La patologia in gravidanza

A.A. 2020/2021
6
Crediti massimi
90
Ore totali
SSD
BIO/12 BIO/14 MED/38 MED/40 MED/47
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Lo studente deve acquisire le nozioni di base che gli permettano di utilizzare correttamente la semeiologia per produrre una diagnosi di patologia gravidica e, nel caso, di offrire un approccio assistenziale adeguato all'emergenza/urgenza.
Risultati apprendimento attesi
Conoscenza e comprensione
La/lo studente deve:
· acquisire le nozioni clinico-epidemiologiche di base che le/gli permettano, applicando correttamente l'approccio semiologico ostetrico alla donna, di comprendere la cessazione dello stato fisiologico e di modulare un sospetto di patologia gravidica
Capacità di applicare conoscenza e comprensione
· Capacità di applicare un approccio assistenziale adeguato all'emergenza/urgenza;
· Capacità di gestire l'organizzazione del lavoro, insieme a colleghi e collaboratori, con equilibrio ed efficienza.
Programma e organizzazione didattica

Sezione: Mantova

Responsabile
Metodi di insegnamento
Le lezioni si terranno sulla piattaforma Microsoft Teams e potranno essere seguite sia in sincrono sulla base dell'orario del primo trimestre sia in asincrono perché saranno registrate e lasciate a disposizione degli studenti sulla medesima piattaforma. Se le regolamentazioni inerenti il distanziamento sociale lo consentiranno, l'attività formativa potrà vedere una parte di studenti in presenza.
Programma e materiale di riferimento
Il programma e il materiale di riferimento non subiranno variazioni.
Modalità di verifica dell'apprendimento e criteri di valutazione
L'esame si svolgerà in forma orale utilizzando la piattaforma Microsoft Teams o, laddove la regolamentazione lo consentisse, in presenza, sempre in forma orale.
L'esame, in particolare, sarà volto a:
- accertare il raggiungimento degli obiettivi del singolo modulo e del corso integrato
- accertare la padronanza del linguaggio specifico per il singolo modulo e per corso integrato
Prerequisiti
Propedeuticità dell'insegnamento: LE BASI DEL PERCORSO VITALE, LE DIFESE DEL PERCORSO VITALE, LA DONNA E IL PARTO, LA DONNA E LA GRAVIDANZA
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
Modalità della prova
Prove scritte (una - durata fino a 30 minuti ciascuna)
Prove orali (quattro)
Tipologia della prova
Test a risposte multiple chiuse ed aperte
Colloquio con il docente
Parametri di valutazione della prova
Capacità di organizzare discorsivamente la conoscenza; capacità di ragionamento critico sullo studio realizzato; qualità dell'esposizione, competenza nell'impiego del lessico specialistico, efficacia, linearità
Tipo di valutazione della prova
In trentesimi (il voto viene deciso dalla Commissione composta dai docenti presenti all'esame di Corso Integrato)
Modalità di comunicazione dei risultati della prova
Il voto viene riferito verbalmente allo studente. Successivamente il voto viene verbalizzato sul web con modalità che permette allo studente di accettarlo o rifiutarlo
Biochimica clinica e biologia molecolare clinica
Programma
Terapia trasfusionale
Indicazioni programmate e d'urgenza
Tecniche di scelta e d'esecuzione
Normativa vigente in materia
Gestione della trasfusione massiva
Reazioni trasfusionali
L'identificazione
La prevenzione
Il trattamento d'emergenza
Anemie e coagulopatie
Definizione clinica
Diagnostica
Prognostica.
Metodi didattici
Lezioni frontali
Discussione di casi clinici
Materiale di riferimento
Costantini W., Calistri D. OSTETRICA III Libro PICCIN
Pescetto, De Cecco, Pecorari MANUALE DI GINECOLOGIA E OSTETRICIA SEU, ROMA
A. Malavasi, G. Di Renzo SEMEIOTICA OSTETRICA CIC EDIZIONI
JamesSteerWeinerGonik TRATTAMENTO DELLA GRAVIDANZA A RISCHIO VERDUCCI EDITORE
Farmacologia
Programma
Anticoagulanti
Antianemici
Antibatterici
Antivirali antimicotici e antiprotozoari
Antiacidi
Antiulcera
Antiemetici antistaminici
Ormoni tiroidei e antitiroidei
Ormoni ipotalamici e ipofisari
Terapia del diabete uterotonici e uterolitici
Fans corticosteroidi antiasmatici
Anticonvulsivanti antipertensivi
Metodi didattici
Lezioni frontali
Materiale di riferimento
Costantini W., Calistri D. OSTETRICA III Libro PICCIN
Arisi E. FARMACI IN GRAVIDANZA EDRA 1° ED., 2002
B.D. Clayton, Y.N. Stock FONDAMENTI DI FARMACOLOGIA PER INFERMIERI EDISES, 2° EDIZIONE ITALIANA A CURA DI PAOLO PREZIOSI, 2007
Pediatria generale e specialistica
Programma
Problemi perinatali ed assistenza nel figlio di madre diabetica e con patologia tiroidea
Problemi perinatali ed assistenza in caso di gravidanza multipla
Neonato con ritardo di crescita intrauterino (IUGR):
Definizione
Caratteristiche anatomofisiologiche
Assistenza al neonato con ritardo di crescita intrauterino
Neonato pretermine:
Definizione
Classificazione in base a peso ed E.G.
Problemi perinatali e assistenza al neonato pretermine
o Termoregolazione
o Problemi respiratori
o Problemi cardiocircolatori
o Problemi metabolici
o Problemi neurologici
o Problemi infettivologici
o Problemi di alimentazione
o Prognosi e followup
Influenza fetoneonatale di patologie infettive in gravidanza
Patogenesi della malattia emolitica del neonato da incompatibilità ABO e Rh:
Quadro clinico
Principali indagini diagnostiche e provvedimenti terapeutici.
Metodi didattici
Lezioni frontali
Materiale di riferimento
Costantini W., Calistri D. OSTETRICA III Libro PICCIN
Gian Vincenzo Zuccotti MANUALE DI PEDIATRIA - LA PRATICA CLINICA Esculapio Editore
Gary M. Weiner, a cura di G. Capozzoli e F. Baldinelli MANUALE DI RIANIMAZIONE NEONATALE 7° Edizione Antonio Delfino Editore
V. Maglietta PUERICULTURA Ed. AMBROSIANA
T. Schwarz MANUALE DI PEDIATRIA Ed. AMBROSIANA
Ginecologia e ostetricia
Programma
Gravidanze a rischio
Definizione
Diagnosi
Diagnostica
Complicanze materne e fetali

