Conservazione della natura

A.A. 2020/2021
6
Crediti massimi
52
Ore totali
SSD
BIO/07
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso di Conservazione della Natura intende fornire allo studente i principi di biologia della conservazione, con particolare riferimento alla componente faunistica. Mediante un approccio multidisciplinare, sulla base di solide basi ecologiche, verrà illustrata l'importanza della conservazione della biodiversità per il corretto funzionamento degli ecosistemi. Verranno illustrate nel dettaglio le cause e le conseguenze ecologiche ed evoluzionistiche della perdità di biodiversità.
Risultati apprendimento attesi
Lo studente acquisirà le basi teoriche e pratiche per identificare e definire le principali minacce che affliggono gli ecosistemi naturali, per comprenderne i processi che stanno alla base e per suggerire eventuali soluzioni e misure di mitigazione. Inoltre, lo studente è atteso acquisire le conoscenze di base per impostare correttamente programmi di monitoraggio della biodiversità. Le conoscenze acquisite durante il corso potranno consentire l'adozione di decisioni informate relativamente alle priorità di conservazione in un contesto di rapide trasformazioni ecologiche indotte dalla crescente pressione antropica sugli ecosistemi.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Primo semestre
Le lezioni si svolgeranno online in modalità sincrona. Gli esami scritti si svolgeranno in presenza, secondo le indicazioni di Ateneo
Programma
Storia e finalità della biologia della conservazione; impatto antropico sulla biosfera e concetto di sviluppo sostenibile - Concetto di biodiversità; fattori correlati e determinanti della variazione; perturbazioni ecologiche ed effetti sulla biodiversità; relazioni specie-area e teoria della biogeografia insulare - Definizioni di specie; processi di speciazione ed elementi di teoria dell'evoluzione - Estinzioni storiche ed attuali: cause e conseguenze; IUCN e lista rossa - Elementi di genetica della conservazione; inbreeding, deriva genetica, effetto del fondatore ed effetti sulla fitness - Specie alloctone ed invasive: rassegna, meccanismi, suscettibilità alle invasioni ed effetti sulla comunità ricevente - Riduzione e frammentazione degli habitat; effetto margine; teoria delle metapopolazioni, dinamiche metapopolazionistiche e vitalità delle metapopolazioni - Elementi di pianificazione delle aree protette: la rete delle aree protette italiane e le aree marine protette (AMP); efficacia delle AMP - Rete Natura2000, direttive europee, nazionali e regionali per la conservazione della fauna - Cambiamenti climatici e biologia della conservazione.
Prerequisiti
Per sostenere l'esame, è necessaria una solida preparazione in ecologia di base, biologia evoluzionistica, zoologia generale e genetica. E' fortemente consigliato aver già sostenuto l'esame degli insegnamenti di Zoologia, Genetica, Ecologia ed Etologia
Metodi didattici
Lezioni frontali interattive supportate da materiale proiettato. E' fortemente consigliata una costante presenza a lezione.
Materiale di riferimento
Materiale didattico disponibile su sito ARIEL dell'insegnamento
Primack RB, Carotenuto L 2003 Conservazione della Natura - Zanichelli
Frankham R, Ballou JD, Briscoe DA 2006. Fondamenti di genetica della conservazione - Zanichelli
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame si svolgerà mediante colloquio orale inerente i temi trattati a lezione.
BIO/07 - ECOLOGIA - CFU: 6
Esercitazioni pratiche con elementi di teoria: 12 ore
Lezioni: 40 ore
Docente: Rubolini Diego
Docente/i