Medicina di laboratorio

A.A. 2020/2021
4
Crediti massimi
48
Ore totali
SSD
BIO/12 MED/07
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
L'insegnamento si propone di fornire agli studenti le conoscenze su:
a) ruolo, finalità, potenzialità, limiti della medicina di laboratorio nella tutela della salute;
b) capacità di proporre correttamente le diverse indagini di laboratorio in relazione al rapporto costi/benefici;
c) criteri per l'interpretazione delle indagini di laboratorio.
Risultati apprendimento attesi
Gli studenti:
a) conoscono i livelli di intervento del laboratorio di biochimica, microbiologia e patologia clinica;
b) sanno richiedere gli esami di laboratorio e interpretarne i referti.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Prerequisiti
Non sono richieste conoscenze preliminari
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame consiste in una prova scritta con domande aperte sugli argomenti oggetto del presente programma suddiviso per moduli disciplinari. Non sono previste prove intermedie.
Il voto ottenuto è il risultato della media ponderata delle votazioni riportate per ciascun modulo. Non sono previste prove intermedie
Biochimica clinica
Programma
IL RAZIONALE DELLA MEDICINA DEI SERVIZI DIAGNOSTICI

Ruolo, finalità, potenzialità, limiti della medicina di laboratorio nella tutela della salute
Livelli di intervento del laboratorio in relazione anche al rapporto costo/beneficio
Funzionamento di un laboratorio centralizzato; aspetti organizzativi, tecnici ed economici.
Variabilità di un esame diagnostico.
Fase preanalitica
· Norme per la preparazione del paziente: modalità di richiesta di esame, di campionamento e di accesso ai servizi diagnostici. Tempi per la disponibilità dei risultati.
Fase analitica
· Principi su cui si basano le comuni tecniche analitiche impiegate in biochimica clinica, patologia clinica, microbiologia clinica.
· Presupposti su cui è fondata la validità del dato di laboratorio
Fase post-analitica
· Criteri per l'interpretazione del risultato dell'esame di laboratorio, rapportandolo alla storia clinica del paziente e collocandolo nella realtà della collettività

BIOCHIMICA E PATOLOGIA CLINICA

Definizione e finalità
· Razionale dell'esame di laboratorio.
· Livello d'intervento del laboratorio e rapporto costo/beneficio
· Indicazione all'esame di laboratorio e tipologia degli esami
· Concetto di profilo analitico
· Esame di funzionalità d'organo o di apparato
· Sorveglianza della malattia e del trattamento
Organizzazione del laboratorio
· Laboratorio centralizzato, laboratori satelliti
· Flussi di un laboratorio centralizzato
Variabilità
· biologica intra ed extraindividuale
· analitica:
pre-analitica
· modalità di richiesta
· preparazione del paziente
· raccolta, trattamento e conservazione del campione biologico
analitica
· accuratezza, precisione, sensibilità e specificità analitica
· cenni al controllo di qualità
· errori di laboratorio
post- analitica
· refertazione
Interpretazione dei dati
· valori di riferimento
· livelli decisionale e valori critici
· principi di logica diagnostica
· concetto di differenza critica
Tecniche di laboratorio
· Tecnologie analitiche di uso corrente: indicazioni e fondamenti
Esami diagnostici a scopo esemplificativo
· Interpretazione dell'esame completo delle urine in chiave di utilizzo diagnostico
· Interpretazione dei risultati delle principali indagini diagnostiche in patologia cardiovascolare
· Interpretazione delle alterazioni biochimico-cliniche negli stati di dislipidemia
· Interpretazione e significato dei marcatori tumorali
· Interpretazione delle alterazioni del profilo ematologico in anemie da difetto di maturazione cellulare
· Interpretazione delle alterazioni biochimico-cliniche nelle patologie renali
· Ruolo del laboratorio nella diagnosi e sorveglianza del diabete
· Ruolo del laboratorio nella diagnosi di malattie epatiche
· Ruolo del laboratorio nella diagnosi di ittero
Metodi didattici
Il corso (5 CFU totali) è erogato con lezioni frontali (4 CFU in aula comprendenti anche la discussione di casi clinici) ed attività professionalizzanti (1 CFU in laboratorio e su manichino).
Materiale di riferimento
Biochimica Clinica e Patologia Clinica
· Ciaccio M, Lippi G, Biochimica Clinica e Medicina di Laboratorio, Edises, Napoli 2017
· Panteghini M, Interpretazione degli Esami di Laboratorio. Piccin Nuova Libraria, Torino 2008
· Janson,Tischeler, Curatore: M. Plebani, Biochimica clinica. Il quadro d'insieme. Piccin, Nuova Libraria, Torino 2015
· Laposata M, Medicina di laboratorio - La diagnosi della malattia nel laboratorio clinico, Piccin, Torino
Microbiologia e microbiologia clinica
Programma
IL RAZIONALE DELLA MEDICINA DEI SERVIZI DIAGNOSTICI