La gemellarità
Aborto spontaneo.
Definizione
Etiopatogenesi
Aborto ripetuto.
Definizione
Etiopatogenesi

Incontinenza cervicale
Sintomi
Cause

Gravidanza extrauterina
Meccanismi fisiopatologici
Sintomatologia
Evoluzione
Terapia
Gravidanza tubarica
Gravidanza extratubarica

Parto prematuro
Etiopatogenesi
Clinica
Prevenzione
Complicanze
Terapia ed assistenza

Patologia del trofoblasto
Mola idatiforme
Mola invasiva
Coriocarcinoma
Tumore trofoblastico del sito placentare

Isoimmunizzazione rh
Definizione e significato
Approccio diagnostico
Valutazione degli effetti fetali
Monitoraggio immunologico
Significato ed esecuzione della profilassi
Controlli d'efficacia

Preeclampsia.
Edemi ipertensione proteinuria
Diagnosi
Terapia

Patologie endocrine

Modificazioni metaboliche in gravidanza
Diabete e gravidanza
Inquadramento clinico
Diabete preconcezionale e gravidico
Esami ematochimici e strumentali
Complicanze
Timing del parto

Patologia tiroidea.
Gozzo ipotiroidismo ipertiroidismo
Placenta e feto

Altre disendocrinopatie in gravidanza complicanze
LES
Artrite reumatoide
Sindrome di Siogren
Sclerodermia

