Patologia, semeiotica chirurgica e radiologia veterinaria

A.A. 2019/2020
9
Crediti massimi
96
Ore totali
SSD
VET/09
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Obiettivi generali del corso
Il corso si prefigge di fornire allo studente nozioni fondamentali circa i meccanismi patogenetici delle affezioni chirurgiche tanto nei piccoli che nei grossi animali, nonché di rendere disponibili le nozioni pratiche per l'individuazione dei segni e dei sintomi unitamente a quelle di metodologia semeiologica che saranno condotte direttamente sia su pazienti che su modelli cadaverici.
Il modulo di radiologia fornisce allo studente gli elementi tecnici e metodologici per un razionale impiego delle radiazioni ionizzanti in ambito clinico sui piccoli e grossi animali, senza trascurare i principali aspetti radioprotezionistici.
Obiettivi specifici
1- Conoscenze e capacità di comprensione
Lo studente dovrà dimostrare approfondite conoscenze circa le basi patogenetiche delle malattie chirurgiche degli animali domestici, dovrà aver compreso le manifestazioni patologiche delle singole lesioni nei differenti animali con specifici riferimenti alle malattie dei tessuti, degli organi e dei sistemi. Dovrà dimostrare di aver compreso le basi logiche dell'approccio descrittivo semeiologico alle lesioni e di saper eseguire ed interpretare uno studio radiologico adeguato con particolare riferimento alla diagnostica differenziale.

2. Capacità di applicare conoscenze e comprensione
Lo studente dovrà dimostrare di essere in grado di applicare direttamente le conoscenze acquisite nella esecuzione pratica di manovre semeiologiche direttamente sull'animale o su modello cadaverico nonché dimostrare di essere in grado di valutare mediante descrizione appropriata studi radiografici eseguiti su pazienti in ambito della clinica dei piccoli e dei grossi animali.

3. Autonomia di giudizio
Lo studente dovrà dimostrare di essere in grado di affrontare in modo critico l'acquisizione delle nozioni fondamentali nonché della loro applicazione proattiva in senso pratico.

4. Abilità comunicative
Lo studente dovrà dimostrare di avere acquisito le capacità di espressione proprie del linguaggio professionale nella descrizione semeiologica-clinica delle lesioni, nella costruzione della interazione anamnestica con il proprietario dell'animale, nonché nell'ambito specifico della descrizione interpretativa delle immagini radiografiche esaminate.
Risultati apprendimento attesi
1- Conoscenze e capacità di comprensione
Lo studente dovrà dimostrare approfondite conoscenze circa le basi patogenetiche delle malattie chirurgiche degli animali domestici, dovrà aver compreso le manifestazioni patologiche delle singole lesioni nei differenti animali con specifici riferimenti alle malattie dei tessuti, degli organi e dei sistemi. Dovrà dimostrare di aver compreso le basi logiche dell'approccio descrittivo semeiologico alle lesioni e di saper eseguire ed interpretare uno studio radiologico adeguato con particolare riferimento alla diagnostica differenziale.
2. Capacità di applicare conoscenze e comprensione
Lo studente dovrà dimostrare di essere in grado di applicare direttamente le conoscenze acquisite nella esecuzione pratica di manovre semeiologiche direttamente sull'animale o su modello cadaverico nonché dimostrare di essere in grado di valutare mediante descrizione appropriata studi radiografici eseguiti su pazienti in ambito della clinica dei piccoli e dei grossi animali.
3. Autonomia di giudizio
Lo studente dovrà dimostrare di essere in grado di affrontare in modo critico l'acquisizione delle nozioni fondamentali nonché della loro applicazione proattiva in senso pratico.
4. Abilità comunicative
Lo studente dovrà dimostrare di avere acquisito le capacità di espressione proprie del linguaggio professionale nella descrizione semeiologica-clinica delle lesioni, nella costruzione della interazione anamnestica con il proprietario dell'animale, nonché nell'ambito specifico della descrizione interpretativa delle immagini radiografiche esaminate.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Secondo semestre
Prerequisiti
La frequenza alle lezioni e alle esercitazioni è obbligatoria per un monte ore pari ad almeno il 75% del totale. Propedeuticità consigliate: Anatomia patologica I e II
Gli appelli sono in numero di 8 e si svolgono nei mesi di: gennaio, febbraio, aprile, giugno, luglio, settembre, ottobre e novembre/dicembre. Appelli aggiuntivi per gli studenti fuori corso o laureandi sono da concordarsi di volta in volta
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
La prova d'esame per i moduli in cui è articolato il corso consiste in una prova scritta costituita da un test con domande a risposta multipla riguardante gli argomenti proposti nel modulo di patologia chirurgica (25 domande), nel modulo di semeiotica chirurgica (15 domande) e di radiologia veterinaria (15 domande). La prova scritta si indende superata se lo studente risponde correttamente almeno a 15 quesiti di patologia chirurgica, 9 quesiti di semeiotica e 9 di radiologia veterinaria. Il superamento della prova scritta consente di affrontare una prova orale-pratica per la componente di semeiotica chirurgica e di radiologia veterinaria.
Le prove pratiche vengono svolte sugli insegnamenti di Semeiotica Chirurgica e Radiologia Veterinaria.
Prova pratica di semeiotica chirurgica:
1- conoscenza delle nozioni propedeutiche alla semeiotica
2- esecuzione delle manualità semeiologiche principali sul paziente equino
3- valutazione semeiologica di paziente di specie canina (descrizione di quadri ispettivi anche attraverso filmati)
4- conoscenza della terminologia semeiologica di base
5- capacità di organizzazione di un percorso semeiologico ragionato
Prova pratica di Radiologia: lettura, descrizione e discussione di radiogrammi relativi a due casi clinici, uno sui piccoli e uno sui grossi animali.