Ruolo, finalità, potenzialità, limiti della medicina di laboratorio nella tutela della salute
Livelli di intervento del laboratorio in relazione anche al rapporto costo/beneficio
Funzionamento di un laboratorio centralizzato; aspetti organizzativi, tecnici ed economici.
Variabilità di un esame diagnostico.
Fase preanalitica
· Norme per la preparazione del paziente: modalità di richiesta di esame, di campionamento e di accesso ai servizi diagnostici. Tempi per la disponibilità dei risultati.
Fase analitica
· Principi su cui si basano le comuni tecniche analitiche impiegate in biochimica clinica, patologia clinica, microbiologia clinica.
· Presupposti su cui è fondata la validità del dato di laboratorio
Fase post-analitica
· Criteri per l'interpretazione del risultato dell'esame di laboratorio, rapportandolo alla storia clinica del paziente e collocandolo nella realtà della collettività

MICROBIOLOGIA CLINICA

Diagnosi di infezione
· Concetto di diagnosi diretta ed indiretta di infezione
· Importanza del sospetto diagnostico per la richiesta dell'indagine microbiologica
· Influenza delle caratteristiche degli agenti infettivi per una corretta esecuzione dei prelievi microbiologici
· Conoscenza delle principali metodiche di indagini microbiologiche dirette ed indirette
· Tempistica di refertazione
· Interpretazione del referto microbiologico in rapporto alla fase d'infezione (recente, pregressa o cronica per indagini sierologiche) ed all'orientamento terapeutico (saggi di sensibilità ai farmaci antimicrobici)
Indagini diagnostiche, dirette e indirette, ed interpretazione del referto per:
· Epatite virale (HBV, HCV, HAV, HEV, HDV)
· HIV ed infezioni opportunistiche correlate
· Batteremie e fungemie
· Meningiti
· Infezioni sessualmente trasmesse
· Infezioni dell'apparato respiratorio e genito-urinario
Controllo delle infezioni
· Concetto di infezione nosocomiale, correlata ad assistenza sanitaria e comunitaria
· Principali agenti infettivi nosocomiali e problematiche ad essi correlate
· Complesso TORCH e metodologie preventive
Metodi didattici
Il corso (5 CFU totali) è erogato con lezioni frontali (4 CFU in aula comprendenti anche la discussione di casi clinici) ed attività professionalizzanti (1 CFU in laboratorio e su manichino).
Materiale di riferimento
Microbiologia Clinica
· Antonelli G., M. Clementi, G. Pozzi, G.M. Rossolini - Principi di Microbiologia Medica - Casa Editrice Ambrosiana, Rozzano (MI);
· Murray P.R., K.S. Rosenthal, M.A. Pfaller - Microbiologia Medica, EDRA, Milano).
o in alternativa/alternatively:
· Lanciotti E, Microbiologia Clinica, Casa Editrice Ambrosiana, Rozzano (MI)
Moduli o unità didattiche
Biochimica clinica
BIO/12 - BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICA - CFU: 3
Lezioni: 36 ore

Microbiologia e microbiologia clinica
MED/07 - MICROBIOLOGIA E MICROBIOLOGIA CLINICA - CFU: 1
Lezioni: 12 ore

Docente/i
Ricevimento:
previo appuntamento da concordare via e-mail
Ricevimento:
su appuntamento
Polo universitario San Paolo, blocco C, 8° piano
Ricevimento:
da lunedì a giovedì previo appuntamento
Polo Universitario San Paolo Blocco C - ottavo piano
Ricevimento:
previo appuntamento da concordare via e-mail
H San Paolo -9 piano Blocco C