Trattamento in gravidanza e puerperio
Metodi didattici
Lezioni frontali
Materiale di riferimento
Costantini W., Calistri D. OSTETRICA III Libro PICCIN
Pescetto, De Cecco, Pecorari MANUALE DI GINECOLOGIA E OSTETRICIA SEU, ROMA
A. Malavasi, G. Di Renzo SEMEIOTICA OSTETRICA CIC EDIZIONI
James Steer Weiner Gonik TRATTAMENTO DELLA GRAVIDANZA A RISCHIO VERDUCCI EDITORE
Scienze infermieristiche ostetrico-ginecologiche
Programma
L'ostetrica in un reparto di patologia della gravidanza: ruolo e comportamento
Ruolo dell'ostetrica nell'assistenza prenatale delle gravidanze a rischio
Figure e aree professionali con le quali principalmente interagisce

Monitoraggio del benessere fetale in reparto di patologia della gravidanza
Supporto alla gravida nelle sue componenti bio-psico sociali per quanto di pertinenza e attivazione di figure professionali specifiche

Assistenza ostetrica in caso di gravidanza multipla
Valutazione del benessere fetale

Monitoraggio emodinamico della gravida con patologie cardiovascolari

Assistenza ostetrica e relativi esami batteriologici ed ematochimici in presenza di patologie renali e/o di infezioni delle vie urinarie
Revisione del concetto di bilancio idroelettrolitico

Assistenza nel caso di crisi comiziali
Assistenza dell'ostetrica in presenza di eventuali patologie cerebrovascolari

Assistenza ostetrica in caso di aborto
Aborto spontaneo
Aborto terapeutico
Revisione di cavità uterina
Preparazione
Assistenza chirurgica
Assistenza postoperatoria
Assistenza al travaglio abortivo indotto con prostaglandine
Educazione sanitaria e di igiene alla dimissione
La rielaborazione del lutto

Iperemesi
Nutrizione parenterale
Dieta indicata nella ripresa di una alimentazione normale
Supporto psicologico
Assistenza ostetrica nelle principali manifestazioni dei disturbi gastrointestinali

Assistenza ostetrica in caso di ricovero per GEU.
Intervento di laparoscopia operativa per GEU

Allestimento in regime di emergenza urgenza
Assistenza nel postoperatorio
Supporto alla gravida nelle sue componenti bio-psico sociali per quanto di pertinenza e attivazione di figure professionali specifiche
Assistenza ostetrica alla gravida in terapia tocolitica I.V.
Educazione sanitaria relativa la gestione dell'attività contrattile uterina
Riposo
Interazione con il personale di assistenza
Valutazione del benessere fetale

Assistenza ostetrica in caso di preeclampsia.
Collaborazione con il medico.
Educazione sanitaria alla gravida nel riconoscimento di segni e sintomi relativi all'emergenza urgenza di questa patologia

Tecnica di esecuzione delle principali indagini in campo diabetologico
Profilo glicemico
Curva da carico normale
Minicurva
Valutazione della glicemia periferica con DTX
Pianificazione dell'assistenza in caso di ricovero per diabete gestazionale o preconcezionale
Assistenza in caso di crisi iper o ipoglicemiche
Educazione sanitaria alla gravida che inizia una terapia insulinica
Supporto alla gravida nelle sue componenti bio-psico sociali per quanto di pertinenza e attivazione di figure professionali specifiche
Educazione sanitaria e di igiene alla dimissione
Metodi didattici
Lezioni frontali
Discussione di casi clinici
Materiale di riferimento
Costantini W., Calistri D. OSTETRICA III Libro PICCIN
Pescetto, De Cecco, Pecorari MANUALE DI GINECOLOGIA E OSTETRICIA SEU, ROMA
A. Malavasi, G. Di Renzo SEMEIOTICA OSTETRICA CIC EDIZIONI
JamesSteerWeinerGonik TRATTAMENTO DELLA GRAVIDANZA A RISCHIO VERDUCCI EDITORE
Moduli o unità didattiche
Biochimica clinica e biologia molecolare clinica
BIO/12 - BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICA - CFU: 1
Lezioni: 15 ore
Docenti: Glingani Claudia, Marelli Ornella

Farmacologia
BIO/14 - FARMACOLOGIA - CFU: 1
Lezioni: 15 ore
Docente: Marelli Ornella

Ginecologia e ostetricia
MED/40 - GINECOLOGIA E OSTETRICIA - CFU: 1001
Lezioni: 30 ore

