotto (trad. di A. Motti, dalla versione inglese di A. Waley), Torino, Einaudi, 1982.- Cao Xueqin (Ts'aoHsüeh-Ch'in), Il sogno della camera rossa (trad. di E. Masi), 2 voll., Torino, Einaudi, 1964; 3 voll., Torino, U.T.E.T., 1981; Milano, BUR Rizzoli, 2008 o altre edizioni.
6) Lo studente è tenuto a completare e mostrare in sede di esame: Bettina Mottura, Jin Zhigang, . Caratteri cinesi: esercizi di scrittura, Milano, Unicopli, 2015.
7) Materiali audiovisivi proposti a lezione, con relativa scheda critica.

Materiali di riferimento per per studenti di nazionalità non italiana che abbiano conseguito il diploma di istruzione secondaria superiore all'estero
1) Alessandra Lavagnino, Sivia Pozzi, Cultura Cinese. Segno, scrittura, civiltà, Roma, Carocci, 2013.
2) Lineamenti di storia della Cina (fino al tardo periodo Qing) su: John Roberts, Storia della Cina, Bologna, Il Mulino, 2007. (capp. I, II, III, IV e V fino a p. 262).
3) Una lettura a scelta tra le seguenti: Jin Ping Mei (ChinP'ing Mei), Romanzo erotico cinese del sec. XVI (trad. di P. Jahier, dalla versione inglese di A. Waley), 2 voll., Milano, Feltrinelli, 1980 oppure Torino, Einaudi. - Wu Ch'êng-ên, Lo scimmiotto (trad. di A. Motti, dalla versione inglese di A. Waley), Torino, Einaudi, 1982.- Cao Xueqin (Ts'ao Hsüeh-Ch'in), Il sogno della camera rossa (trad. di E. Masi), 2 voll., Torino, Einaudi, 1964; 3 voll., Torino, U.T.E.T., 1981; Milano, BUR Rizzoli, 2008 o altre edizioni.

Eventuali letture sostitutive per studenti non frequentanti dovranno essere concordate in anticipo con il docente.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame consiste in una prova orale volta ad accertare le conoscenze acquisite dallo studente sia attraverso lo studio dei testi adottati nel Programma sia grazie alla partecipazione attiva alle lezioni, alla visione dei film selezionati, alle conferenze e alle attività seminariali organizzate durante il semestre. Tale partecipazione costituisce una parte integrante del percorso formativo e, insieme con la redazione di schede critiche dei film visionati e alla compilazione degli esercizi di scrittura, verrà tenuta in debita considerazione in sede di valutazione.
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica 1
L-OR/21 - LINGUE E LETTERATURE DELLA CINA E DELL'ASIA SUD-ORIENTALE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica 2
L-OR/21 - LINGUE E LETTERATURE DELLA CINA E DELL'ASIA SUD-ORIENTALE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica 3
L-OR/21 - LINGUE E LETTERATURE DELLA CINA E DELL'ASIA SUD-ORIENTALE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Siti didattici
Docente/i
Ricevimento:
Venerdì 23/10 ore 12,30-15,30, giovedì 29/10 ore 12,30-16,30 sul Team dedicato; i laureandi sono pregati di accedere al canale privato relativo alla rispettiva sessione.
Online sul Team 'ricevimento studenti Mottura' (codice 0rs7rq0) [Stanza 5009, Polo MIC, piazza Montanelli 1, 20099 Sesto San Giovanni (MI)]