Storia dei paesi slavi

A.A. 2019/2020
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
M-STO/03
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso offre un quadro dell'Europa centro-orientale, con particolare riguardo ai Paesi slavi, fornendo gli essenziali elementi geografici, cartografici, storici e storiografici per collocare in una prospettiva transculturale e transnazionale i processi di sviluppo sociale, economico e politico propri di quell'area in età moderno-contemporanea.
Risultati apprendimento attesi
Al termine del corso lo studente avrà acquisito la conoscenza dei principali avvenimenti della storia dell'Europa centro-orientale e dei Paesi slavi fra XIX e XX secolo (con i debiti rimandi a periodi immediatamente precedenti o successivi) delle principali interpretazioni storiografiche di cui sono stati oggetto. Avrà contezza dello svolgimento politico-istituzionale, socioeconomico e culturale dell'area considerata, riuscendo a collocare gli eventi e le figure più rappresentative nei loro contesti cronologici e geografici. Lo studente sarà in grado di utilizzare strumenti linguistici (proprietà di linguaggio, corretto lessico specifico) adeguati a esprimere, in forma chiara ed efficace, concetti di carattere politico, istituzionale, economico, culturale e religioso; saprà leggere criticamente opere storiografiche e utilizzare i principali strumenti, anche informatici, per la ricerca e l'analisi delle fonti. Queste competenze saranno acquisite tramite un confronto diretto e continuativo con il docente in aula; la discussione intorno alle fonti proposte costituirà inoltre un momento di riflessione critica e di apprendimento metodologico. Grande importanza rivestirà anche la partecipazione a seminari e incontri proposti all'interno delle attività del Dipartimento di studi storici. Gli studenti non frequentanti potranno avvalersi degli strumenti didattici messi eventualmente a disposizione dal docente su Ariel, approfondire gli argomenti principali tramite apposite letture concordate con il docente, e ovviamente confrontarsi con il docente stesso sia via mail sia durante gli orari di ricevimento.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Periodo
Secondo semestre
Programma
Titolo del corso: Gli slavi nei grandi imperi fra Ottocento e Novecento. Aspirazioni economiche, culturali, politiche.
Unità didattica 1: Lineamenti generali di storia dell'Europa orientale dai Balcani alla Russia (1815-1919).
Unità didattica 2: I popoli slavi dai Balcani alla Russia fra XIX e XX secolo.
Unità didattica 3: La dialettica impero-nazione fra conservazione e riforme.
Prerequisiti
Non vi sono prerequisiti specifici differenti da quelli richiesti per l'accesso al corso di laurea
Metodi didattici
La frequenza delle lezioni è fortemente consigliata, anche se non obbligatoria. L'insegnamento è costituito da lezione frontali volte innanzitutto all'acquisizione delle conoscenze, delle competenze e del linguaggio proprio della disciplina. La discussione in aula col docente è parte integrante del metodo didattico e mira a promuovere presso lo studente lo spirito critico e la capacità di applicare le competenze e le conoscenze acquisite.
L'insegnamento si avvale di materiale didattico anche multimediale presente nella piattaforma ARIEL.
Accanto alle lezioni frontali sono previsti lavori di gruppo e/o relazioni individuali
Materiale di riferimento
Studenti frequentanti:
- Programma per 6 cfu:
- La conoscenza degli argomenti trattati a lezione (unità didattiche 1 e 2).
- La conoscenza del manuale: G. Lami, Storia dell'Europa orientale, Mondadori Education-Le Monnier Università, Milano-Firenze, 2019.
- La conoscenza di uno dei seguenti volumi:
- Georges Castellan, Storia dei Balcani, Argo, Lecce, 1999, limitatamente ai capitoli IX-XV (o nell'originale francese Georges Castellan, Histoire des Balkans, Fayard, Paris, 1991, sempre limitatamente ai capitoli IX-XV).
- Charles and Barbara Jelavich, The Establishment of Balkan National States (1804-1920), University of Washington Press, Seattle; London, 1977.

- Programma per 9 cfu:
- La conoscenza degli argomenti trattati a lezione (unità didattiche 1, 2, 3).
- La conoscenza del manuale: G. Lami, Storia dell'Europa orientale, Mondadori Education-Le Monnier Università, Milano-Firenze, 2019.
- La conoscenza di due dei seguenti volumi (da scegliere uno nel gruppo A e uno nel gruppo B).
- Gruppo A:
- Georges Castellan, Storia dei Balcani, Argo, Lecce, 1999, limitatamente ai capitoli IX-XV (o nell'originale francese Georges Castellan, Histoire des Balkans, Fayard, Paris, 1991, sempre limitatamente ai capitoli IX-XV).
- Charles and Barbara Jelavich, The Establishment of Balkan National States (1804-1920), University of Washington Press, Seattle; London, 1977.
- Gruppo B:
- G. Lami, La questione ucraina fra '800 e '900, Cuem, Milano, 2005.
- A. Kappeler, Petite histoire de l'Ukraine, Institut d'etudes slaves, Paris, 1997.
- P. R. Magocsi, History of Ukraine, University of Toronto press, Toronto, 2010, pp. 305-520.