Pediatria generale e specialistica
MED/38 - PEDIATRIA GENERALE E SPECIALISTICA - CFU: 1
Lezioni: 15 ore
Docente: Morandi Grazia

Scienze infermieristiche ostetrico-ginecologiche
MED/47 - SCIENZE INFERMIERISTICHE OSTETRICO-GINECOLOGICHE - CFU: 1
Lezioni: 15 ore
Docente: Varalta Serena

Sezione: Milano

Responsabile
Metodi di insegnamento
Le lezioni si terranno sulla piattaforma Microsoft Teams e potranno essere seguite sia in sincrono sulla base dell'orario del primo trimestre sia in asincrono perché saranno registrate e lasciate a disposizione degli studenti sulla medesima piattaforma. Se le regolamentazioni inerenti il distanziamento sociale lo consentiranno, l'attività formativa potrà vedere una parte di studenti in presenza.
Programma e materiale di riferimento
Il programma e il materiale di riferimento non subiranno variazioni.
Modalità di verifica dell'apprendimento e criteri di valutazione
L'esame si svolgerà in forma orale utilizzando la piattaforma Microsoft Teams o, laddove la regolamentazione lo consentisse, in presenza, sempre in forma orale.
L'esame, in particolare, sarà volto a:
- accertare il raggiungimento degli obiettivi del singolo modulo e del corso integrato
- accertare la padronanza del linguaggio specifico per il singolo modulo e per corso integrato
Prerequisiti
Propedeuticità dell'insegnamento: LE BASI DEL PERCORSO VITALE, LE DIFESE DEL PERCORSO VITALE, LA DONNA E IL PARTO, LA DONNA E LA GRAVIDANZA
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
Modalità della prova
Prove scritte (una - durata fino a 30 minuti ciascuna)
Prove orali (quattro)
Tipologia della prova
Test a risposte multiple chiuse ed aperte
Colloquio con il docente
Parametri di valutazione della prova
Capacità di organizzare discorsivamente la conoscenza; capacità di ragionamento critico sullo studio realizzato; qualità dell'esposizione, competenza nell'impiego del lessico specialistico, efficacia, linearità
Tipo di valutazione della prova
In trentesimi (il voto viene deciso dalla Commissione composta dai docenti presenti all'esame di Corso Integrato)
Modalità di comunicazione dei risultati della prova
Il voto viene riferito verbalmente allo studente. Successivamente il voto viene verbalizzato sul web con modalità che permette allo studente di accettarlo o rifiutarlo
Biochimica clinica e biologia molecolare clinica
Programma
Terapia trasfusionale
Indicazioni programmate e d'urgenza
Tecniche di scelta e d'esecuzione
Normativa vigente in materia
Gestione della trasfusione massiva
Reazioni trasfusionali
L'identificazione
La prevenzione
Il trattamento d'emergenza
Anemie e coagulopatie
Definizione clinica
Diagnostica
Prognostica.
Metodi didattici
Lezioni frontali
Discussione di casi clinici
Materiale di riferimento
Costantini W., Calistri D. OSTETRICA III Libro PICCIN
Pescetto, De Cecco, Pecorari MANUALE DI GINECOLOGIA E OSTETRICIA SEU, ROMA
A. Malavasi, G. Di Renzo SEMEIOTICA OSTETRICA CIC EDIZIONI
JamesSteerWeinerGonik TRATTAMENTO DELLA GRAVIDANZA A RISCHIO VERDUCCI EDITORE
Farmacologia
Programma
Anticoagulanti
Antianemici
Antibatterici
Antivirali antimicotici e antiprotozoari
Antiacidi
Antiulcera
Antiemetici antistaminici
Ormoni tiroidei e antitiroidei
Ormoni ipotalamici e ipofisari
Terapia del diabete uterotonici e uterolitici
Fans corticosteroidi antiasmatici
Anticonvulsivanti antipertensivi
Metodi didattici
Lezioni frontali
Materiale di riferimento
Costantini W., Calistri D. OSTETRICA III Libro PICCIN
Arisi E. FARMACI IN GRAVIDANZA EDRA 1° ED., 2002
B.D. Clayton, Y.N. Stock FONDAMENTI DI FARMACOLOGIA PER INFERMIERI EDISES, 2° EDIZIONE ITALIANA A CURA DI PAOLO PREZIOSI, 2007
Pediatria generale e specialistica
Programma
Problemi perinatali ed assistenza nel figlio di madre diabetica e con patologia tiroidea
Problemi perinatali ed assistenza in caso di gravidanza multipla
Neonato con ritardo di crescita intrauterino (IUGR):
Definizione
Caratteristiche anatomofisiologiche
Assistenza al neonato con ritardo di crescita intrauterino
Neonato pretermine:
Definizione
Classificazione in base a peso ed E.G.
Problemi perinatali e assistenza al neonato pretermine
o Termoregolazione
o Problemi respiratori
o Problemi cardiocircolatori
o Problemi metabolici
o Problemi neurologici
o Problemi infettivologici
o Problemi di alimentazione
o Prognosi e followup
Influenza fetoneonatale di patologie infettive in gravidanza
Patogenesi della malattia emolitica del neonato da incompatibilità ABO e Rh:
Quadro clinico
Principali indagini diagnostiche e provvedimenti terapeutici.
Metodi didattici
Lezioni frontali
Materiale di riferimento
Costantini W., Calistri D. OSTETRICA III Libro PICCIN
Gian Vincenzo Zuccotti MANUALE DI PEDIATRIA - LA PRATICA CLINICA Esculapio Editore
Gary M. Weiner, a cura di G. Capozzoli e F. Baldinelli MANUALE DI RIANIMAZIONE NEONATALE 7° Edizione Antonio Delfino Editore
V. Maglietta PUERICULTURA Ed. AMBROSIANA
T. Schwarz MANUALE DI PEDIATRIA Ed. AMBROSIANA
Ginecologia e ostetricia
Programma
Gravidanze a rischio
Definizione
Diagnosi
Diagnostica
Complicanze materne e fetali

