Psicologia applicata alle relazioni sociali, comunicazione e dinamiche di gruppo

A.A. 2019/2020
8
Crediti massimi
64
Ore totali
SSD
M-DEA/01 M-PSI/01 M-PSI/06 SPS/07
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
L'insegnamento si propone di fornire agli studenti conoscenze relative a:
- l'applicazione delle teorie socio-antropologiche nell'osservazione e interpretazione delle realtà sanitarie;
- le modalità di comunicazione operatore sanitario-paziente, comprese le differenze di genere e di culture;
- la valutazione delle problematiche in ambito sanitario utilizzando come riferimento il modello olistico bio-psico-sociale;
- l'identificazione e l'applicazione dei modelli teorici sviluppati per l'analisi, lo studio e l'implementazione di comportamenti di salute al fine di promuovere prevenzione e gestione adattativa della malattia;
- la facilitazione di interazioni sociali diadiche e di gruppo nel contesto professionale;
- la gestione efficace del ruolo del coordinatore di struttura attraverso la padronanza delle principali metodologie di intervento per lo sviluppo delle persone, dei gruppi, delle organizzazioni;
- identificare i principali modelli di psicologia del lavoro e gli strumenti metodologici e tecnici utili a valorizzare capacità e potenzialità di individui e gruppi in ambiti lavorativi e organizzativi;
- l'adozione di una prospettiva sistemica che tenga conto delle variabili individuali, relazionali ed organizzative implicate nella strutturazione dei contesti lavorativi;
- la gestione dello stress lavoro correlato e la prevenzione dei rischi in ambito lavorativo.
Risultati apprendimento attesi
Al termine dell'insegnamento lo studente dovrà essere in grado di:
- applicare i modelli teorici sviluppati per l'analisi delle relazioni interpersonali all'interno di interazioni nel contesto professionale
- valutare gli elementi determinanti nella relazione interpersonale con particolare riferimento alla comunicazione verbale e non verbale all'interno di un'équipe multiprofessionale, tra operatori e figure di coordinamento, tra équipe operativa ed organi amministrativi e decisionali, all'interno ed all'esterno della struttura;
- risolvere problematiche professionali e relazionali nella prospettiva transculturale;
- valutare interventi e problematiche in ambito sanitario utilizzando come riferimento il modello olistico bio-psico-sociale
- analizzare e risolvere problemi legati allo stress ed al burnout nell'équipe professionale.
Programma e organizzazione didattica