-Il voto finale viene stabilito considerando il risultato ottenuto nella prova scritta di patologia chirurgica e delle prove orali-pratiche di semeiotica e radiologia veterinaria. In caso di insufficienza in uno dei due colloqui orali lo studente ha diritto a ripetere la sola prova orale nell'appello successivo a quello nel quale è risultato non sufficiente.
Patologia chirurgica
Programma
Didattica frontale (2 CFU - 16 ore): lo studente riceverà informazioni riguardanti la descrizione dei quadri patologici e delle basi patogenetiche delle principali malattie chirurgiche degli animali di affezione, del cavallo e del bovino.
· Introduzione al corso
· Definizioni e materiale di studio
· Organizzazione della didattica 1 ora
· Ferite, piaghe, ulcere, fistole
· Patologie della cicatrizzazione delle ferite 2 ore
· Ernie esterne (ombelicale, inguinale, perineale)
· Ernie interne (diaframmatica) 2 ore
· Compressione, contusione
· Rottura
· Frattura
· Guarigione delle fratture 2 ore
· Artrosi
· Artrite
· Osteocondrosi
· Lussazione 2 ore
· Osteomielite
· Enostosi
· Osteopatia Metafisaria
· Tumori Ossei 2 ore
· Displasia dell'anca
· Displasia del gomito
· Displasia del ginocchio 2 ore
· Teniti
· RCC
· Patologie della fisi 2 ore
· Ernie e prolassi
· Spondilomielopatia cervicale
· Stenosi lombosacrale 1 ore
Didattica esercitativa (1 CFU - 16 ore/studente): gli studenti vengono suddivisi in piccoli gruppi e devono riconoscere attraverso la proiezione di diapositive riferite a casi clinici le differenti espressioni della malattiche chirurgiche di organi e sistemi proposti nelle lezioni frontali
· Malattie chirurgiche di tessuti organi e sistemi 2 ore
· Paratopie 2 ore
· Patologie traumatiche 2 ore
· Patologie delle articolazioni 2 ore
· Patologie ossee infettive e non 2 ore
· Displasie 2 ore
· Cartilagine di accrescimento e tendini 2 ore
· Patologie del sistema nervoso 2 ore
Metodi didattici
Il corso si svolge tramite lezioni frontali ex cathedra, con l'ausilio di slides, riferite ai sillabi dei singoli moduli e ad esercitazioni pratiche. Gli studenti sono invitati a partecipare attivamente alla lezione sulla base delle conoscenze acquisite nelle materie propedeutiche.
Le esercitazioni sono svolte in modo interattivo improntate al riconoscimento pratico e alla descrizione con terminologia corretta delle lesioni presentate nelle lezioni frontali mediante proiezione di immagini di casi clinici riferiti tanto ai piccoli che ai grossi animali.
Materiale di riferimento
1)Bojrab,M.J.: Le Basi Patogenetiche delle Malattie chirurgiche nei Piccoli Animali.Cristiano Giraldi Editore, 2001, San Lazzaro di Savena-Bologna.
2)Micheletto,B.:Patologia Chirurgica Veterinaria e Podologia,U.T.E.T.1980,Torino.
3)Mortellaro, C.M.; Petazzoni, M., Vezzoni, A.: Atlante BOA ( Breed-oriented Orthopaedic Approach). Approccio ortopedico orientato alla razza. Edizione INNOVET , 2008.
ALTRO MATERIALE DIDATTICO
https://pc.ariel.ctu.unimi.it/v5/frm3/ThreadList.aspx?name=contenuti
Semeiotica chirurgica
Programma
Didattica frontale (2 CFU - 16 ore): lo studente riceverà informazioni riguardanti l'approccio logico al paziente considerando la presentazione clinica e la localizzazione anatomica della sede della lesione a partire dal segno clinico. Le lezioni si integrano totalmente con quelle del corso di semeiotica medica dei grandi e dei piccoli animali i cui argomenti costituiscono parte integrante dello studio del presente modulo
· Introduzione 1 ora
· Approccio ragionato alle zoppie del cavallo 2 ore
· Approccio ragionato alle zoppie nel cane 2 ore
· Approccio ragionato ai disturbi dell'apparato respiratorio del cane 2 ore
· Semeiotica oftalmologica 2 ore
· Approccio ragionato alla semeiotica del sistema nervoso del cane 2 ore
· L'esame collaterale endoscopico del cane e nel gatto 2 ore
· Approccio semeiologico ragionato alle tumefazioni/neoformazioni 2 ore
· Esempi pratici di approccio semeiologico ragionato al paziente: cane 1 ora
Didattica esercitativa (1 CFU - 16 ore/studente): gli studenti vengono suddivisi in piccoli gruppi e apprendono direttamente sul'animale o su modallo cadaverico le principali manualità semeiologiche affrontate nelle lezioni teoriche
· Contenimento del cavallo 2 ore