La gemellarità
Aborto spontaneo.
Definizione
Etiopatogenesi
Aborto ripetuto.
Definizione
Etiopatogenesi

Incontinenza cervicale
Sintomi
Cause

Gravidanza extrauterina
Meccanismi fisiopatologici
Sintomatologia
Evoluzione
Terapia
Gravidanza tubarica
Gravidanza extratubarica

Parto prematuro
Etiopatogenesi
Clinica
Prevenzione
Complicanze
Terapia ed assistenza

Patologia del trofoblasto
Mola idatiforme
Mola invasiva
Coriocarcinoma
Tumore trofoblastico del sito placentare

Isoimmunizzazione rh
Definizione e significato
Approccio diagnostico
Valutazione degli effetti fetali
Monitoraggio immunologico
Significato ed esecuzione della profilassi
Controlli d'efficacia

Preeclampsia.
Edemi ipertensione proteinuria
Diagnosi
Terapia

Patologie endocrine

Modificazioni metaboliche in gravidanza
Diabete e gravidanza
Inquadramento clinico
Diabete preconcezionale e gravidico
Esami ematochimici e strumentali
Complicanze
Timing del parto

Patologia tiroidea.
Gozzo ipotiroidismo ipertiroidismo
Placenta e feto

Altre disendocrinopatie in gravidanza complicanze
LES
Artrite reumatoide
Sindrome di Siogren
Sclerodermia

Trattamento in gravidanza e puerperio
Metodi didattici
Lezioni frontali
Materiale di riferimento
Costantini W., Calistri D. OSTETRICA III Libro PICCIN
Pescetto, De Cecco, Pecorari MANUALE DI GINECOLOGIA E OSTETRICIA SEU, ROMA
A. Malavasi, G. Di Renzo SEMEIOTICA OSTETRICA CIC EDIZIONI
James Steer Weiner Gonik TRATTAMENTO DELLA GRAVIDANZA A RISCHIO VERDUCCI EDITORE
Scienze infermieristiche ostetrico-ginecologiche
Programma
L'ostetrica in un reparto di patologia della gravidanza: ruolo e comportamento
Ruolo dell'ostetrica nell'assistenza prenatale delle gravidanze a rischio
Figure e aree professionali con le quali principalmente interagisce

