Pari opportunità e carriere scientifiche (G)

A.A. 2020/2021
3
Crediti massimi
24
Ore totali
SSD
SPS/09
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
L'insegnamento si propone di promuovere un'educazione all'eguaglianza di genere offrendo strumenti concettuali ed esempi di pratiche utili da un lato a comprendere le sfide imposte da una piena realizzazione delle pari opportunità per tutti, e dall'altro ad evidenziare il contributo derivato dall'introduzione della categoria di genere nello studio delle carriere scientifiche e dei percorsi lavorativi nelle organizzazioni.
Risultati apprendimento attesi
Al termine del corso, le/i partecipanti avranno le competenze per inquadrare e comprendere le politiche di pari opportunità per tutti, le questioni sociologiche e giuridiche in tema di discriminazione e parità di trattamento. Saranno in grado di analizzare criticamente le ricerche a livello internazionale sul tema della conciliazione e dei percorsi di carriera, nelle discipline scientifiche e nelle organizzazioni.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Secondo semestre
In caso di didattica a distanza le lezioni verranno tenute in sincrono su Microsoft Teams e l'esame consisterà in una breve tesina scritta (minimo 1800 parole riferimenti bibliografici esclusi).
Programma
Il corso offre un percorso multidisciplinare introduttivo sul tema delle pari opportunità e dell'uguaglianza di genere con un particolare focus sull'ambito del lavoro e più in particolare delle organizzazioni e delle carriere scientifiche. Attraverso il corso, le/i partecipanti acquisiranno gli strumenti concettuali derivanti dalle scienze sociali (sociologa, studi organizzativi, economia, psicologia sociale, diritto) per comprendere le dinamiche organizzative nelle occupazioni e nelle professioni scientifiche in un'ottica di genere. Il corso intende offrire una panoramica sui meccanismi e le ragioni delle disuguaglianze nelle STEMM (Science, Technology, Engineering, Mathematics and Medicine) basate sul genere, ma anche sull'etnia, la classe, l'orientamento sessuale, ecc. Numerosi saranno i temi trattati, quali per esempio le ragioni delle disuguaglianze di genere nel mondo del lavoro, le donne nella scienza, la formazione e gli effetti dei "bias" (stereotipi) sulle carriere, gli studi di genere e la storia dei movimenti, l'effetto delle politiche di welfare e di conciliazione vita-lavoro sulle relazioni di genere e l'occupazione femminile. Il corso si rivolge a studenti e tutte/i coloro interessate/i al tema, inclusi dottorandi, insegnanti e professionisti.

Calendario:

1) Introduzione al tema Donne e Scienza
2) Genere, università e ricerca: disuguaglianze e asimmetrie nei percorsi lavorativi
3) Genere, università e ricerca: le ragioni delle disuguaglianze.
4) Gli stereotipi di genere e le loro conseguenze nelle organizzazioni scientifiche
5) Oltre il genere: class, racial, ethnic, age and sexual bias.
6) Modelli di welfare e politiche di conciliazione vita-lavoro in Europa.
7) Dal movimento delle donne alle pari opportunità per tutti
8) Femminismo e studi di genere: un toolkit
9) Lavoro diritti potere
10) STEMM e reclutamento: come vengono valutate le competenze
11) "Troppo belle per il Nobel?": l'effetto San Matteo e l'effetto Matilda nelle carriere scientifiche
12) Presentazioni e dibattito di fine corso

Il corso è principalmente indirizzato agli studenti dei corsi di laurea, triennali e magistrali, della Facoltà di Scienze Agrarie e Alimentari, ma è aperto anche agli studenti delle altre Facoltà dell'Università degli Studi di Milano. Ha una durata complessiva di 24 ore e prevede il riconoscimento di 3 crediti formativi (1 credito corrisponde a 4 lezioni ovvero 8 ore di insegnamento). E' prevista la possibilità di riconoscimento di 1 credito aggiuntivo concordando le modalità di esame supplementare con la docente e previo accordo con il presidente del corso di laurea di riferimento.
Prerequisiti
Non sono richieste conoscenze preliminary
Metodi didattici
Principalmente lezioni frontali, ma anche video e laboratori in classe. L'utilizzo di supporti video e di laboratori consente un apprendimento induttivo dei temi affrontati in classe, che - insieme all'apprendimento dei risultati della letteratura più recente - si ritiene essere particolarmente adatto ai fini degli obiettivi del corso, tra cui la promozione di una cultura delle pari opportunità.

Su Ariel gli studenti potranno trovare:
1. Undici "pillole" di pari opportunità, ovvero undici video-lezioni registrate di circa 30 minuti ciascuna sui diversi temi affrontati in classe.
2. Le slides di ciascuna lezione (uploadate al termine di ciascuna lezione).

Sono considerati frequentanti gli studenti che hanno partecipato ad almeno 2/3 delle lezioni (8 su 12).
Materiale di riferimento
Materiale frequentanti: è concordato a lezione con la docente.

Materiale non frequentanti:
1. Falcinelli D., Guglielmi S. (2014). Genere, precarietà e carriere scientifiche, In Murgia A., Armano E. (a cura di) Generazione Precaria. Odoya. (Versione scaricabile: http://www.cittametropolitana.mi.it/export/sites/default/lavoro/pdf/02l…)
2. Beccalli B. (1999). Donne in quota. E' giusto riservare posti alle donne nel lavoro e nella politica?. Feltrinelli. Milano, pp.1-43.
3. Gaiaschi, C (2014). Oltre il modello dual earner-dual carer: dalla conciliazione condivisa per tutt* alla conciliazione condivisa fra tutt*. AboutGender, 3(6).

Si ricorda che l'esame per gli studenti frequentanti consiste in una presentazione orale (o elaborato scritto in caso di didattica a distanza) sulla base dei testi concordati con la docente.
Per gli studenti non frequentanti l'esame consiste in un colloquio orale volto ad accertare le conoscenze dello studente/della studentessa sui contenuti delle video-lezioni uploadate su Ariel (le "11 pillole" di pari opportunità) e sui tre testi sovra-menzionati.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame per i frequentanti consiste in una presentazione orale in classe con power point su un tema a scelta - tra quelli affrontati in classe - concordato preventivamente con la docente e svolto sulla base di una breve rassegna della letteratura (anch'essa concordata con la docente). In caso di didattica a distanza (fase emergenziale), la presentazione orale viene sostituita da una tesina scritta (minimo 1800 parole riferimenti bibliografici esclusi).

L'esame per i non frequentanti consiste in un colloquio orale volto ad accertare la conoscenza dei contenuti delle video-lezioni che si trovano su Ariel e di tre articoli scientifici (Beccalli 1999; Falcinelli e Guglielmi 2014; Gaiaschi 2014 - per i riferimenti bibliografici si veda la sezione "materiale di riferimento").

Il corso riconosce 3 crediti. E' prevista la possibilità di riconoscimento di 1 credito aggiuntivo previa autorizzazione del presidente del collegio didattico di riferimento e concordando le modalità di esame supplementare con la docente.

I criteri di valutazione comprendono la capacità di organizzare discorsivamente la conoscenza; la capacità di ragionamento critico sullo studio realizzato; la capacità di argomentare, la qualità dell'esposizione, l'efficacia.
SPS/09 - SOCIOLOGIA DEI PROCESSI ECONOMICI E DEL LAVORO - CFU: 3
Lezioni: 24 ore
Docente/i