· Esame obiettivo generale con riferimento particolare agli appiombi e ai difetti morfologici strutturali 2 ore
· Eop del piede 2 ore
· Esercizi individuali sul piede 2 ore
· Esame obiettivo particolare nodello e carpo 2 ore
· Esercizi individuali sul nodello e sul carpo 2 ore
· Esame obiettivo particolare del tarso 2 ore
· Valutazione della zoppia in movimento 2 ore
Metodi didattici
Le lezioni frontali si svolgono in aula con l'ausilio di slides. Gli studenti sono invitati a partecipare attivamente alla lezione sulla base delle conoscenze acquisite nelle materie propedeutiche.
Le esercitazioni di si svolgono negli ambulatori didattici per grossi animali dell'Ospedale Didattico Veterinario attraverso esecuzione di manualità singole sull'animale sotto la guida diretta del tutor, in aula didattica con la valutazione e il riconoscimento di differentri forme di zoppia nel cavallo e nel cane mediante visualizzazione di filmati di casi clinici, in sala settoria mediante esercizi effettuati su modello cadaverico
Materiale di riferimento
P. Ciaramella - SEMEIOLOGIA CLINICA VETERINARIA - Poletto editore, 2014
Altro materiale didattico
Rose R.J. and Hodgson T.R. - Manuale di Clinica del Cavallo. II Ed. Antonio Delfino, 2000
- http://sromussiscv.ariel.ctu.unimi.it/v3/frm3/ThreadList.aspx?name=cont…
- www/federica.unina.it
Radiologia veterinaria e medicina nucleare
Programma
Didattica frontale (2 CFU - 16 ore): concetti generali di diagnostica radiologica e criteri descrittivi e comparativi nello studio di singoli distretti e/o apparati nei piccoli animali, nel cavallo e nel bovino
· Introduzione del corso 1 ora
· Produzione dei raggi x e formazione dell'immagine 2 ore
· Radiologia digitale 1 ora
· Elementi di Tomografia Computerizzata a raggi x 1 ora
· Elementi di Risonanza Magnetica 1 ora
· Elementi di Medicina Nucleare 1 ora
· Elementi di Radioprotezione 1 ora
· Radiologia del torace nei piccoli animali 2 ore
· Radiologia dell'addome nei piccoli animali 2 ore
· Radiologia dello scheletro appendicolare nei piccoli e nei grossi animali 2 ore
· Radiologia dello scheletro assiale nei piccoli e nei grossi animali 2 ore
Didattica esercitativa (1 CFU - 16 ore/studente): i discenti vengono suddivisi in piccoli gruppi e ogni argomento delle esercitazioni è ripetuto per ciascun gruppo
· Radiodiagnostica dello scheletro appendicolare nel cavallo 4 ore
· Radiodiagnostica scheletro assiale nel cavallo 1 ora
· Radiodiagnostica scheletro appendicolare nei piccoli animali 3 ore
· Radiodiagnostica scheletro assiale nei piccoli animali 2 ora
· Radiodiagnostica del torace nei piccoli animali 3 ore
· Radiodiagnostica dell'addome nei piccoli animali 3 ore
Metodi didattici
Le lezioni frontali si svolgono in aula con l'ausilio di slides. Gli studenti sono invitati a partecipare attivamente alla lezione sulla base delle conoscenze acquisite nelle materie propedeutiche.
Le esercitazioni si svolgono nelle sale di radiodiagnostica dell'Ospedale Didattico Veterinario e in aula. Gli studenti, divisi in 5-6 per gruppo, imparano a gestire un tubo a raggi x convenzionale in sicurezza, esaminano casi clinici radiologici sui piccoli e sui grossi animali in formato digitale in modo autonomo, con la supervisione del docente. Per ogni caso sono tenuti a fornire una descrizione dell'apparato o del distretto in esame in condizioni normali e/o patologiche e formulare un iter diagnostico differenziale. E' possibile consultare testi di riferimento.
Materiale di riferimento
1) Fosbinder R.A., Kelsey C.A.: L'immagine radiologica. Tecnologie e tecniche di acquisizione. McGraw-Hill - I Ed. Italiana, 2003
2) Dennis R., Kirberger R.M., Barr F., Wrigley R.H.: Handbook of small animal radiology and ultrasound. Techinques and Differential Diagnoses. Elsevier II Ed., 2010 (limitatamente alla parte di Radiologia)
3) Thrall D.E.: Textbook of veterinary diagnostic radiology. Saunders, 6th ed.2012
4) O'Brien T.: Radiologia per la pratica ippiatrica, Antonio Delfino Editore, I ed. Italiana, 2008
Altro materiale didattico:
Ariel: slides del corso in formato .pdf
Moduli o unità didattiche
Patologia chirurgica
VET/09 - CLINICA CHIRURGICA VETERINARIA - CFU: 3
Esercitazioni: 16 ore
Lezioni: 16 ore
Docente: Romussi Stefano
Turni:
Docente: Romussi Stefano
Turno per tutti gli studenti
Docente: Romussi Stefano