Monitoraggio del benessere fetale in reparto di patologia della gravidanza
Supporto alla gravida nelle sue componenti bio-psico sociali per quanto di pertinenza e attivazione di figure professionali specifiche

Assistenza ostetrica in caso di gravidanza multipla
Valutazione del benessere fetale

Monitoraggio emodinamico della gravida con patologie cardiovascolari

Assistenza ostetrica e relativi esami batteriologici ed ematochimici in presenza di patologie renali e/o di infezioni delle vie urinarie
Revisione del concetto di bilancio idroelettrolitico

Assistenza nel caso di crisi comiziali
Assistenza dell'ostetrica in presenza di eventuali patologie cerebrovascolari

Assistenza ostetrica in caso di aborto
Aborto spontaneo
Aborto terapeutico
Revisione di cavità uterina
Preparazione
Assistenza chirurgica
Assistenza postoperatoria
Assistenza al travaglio abortivo indotto con prostaglandine
Educazione sanitaria e di igiene alla dimissione
La rielaborazione del lutto

Iperemesi
Nutrizione parenterale
Dieta indicata nella ripresa di una alimentazione normale
Supporto psicologico
Assistenza ostetrica nelle principali manifestazioni dei disturbi gastrointestinali

Assistenza ostetrica in caso di ricovero per GEU.
Intervento di laparoscopia operativa per GEU

Allestimento in regime di emergenza urgenza
Assistenza nel postoperatorio
Supporto alla gravida nelle sue componenti bio-psico sociali per quanto di pertinenza e attivazione di figure professionali specifiche
Assistenza ostetrica alla gravida in terapia tocolitica I.V.
Educazione sanitaria relativa la gestione dell'attività contrattile uterina
Riposo
Interazione con il personale di assistenza
Valutazione del benessere fetale

Assistenza ostetrica in caso di preeclampsia.
Collaborazione con il medico.
Educazione sanitaria alla gravida nel riconoscimento di segni e sintomi relativi all'emergenza urgenza di questa patologia

Tecnica di esecuzione delle principali indagini in campo diabetologico
Profilo glicemico
Curva da carico normale
Minicurva
Valutazione della glicemia periferica con DTX
Pianificazione dell'assistenza in caso di ricovero per diabete gestazionale o preconcezionale
Assistenza in caso di crisi iper o ipoglicemiche
Educazione sanitaria alla gravida che inizia una terapia insulinica
Supporto alla gravida nelle sue componenti bio-psico sociali per quanto di pertinenza e attivazione di figure professionali specifiche
Educazione sanitaria e di igiene alla dimissione
Metodi didattici
Lezioni frontali
Discussione di casi clinici
Materiale di riferimento
Costantini W., Calistri D. OSTETRICA III Libro PICCIN
Pescetto, De Cecco, Pecorari MANUALE DI GINECOLOGIA E OSTETRICIA SEU, ROMA
A. Malavasi, G. Di Renzo SEMEIOTICA OSTETRICA CIC EDIZIONI
JamesSteerWeinerGonik TRATTAMENTO DELLA GRAVIDANZA A RISCHIO VERDUCCI EDITORE
Moduli o unità didattiche
Biochimica clinica e biologia molecolare clinica
BIO/12 - BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICA - CFU: 1
Lezioni: 15 ore

Farmacologia
BIO/14 - FARMACOLOGIA - CFU: 1
Lezioni: 15 ore
Docente: Marelli Ornella

Ginecologia e ostetricia
MED/40 - GINECOLOGIA E OSTETRICIA - CFU: 1001
Lezioni: 30 ore
Docenti: Boito Simona, Zaina Barbara

Pediatria generale e specialistica
MED/38 - PEDIATRIA GENERALE E SPECIALISTICA - CFU: 1
Lezioni: 15 ore

Scienze infermieristiche ostetrico-ginecologiche
MED/47 - SCIENZE INFERMIERISTICHE OSTETRICO-GINECOLOGICHE - CFU: 1
Lezioni: 15 ore
Docente: Bianchi Lorenza

Docente/i
Ricevimento:
Appuntamento da concordare con e-mail
Da concordare
Ricevimento:
previo appuntamento da concordare via e-mail