Malattie infettive degli animali domestici 2 e epidemiologia veterinaria

A.A. 2019/2020
9
Crediti massimi
88
Ore totali
SSD
VET/05
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Scopo del corso di Malattie Infettive degli Animali Domestici II nel suo complesso è quello di fornire allo studente gli strumenti teorici  e pratici per la sorveglianza, diagnosi e controllo delle malattie infettive.
In partiocolare il modulo di epidemiologia veterinaria ha lo scopo di fornire i principi di base dell'epidemiologia e delle sue applicazioni alla Medicina veterinaria. Vengono in particolare affrontati i temi relativi al campionamento, alle misure epidemiologiche, alla valutazione dei test diagnostici e, infine, agli studi epidemiologici.
Nel modulo di Malattie Infettive il corso vuole fornire approfondite conoscenze sulle malattie infettive a maggior diffusione negli allevamenti intensivi del bovino, con particolare riguardo alle sindromi polifattoriali ad elevato impatto economico. Gli argomenti sono trattati privilegiando gli aspetti epidemiologici, diagnostici e preventivi.
Infine nel modulo di Sanità pubblica sono descritti l'organizzazione del Servizio Sanitatio Nazionale e dei principali Organismi Sanitari Internazionali. Vengono inoltre affrontate le tematiche relative alle patologie emergenti e riemergenti, a quelle trasmesse da vettori biologici e infine alle zoonosi emergenti.
Risultati apprendimento attesi
I risultati di apprendimento attesi dal corso sono s individuati come segue:

Conoscenze e capacità di comprensione
Al termine del corso lo studente dovrà aver acquisito le conoscenze teoriche e pratiche necessarie a valutare l'accuratezza dei test diagnostici, effettuare semplici indagini epidemiologiche e a poter gestire nel suo complesso la comparsa di focolai di malattie infettive o, quanto meno, controllare e possibilmente eradicare le principali patologie infettive negli allevamenti di bovini. Dovrà inoltre conoscere le principali malattie a carattere zoonosico presentate nel corso al fine di svolgere il ruolo proprio della figura del veterinario nell'ambito della Sanità pubblica. Dovrà inoltre conoscere la struttura del Servizio Sanitario Nazionale e la funzione degli Organismi a livello europeo e internazionale.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Lo studente con le conoscenze teoriche e pratiche acquisite durante il corso dovrà essere in grado di formulare un sospetto di malattia infettiva, anche attraverso opportune valutazioni epidemiologiche, individuare le procedure diagnostiche più efficiente per confermare la diagnosi e suggerire le opportune misure di terapia, controllo e prevenzione.

Autonomia di giudizio
Al termine del corso lo studente dovrà saper individuare i fattori di rischio diretto ed indiretto legati alla comparsa della malattia infettiva e di suggerire gli interventi più appropriati per contenerla o eliminarla.