Studenti non frequentanti:
- Programma per 6 cfu:
- La conoscenza del manuale: G. Lami, Storia dell'Europa orientale, Mondadori Education-Le Monnier Università, Milano-Firenze, 2019.
- La conoscenza di due volumi (da scegliere uno nel gruppo A e uno nel gruppo B).
- Gruppo A:
- Georges Castellan, Storia dei Balcani, Argo, Lecce, 1999, limitatamente ai capitoli IX-XV (o nell'originale francese Georges Castellan, Histoire des Balkans, Fayard, Paris, 1991, sempre limitatamente ai capitoli IX-XV).
- Charles and Barbara Jelavich, The Establishment of Balkan National States (1804-1920), University of Washington Press, Seattle; London, 1977.
- Gruppo B:
- Erik Goldstein, Gli accordi di pace dopo la Grande Guerra (1919-1925), il Mulino, Bologna, 2005 (o nell'originale inglese Erik Goldstein, The First world War and the Peace settlements, 1919-1925, Longman, London, 2002).
- Jean-Jacques Becker, Le traité de Versailles, Presses universitaires de France, Paris 2002.

- Programma per 9 cfu:
- La conoscenza del manuale: G. Lami, Storia dell'Europa orientale, Mondadori Education-Mondadori Education-Le Monnier Università, Milano-Firenze, 2019.
- La conoscenza di quattro volumi (da scegliere uno nel gruppo A, uno nel gruppo B, uno nel gruppo C, uno nel gruppo D).
- Gruppo A:
- Georges Castellan, Storia dei Balcani, Argo, Lecce, 1999, limitatamente ai capitoli IX-XV (o nell'originale francese Georges Castellan, Histoire des Balkans, Fayard, Paris, 1991, sempre limitatamente ai capitoli IX-XV).
- Charles and Barbara Jelavich, The Establishment of Balkan National States (1804-1920), University of Washington Press, Seattle; London, 1977.
- Gruppo B:
- Erik Goldstein, Gli accordi di pace dopo la Grande Guerra (1919-1925), il Mulino, Bologna, 2005 (o nell'originale inglese Erik Goldstein, The First world War and the Peace settlements, 1919-1925, Longman, London, 2002).
- Jean-Jacques Becker, Le traité de Versailles, Presses universitaires de France, Paris 2002.
- Gruppo C:
- Giulia Lami, La questione ucraina fra '800 e '900, Cuem, Milano, 2005.
- Andreas Kappeler, Petite histoire de l'Ukraine, Institut d'études slaves, Paris, 1997.
- Paul Robert Magocsi, History of Ukraine, University of Toronto press, Toronto, 2010, pp. 305-520.
- Gruppo D:
- Giulia Lami (a cura di), 1905: l'altra rivoluzione russa, Cuem, Milano, 2007.
- Giulia Lami, Europe centrale et orientale au 19. siècle d'après les voyages du romancier et journaliste suisse Victor Tissot, Champion, Paris, 2013.
- Ann Reid, Borderland: A journey through the history of Ukraine, Westwiew, Boulder, 2000.

Gli studenti internazionali o Erasmus incoming sono invitati a prendere tempestivamente contatto col docente titolare del corso per concordare il programma d'esame, eventualmente in lingua inglese.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
- Metodo: esame orale
- Tipo di esame: colloquio orale
- Criteri di valutazione: capacità di dimostrare e elaborare le conoscenze acquisite, capacità di riflettere criticamente sul lavoro svolto; qualità dell'esposizione, competenza nell'uso del lessico della disciplina, efficacia comunicativa e chiarezza.
- Tipo di valutazione: voto in trentesimi
Le modalità d'esame per studenti con disabilità e/o con DSA dovranno essere concordate col docente, in accordo con l'Ufficio competente.
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
M-STO/03 - STORIA DELL'EUROPA ORIENTALE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
M-STO/03 - STORIA DELL'EUROPA ORIENTALE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
M-STO/03 - STORIA DELL'EUROPA ORIENTALE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Siti didattici
Docente/i
Ricevimento:
mer. 10.30-13.30. Il ric. è al momento sospeso. Il docente è disponibile per mail o su appuntamento concordato via Skype.
settore A - terzo piano - stanza 15