Letteratura francese 1

A.A. 2020/2021
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
L-LIN/03
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
A partire da autori ed opere esemplari e insistendo particolarmente sulle strutture poetiche (metriche, fonoprosodiche, retoriche) e sulle strutture tematiche che caratterizzano e rivelano particolari scelte di scrittura, il corso si propone di insegnare come riconoscere e definire un movimento culturale-letterario (fondazione, evoluzione, maniera) partendo da un particolare momento poetico scelto come esemplare. Contestualmente, lo studente sarà introdotto all'ermeneutica del testo letterario, mediante l'introduzione agli strumenti di base dell'analisi poetica e alla loro applicazione scientifica e non impressionistica.
Risultati apprendimento attesi
Conoscenza e comprensione: lo studente avrà appreso cosa sia e come si definisce un percorso di storia letteraria, a partire dalle opere e dal quadro storico, culturale ed artistico di un periodo definito. Avrà inoltre acquisito gli strumenti di base dell'analisi poetica che favoriscono l'analisi del testo letterario evitandone letture impressionistiche. Capacità di applicare conoscenza e comprensione: capacità di interpretazione critica e di autonomia interpretativa di livello medio applicabile al testo letterario otto-novecentesco. Capacità di impostare letture trasversali nel quadro culturale, artistico e storico-sociale oltrepassando l'impressione che l'arte si muova in un compartimento stagno.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Primo semestre
A causa dell'emergenza sanitaria e delle norme introdotte a tale proposito, il corso si svolgerà principalmente a distanza, in sincrono, sulla piattaforma Microsoft Teams. Sono previsti incontri in presenza con gli studenti del primo anno di corso relativi soprattutto all'orientamento.
Programma
Il corso si intitola: Il simbolismo francese: la poesia come ricerca metafisica.
Si articola su tre Unità didattiche che saranno svolte in sequenza:
Unità didattica A: Fondamenti e nascita del simbolismo-decadentismo. L'antropologia baudelairiana. Lettura e analisi delle "Fleurs du Mal"
Unità didattica B: La poesia di Stéphane Mallarmé
Unità didattica C: La poesia di Arthur Rimbaud e di Paul Verlaine.

La pubblicazione delle "Fleurs du Mal" (1857) sigla la fine del romanticismo e la nascita di una nuova visione dell'Uomo, caratterizzato da un'angoscia esistenziale che lo sprona verso una ricerca metafisica. La Poesia, in tal senso, diventa luogo e mezzo di questa ricerca. La rivoluzione impostata da Baudelaire è raccolta e continuata dai grandi maestri della prima generazione simbolista-decadente: Mallarmé, Rimbaud e Verlaine. Attraverso la lettura integrale delle Fleurs du Mal e di testi esemplari della produzione poetica degli autori in programma, il corso si propone di definire un momento fondamentale per la letteratura francese moderna, ma anche di introdurre a metodi rigorosi di analisi del testo poetico.
Il corso è rivolto ai soli studenti della Laurea triennale in Lingue e letterature straniere (non sono ammessi studenti di nessuna LT) e si svolge in lingua italiana. Tutti i testi letterari, però, saranno letti ed analizzati in lingua originale (con traduzione in aula da parte del docente). L'esame si svolge in Lingua italiana o in Lingua francese, a scelta del candidato.
Prerequisiti
Nessuno. Il corso è tenuto in Lingua italiana ma tutte le opere saranno lette in versione originale francese. Si richiede, comunque, agli studenti di "iscriversi" a questo insegnamento (Letteratura francese 1) usando la app EasyLesson, la stessa che dovranno utilizzare per prenotare l'eventuale posto in aula.
Metodi didattici
Il corso adotta i seguenti metodi didattici: lezioni frontali; lettura, traduzione e commento (contenutistico e formale) di poesie tratte dalle opere in programma; visione e commento di immagini e brevi filmati.
Materiale di riferimento
Il corso dispone di un sito sulla piattaforma on line per la didattica Ariel, al quale si rimanda per ulteriori precisazioni ed eventuali altri materiali forniti dal docente.
Di seguito vengono indicate le opere di lettura obbligatoria (tutte quelle che non sono seguite dall'indicazione esplicita « testo consigliato ») e consigliata, per le varie unità didattiche e la bibliografia critica di riferimento. Lo studente dovrà inoltre prendere visione di tutti i video indicati come parte integrante del corso sul sito Ariel.