Abilità comunicative
In base a quanto appreso dal corso lo studente deve essere in grado di esporre quanto appreso in modo semplice e chiaro utilizzando una terminologia scientifica corretta ed appropriata.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Secondo semestre
Prerequisiti
Lo studente dovrebbe aver già acquisito le conoscenze relative a microbiologia, immunologia, patologia generale e anatomia patologica.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
La prova d'esame è scritta (test a risposta aperta) ed orale e gli argomenti comprendono quelli trattati in tutti e tre i moduli in cui è articolato il corso.
Lo studente deve conoscere gli argomenti che sono stati indicati nel programma del corso e deve mostrare la capacità di affrontare praticamente la comparsa di un focolaio di una delle malattie infettive considerate compreso gli eventuali provvedimenti di Polizia veterinaria richiesti e gli eventuali piani di controllo/eradicazione applicabili.Gli appelli hanno cadenza mensile (escluso Marzo, Maggio, Agosto, Dicembre).
Per sostenere l'esame è indispensabile l'iscrizione all'appello mediante il servizio online SIFA dell'Ateneo (N.B.: le iscrizioni si chiudono 5 giorni prima della data dell'esame) e devono essere stati superati gli esami propedeutici.
Modulo: Malattie infettive degli animali domestici 2
Programma
Il programma del corso si articola sulla descrizione dell'epidemiologia, patogenesi, clinica, diagnosi e profilassi delle principali malattie infettive del bovino e dei piccoli ruminanti.
Tra le malattie infettive trattate sono quelle a carattere zoonosico (tubercolosi, brucellosi, salmonellosi, leptospirosi) (4h) quelle che determinano le principali perdite nell'allevamento dei bovini da latte (mastiti, patologie enteriche e respiratorie) (8h) e malattie di particolare interesse e attualità (paratubercolosi, febbre Q, campilobatteriosi) (4h). L'insieme delle malattie trattate si può modificare di anno in anno alla luce soprattutto di illustrare patologie di stretta attualità e l'elenco completo delle malattie da conoscere ai fini dell'esame è quello riportato nelle lezione on line reperibili sul sito ariel alla voce malattie infettive del bovino.
Le esercitazione verteranno principalmente sugli aspetti diagnostici delle diverse malattie infettive, affrontando il percorso diagnostico in tutte le sue fasi a partire delle modalità di scelta dei campioni, per poi affrontare i diversi test diagnostici da applicare e, infine, su come interpretare oggettivamente i dati ottenuti .
Metodi didattici
Le lezioni sono orali e il materiale didattico che riguarda tutti i moduli del corso sono riportati aggiornati nella specifica area del sito ARIEL.
Le esercitazioni riguardano gli aspetti diagnostici delle principali malattie infettive.
Materiale di riferimento
Zecconi (2010). Mastite Bovina. Manuale pratico per un efficace controllo in stalla. Ed. L'Informatore Agrario
Zecconi & Fantini (2012). Le malattie della produzione. Manuale per la prevenzione e il controllo. Ed. L'Informatore Agrario
Modulo: Sanità pubblica veterinaria e patologia tropicale
Programma
Didattica frontale
Introduzione: ruolo culturale e sociale della professione veterinaria; Sanità Pubblica Veterinaria: significato e rilevanza nella tutela della salute dell'uomo (2 h)
Il Servizio Sanitario Nazionale: organizzazione del Servizio Veterinario nell'ambito del Servizio Sanitario Nazionale: normative che ne regolano l'attività a livello centrale, intermedio e locale; Istituti Zooprofilattici Sperimentali, Centri Nazionali e Internazionali di Riferimento (3 h)
Le zoonosi: classificazione epidemiologica (schema OMS); zoonosi professionali, zoonosi urbane, rischio alimentare: basi tecniche, operative e normative della prevenzione (3 h)
Patologie emergenti in Europa: introduzione alle patologie infettive emergenti e riemergenti. Zoonosi introdotte da paesi Extra-UE. Zoonosi emergenti in Europa (4 h)
Patologie a rischio emergenza in Europa: Patologie e/o zoonosi presenti in paesi extraeuropei a rischio emergenza in Europa. Argomento di attualità in base alla situazione epidemiolgica mondiale (4 h)
Esercitazioni
La Sanità Pubblica in ambito internazionale: Organismi Sanitari Internazionali: Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), Organizzazione Mondiale della Sanità Animale (OIE), Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA), Agenzia Europea per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie (ECDC). Utilizzo della rete nella professione medica veterinaria (4 h)
Organi tecnici del SSN: Istituti Zooprofilattici Sperimentali, Centri Nazionali di Referenza: normativa, organizzazione e utilizzazione pratica nella profesione medica veterinaria (4 h)
Il Regolamento di Polizia Veterinaria: basi scientifiche e normative, significato nella professione veterinaria, applicazione pratica (4 h)
La professione veterinaria: Incontri programmati con professionalità medico-veterinarie operanti nell'ambito della Sanità Pubblica (4 h)
Metodi didattici
· Didattica frontale (2 CFU - 16 ore) costituita da nozioni generali di sanità pubblica, con particolare riguardo alla sanità pubblica veterinaria; le tematiche delle lezioni fanno riferimento all'organizzazione del Servizio Veterinario Pubblico, in ambito nazionale e internazionale. Particolare riguardo è dedicato alle infezioni zoonosiche, negli aspetti epidemiologici e nelle implicazioni sanitarie e sociali; è anche trattato specificamente il rischio zoonosico in ambito occupazionale, urbano e nelle connotazioni salienti del rischio alimentare. Particolare attenzione è dedicata alle zoonosi emergenti, sia a livello nazionale, sia internazionale.
· Esercitazioni (1CFU - 16 ore): riguardano la conoscenza e le modalità d'uso del Regolamento di Polizia Veterinaria nella pratica professionale del Medico Veterinario. Sono anche fornite conoscenze e indicazioni pratiche per l'impiego della rete informatica per l'acquisizione d'informazioni dalle organizzazioni sanitarie nazionali e internazionali d'interesse veterinario; si organizzano anche incontri con professionalità medico-veterinarie operanti nell'ambito della Sanità Pubblica.
Materiale di riferimento
Il materiale didattico e bibliografico sarà disponibile in formato elettronico al termine delle lezioni sulla piattaforma Ariel al link http://vsalaspvpt.ariel.ctu.unimi.it/v3/home/Default.aspx
Testi consigliati
Regolamento di Polizia Veterinaria - Soc. Ed. Esculapio
Gli animali, l'uomo e l'ambiente - Ed. Bononia University Press.
Modulo: Epidemiologia veterinaria
Programma
I postulati di Koch e Evans
Associazione, bias e confondimento
I test diagnostici
Il campionamento
Le misure epidemiologiche
Le misure dell'associazione
Gli studi epidemiologici di base
Metodi didattici
Lezioni frontali per illustrare le basi dell'epidemiologia e le sue applicazioni pratiche in Medicina Veterinaria
Seminari pratici per mettere in pratica le nozioni acquisite durante le lezioni frontali, affrontando problemi pratici sia per animali da reddito sia per quelli da compagnia ed utilizzando software specifici.
Materiale di riferimento
Trushfield Veterinary Epidemiology. Blackwell.
Bottarelli (2011). Epidemiologia teoria ed esempi di medicina veterinaria. Edagricole
Moduli o unità didattiche
Modulo: Epidemiologia veterinaria
VET/05 - MALATTIE INFETTIVE DEGLI ANIMALI DOMESTICI - CFU: 3
Esercitazioni: 16 ore
Lezioni: 16 ore
Docente: Zecconi Alfonso
Turni:
Docente: Zecconi Alfonso
Turno 1 per un gruppo di studenti
Docente: Zecconi Alfonso
Turno 2 per un gruppo di studenti
Docente: Zecconi Alfonso
Turno per tutti gli studenti
Docente: Zecconi Alfonso

Modulo: Malattie infettive degli animali domestici 2
VET/05 - MALATTIE INFETTIVE DEGLI ANIMALI DOMESTICI - CFU: 3
Esercitazioni: 16 ore
Lezioni: 16 ore
Docente: Zecconi Alfonso

Modulo: Sanità pubblica veterinaria e patologia tropicale
VET/05 - MALATTIE INFETTIVE DEGLI ANIMALI DOMESTICI - CFU: 3
Lezioni: 24 ore

Docente/i
Ricevimento:
su appuntamento
Ricevimento:
Martedì dalle 14 alle 16, per appuntamento (da richiedere via mail)
Divet - Unità di Malattie Infettive - Studio del docente
Ricevimento:
su appuntamento
Sezione di Malattie Infettive