Radiologia veterinaria e medicina nucleare
VET/09 - CLINICA CHIRURGICA VETERINARIA - CFU: 3
Esercitazioni: 16 ore
Lezioni: 16 ore
Turni:
Turno 1 per un gruppo di studenti
Docente: Di Giancamillo Mauro
Turno 10 per un gruppo di studenti
Docente: Zani Davide Danilo
Turno 11 per un gruppo di studenti
Docente: Zani Davide Danilo
Turno 12 per un gruppo di studenti
Docente: Zani Davide Danilo
Turno 13 per un gruppo di studenti
Docente: Zani Davide Danilo
Turno 14 per un gruppo di studenti
Docente: Zani Davide Danilo
Turno 2 per un gruppo di studenti
Docente: Di Giancamillo Mauro
Turno 3 per un gruppo di studenti
Docente: Di Giancamillo Mauro
Turno 4 per un gruppo di studenti
Docente: Di Giancamillo Mauro
Turno 5 per un gruppo di studenti
Docente: Di Giancamillo Mauro
Turno 6 per un gruppo di studenti
Docente: Di Giancamillo Mauro
Turno 7 per un gruppo di studenti
Docente: Di Giancamillo Mauro
Turno 8 per un gruppo di studenti
Docente: Zani Davide Danilo
Turno 9 per un gruppo di studenti
Docente: Zani Davide Danilo

Semeiotica chirurgica
VET/09 - CLINICA CHIRURGICA VETERINARIA - CFU: 3
Esercitazioni: 16 ore
Lezioni: 16 ore
Turni:
Turno 1 per un gruppo di studenti
Docente: Zani Davide Danilo
Turno 2 per un gruppo di studenti
Docente: Zani Davide Danilo
Turno 3 per un gruppo di studenti
Docente: Zani Davide Danilo
Turno 4 per un gruppo di studenti
Docente: Zani Davide Danilo
Turno 5 per un gruppo di studenti
Docente: Zani Davide Danilo
Turno 6 per un gruppo di studenti
Docente: Zani Davide Danilo
Turno 7 per un gruppo di studenti
Docente: Zani Davide Danilo

Docente/i
Ricevimento:
Tutti i giorni su appuntamento
Via Celoria, 10 - Milano: ufficio di Radiologia; via dell'Università, 6 - Lodi - Ufficio di Radiologia
Ricevimento:
venerdì 15-16
Reparto di Radiologia dell'Ospedale Veterinario di Lodi