Bibliografia generale
- Antoine COMPAGNON, "La littérature, pour quoi faire?", Paris, Fayard, 2007
- Marco MODENESI, Liana NISSIM, "Au fond de l'inconnu pour trouver du nouveau. Antologia e saggi critici (Baudelaire, Mallarmé, Verlaine, Rimbaud)", Milano, Mimesis Edizioni, 2012
- Sergio CIGADA (a cura di), "Il simbolismo francese", Varese, SugarCo, 1996, pp. 11-133.
Lionello SOZZI, "Storia europea della letteratura francese. II. Dal Settecento all'età contemporanea", Torino, Piccola Biblioteca Einaudi, 2013; in particolare, le pp.129-233.
- Michèle AQUIEN, "La versification appliquée aux textes", Paris, Colin, coll.128, 2005.
Unità didattica A
- M. MODENESI, L. NISSIM, "Au fond de l'inconnu pour trouver du nouveau. Antologia e saggi critici (Baudelaire, Mallarmé, Verlaine, Rimbaud)", Milano, Mimesis Edizioni, 2012
- Charles BAUDELAIRE, "I Fiori del Male", Milano, Universale Economica Feltrinelli, 2008 oppure qualsiasi edizione integrale con testo a fronte o in edizione solo francese. Non sono ammessi testi che riportino esclusivamente la traduzione italiana.
Unità didattica B
- M. MODENESI, L. NISSIM, "Au fond de l'inconnu pour trouver du nouveau. Antologia e saggi critici (Baudelaire, Mallarmé, Verlaine, Rimbaud)", Milano, Mimesis Edizioni, 2012
- Stéphane MALLARMÉ, "Poesie" (traduzione e commento di Luciana Frezza), Milano, Feltrinelli, 2007 (testo consigliato)
Unità didattica C
- M. MODENESI, L. NISSIM, "Au fond de l'inconnu pour trouver du nouveau. Antologia e saggi critici (Baudelaire, Mallarmé, Verlaine, Rimbaud)", Milano, Mimesis Edizioni, 2012
- Arthur RIMBAUD, "Opere", Venezia, Marsilio, 2019 (testo consigliato)
- Paul VERLAINE, "Poesie", Milano, Rizzoli BUR, ed. disp. (testo consigliato).
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame consiste in un'interrogazione individuale che inizia con lettura, traduzione e interpretazione di una poesia scelta dallo studente. L'esame prosegue con domande da parte del docente, interazione fra docente e studente e analisi e commento delle altre opere in programma. La durata dell'esame può variare, ma dura mediamente una ventina di minuti e solitamente si svolge in italiano. Può essere sostenuto in francese a scelta libera dello studente. L'esame tende a verificare la conoscenza delle opere e della bibliografia critica in programma, la capacità di contestualizzare autori e opere, la qualità dell'esposizione, la precisione nell'uso del linguaggio utilizzato e della terminologia specifica nonché la capacità di riflessione critica e personale dello studente. Il voto finale è espresso in trentesimi e lo studente ha il diritto di rifiutare la valutazione (in tal caso, sarà verbalizzato « ritirato »).
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
L-LIN/03 - LETTERATURA FRANCESE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
L-LIN/03 - LETTERATURA FRANCESE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
L-LIN/03 - LETTERATURA FRANCESE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Docente/i
Ricevimento:
Si veda la pagina del docente sul sito ARIEL.
Dipartimento di Lingue e letterature straniere - Sezione di Francesistica - Piazza S.Alessandro, 1