Single session

Responsabile
Prerequisiti
Non sono richieste conoscenze preliminari
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
La valutazione globale dei risultati di apprendimento avviene mediante una prova scritta, effettuata in specfiche sessioni d'esame, come da Regolamento. La prova include quiz a risposta multipla e domande a risposta aperta. Tutti i moduli che compongono l'insegnamento concorrono in uguale misura a determinare la valutazione finale espressa in 30 esimi.
Non sono previste prove intermedie o pre-appelli.
Non sono ammessi per la prova materiali didattici o appunti.
I risultati finali dei singoli moduli sono pubblicati sul sito ARIEL del corso di studio e il Docente responsabile dell'insegnamento provvede alla verbalizzazione finale sulla relativa piattaforma UNIMI.
Discipline demoetnoantropologiche
Programma
- Lineamenti di antropologia medica: cultura e culture; corpo; saperi sulla malattia e sul corpo; prospettive d'analisi;
- Interpretazioni sociali e culturali di salute e malattia
- Medicina interculturale
- Migrazione e sistemi sanitari
Metodi didattici
L'insegnamento viene erogato mediante lezioni frontali in aula, secondo un calendario programmato e pubblicato sul sito ARIEL del corso di studio.
Materiale di riferimento
Ivo Quaranta e Mario Ricca. Malati fuori luogo. Medicina Interculturale, Milano, Cortina 2012
Articoli e documenti di approfondimento proposti a lezione.
Psicologia generale
Programma
- Introduzione - Psicologia e salute
- I concetti di salute e salute mentale
- La gestione della malattia: trauma, stress e strategie di coping
- Aspetti positivi della gestione della malattia: mobilizzazione di risorse personali e relazionali
- Prevenzione ed acquisizione di comportamenti di salute: modelli teorici e applicazioni
- Comunicazione e relazione in ambito sanitario
- Aspetti culturali della salute e della malattia: dimensioni psicologiche e relazionali
- Benessere e soddisfazione lavorativa nei professionisti della salute
Metodi didattici
L'insegnamento viene erogato mediante lezioni frontali, organizzate secondo un calendario pubblicato sul sito ARIEL del corso di studio.
Materiale di riferimento
A. Delle Fave e M. Bassi (2013). Psicologia e salute (seconda edizione). Torino: UTET Università
Articoli e documenti di approfondimento proposti a lezione
Psicologia del lavoro e delle organizzazioni
Programma
- Introduzione al corso: condividiamo una epistemiologia sistemica socio-costruttiva
- Storia, sviluppo e prospettive della psicologia del lavoro
- La dimensione soggettiva del lavoro: significati del lavoro, motivazione e soddisfazione lavorativa
- Psicologia della sicurezza: ergonomia e fattori umani, percezione del rischio, sicurezza comportamentale,
benessere organizzativo e rischi psicosociali
- Psicologia delle risorse umane: sviluppo organizzativo, sistema delle competenze e formazione
Metodi didattici
L'insegnamento viene erogato mediante lezioni frontali in aula, secondo un calendario programmato e pubblicato sul sito ARIEL del corso di studio.
Materiale di riferimento
-Sarchielli G. (2008) Psicologia del lavoro. Il Mulino (Capitolo II "I significati del lavoro)
-La Rosa M., Rizza R., Zurla P. (2006) Lavoro e società industriale. Da Adam Smith a Karl Polanyri. Franco Angeli (parte seconda - capitolo 2 "Frederick Winslow Tylor: il 'padre' dell'organizzazione scientifica del lavoro" e 3 "Elton Mayo e la scoperta delle relazioni umane")
-Argentero P., Cortese C. G. (2009) Psicologia del lavoro Raffaello Cortina Milano /Capitoli 3,6,8,9)
-Dispensa didattica della docente.
-Visione critica di film
Sociologia generale
Programma
1. Che cos'è la Sociologia: le origini, i concetti;
2 . I classici della sociologia: Durkheim, Weber, Marx, la Scuola di Chicago
3. Le teorie sociologiche
4. Fare ricerca in sociologia
5. Socializzazione e costruzione dell'identità: classe e genere
6. La sociologia della salute e della malattia
7. la medicalizzazione della riproduzione umana: dal parto alle TRA
8. Riflessioni su salute e disuguaglianza globale
Metodi didattici
L'insegnamento viene erogato mediante lezioni frontali in aula, secondo un calendario programmato e pubblicato sul sito ARIEL del corso di studio.
Materiale di riferimento
Anderson L.M., Taylor H.F. L'essenziale di sociologia. Zanichelli, 2004 o ed. succ. Cap. 1 (pp. 1-27);
Lombardi L., Riproduzione e salute nella società globale. Genere, medicalizzazione e mutamento sociale, Maggioli Editore, 2018.
Moduli o unità didattiche
Discipline demoetnoantropologiche
M-DEA/01 - DISCIPLINE DEMOETNOANTROPOLOGICHE - CFU: 2
Lezioni: 16 ore
Docente: Ciabarri Luca

Psicologia del lavoro e delle organizzazioni
M-PSI/06 - PSICOLOGIA DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI - CFU: 2
Lezioni: 16 ore

Psicologia generale
M-PSI/01 - PSICOLOGIA GENERALE - CFU: 2
Lezioni: 16 ore

Sociologia generale
SPS/07 - SOCIOLOGIA GENERALE - CFU: 2
Lezioni: 16 ore

Docente/i
Ricevimento:
Lunedì 10,30-13,30 (dal 17 Febbraio al 25 Maggio solo h. 10,30 - 12,30) presso studio del docente, via Festa del Perdono, Dip. Filosofia, I piano. Solo nei mesi di svolgimento del corso presso il CdL in Beni Culturali anche il VENERDì 13,30 - 14,30 in via
In tutto il periodo di sospensione dell'attività didattica frontale il ricevimento si svolge via Teams o Skype, con preventiva prenotazione inviando un'email al docente
Ricevimento:
Giovedi h. 12.00 I e II semestre (III e IV anno)
Ricevimento:
previo appuntamento da concordare via e-mail