Storia della filosofia

A.A. 2020/2021
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
M-FIL/06
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
L'insegnamento mira a fornire agli studenti una solida conoscenza di base di alcuni momenti significativi della storia della filosofia occidentale attraverso la lettura di testi classici, per consentire la comprensione del loro significato teorico e storico nel quadro delle principali tradizioni filosofiche e del rapporto con altri saperi e forme di pensiero.
Risultati apprendimento attesi
Conoscenze e comprensione:
- Acquisire una solida conoscenza di base di alcuni momenti significativi della storia della filosofia
- Acquisire una solida conoscenza di base del lessico della filosofia nella sua evoluzione storica attraverso la lettura dei classici proposti
- Comprendere i concetti e le forme argomentative utilizzate dagli autori proposti
- Comprendere la permanenza delle fonti e la loro trasformazione nel tempo

Capacità di applicare conoscenze e comprensione:
- capacità di lettura di un testo filosofico classico;
- capacità di applicare le conoscenze apprese nell'inquadrare storicamente gli autori e i testi
- capacità di applicare le conoscenze apprese sul lessico filosofico nell'analisi dei testi classici proposti e nella discussione dei problemi teorici in essi presenti;
- capacità di applicare la comprensione dei concetti e delle forme argomentative nell'analisi dei testi e dei problemi
- Capacità di illustrare sinteticamente con chiarezza quanto acquisito.
- Avvio della capacità di confronto dei testi.
Programma e organizzazione didattica

(A-K)

Responsabile
Periodo
Primo semestre
Metodi didattici - Le lezioni si terranno sulla piattaforma Microsoft Teams in modalità sincronica sulla base degli orari del primo semestre; potranno essere seguite anche in asincrono perché verrano via via messe a disposizione degli studenti sulla medesima piattaforma e sulla pagina Ariel del corso.
Materiale di riferimento - Il programma e il materiale di riferimento non subiranno variazioni.
Modalità di verifica dell'apprendimento - Gli esami si svolgeranno in forma orale, o - laddove la regolamentazione lo consentisse, in presenza, sempre in forma orale e secondo i criteri e le modalità indicate nel programma.
Programma
Menti, corpi, organismi
Eredità del dualismo nel pensiero moderno

Il progetto cartesiano, in qualche modo inaugurale per la filosofia moderna, segna anche una profonda ristrutturazione dei tradizionali modi di pensare l'anima e il corpo, determinando di fatto lo scenario del moderno "problema mente/corpo" fino ai dibattiti contemporanei. Sulla destrutturazione della concezione ilemorfica della tradizione aristotelica si impianta una nuova comprensione della sostanza pensante da un lato e della sostanza materiale dall'altro. A partire dall'analisi di questa decisiva operazione teorica, il corso (dopo un'introduzione sintetica sulle radici antico-medievali della psicologia filosofica) cercherà di metterne in luce le implicazioni metafisiche, epistemologiche e antropologiche attraverso i dibattiti intorno all'eredità cartesiana nella filosofia moderna . Nella discussione di testi esemplari di autori come Spinoza e Leibniz si esplorerà la ricezione problematica dell'eredità del dualismo, con la prefigurazione dei suoi sviluppi in senso idealistico e materialistico e i tentativi di superarla dall'interno, ripensando i temi della vita e dell'unità dell'organismo.
Prerequisiti
Prerequisiti

Essendo il corso consigliato alle matricole, non sono richiesti prerequisiti particolari. E' auspicabile una conoscenza generale della storia della filosofia moderna, quale quella offerta dalle scuole medie superiori, con particolare riferimento alle figure e agli orientamenti fondamentali del pensiero del XVII e XVIII secolo. La parte istituzionale del programma mira peraltro a fornire tali conoscenze di base, sulla verifica del cui possesso verterà una prima fase preliminare dell'esame.
Metodi didattici
Lezioni frontali, principalmente incentrate sulla presentazione e il commento dei testi in programma.
Lezioni di discussione a partire da domande degli studenti.
Materiale di riferimento
Parte istituzionale: M. Mori (a cura di), Storia della filosofia moderna, Il Mulino, Bologna, 2014, vol III.

R. Descartes, dalle Meditazioni metafisiche, Laterza, Roma-Bari: Meditazione II e VI.

______________, dal Discorso sul metodo, Laterza, Roma-Bari: Parte V.

R. Descartes, dalle lettere a Elisabetta, in Cartesio, Opere filosofiche, vol. 4, Laterza, Lettere sulla morale: lettera 1 e 2, del 21 maggio e del 28 giugno 1643, pp. 125-136.

_______________, da Le passioni dell'anima, Parte I, in Cartesio, Opere filosofiche, vol. 4, Laterza, pp. 3-35.

S. Di Bella, Le Meditazioni metafisiche di Cartesio. Introduzione alla lettura, La Nuova Italia Scientifica, Roma, 1997. Capitoli 2 e 6.

B. Spinoza, da Etica, tr. it. di E. Giancotti, Editori Riuniti: parte I, Dio: Prop. 15 Scolio; parte II, Natura e origine della mente: Definizioni, Assiomi, Proposizioni 1-31; parte III, Origine e natura degli affetti: Prefazione, Definizioni, Postulati, Prop. 1-11.

____________ dall'Epistolario, Einaudi, Torino 1979: lettera 32 a H. Oldenburg, pp. 168-171.

E. Scribano, Guida alla lettura dell' Etica di Spinoza, Laterza, Roma-Bari, 2008. Capitoli 1,2,3.

[fino a qui per chi porta il programma da 6 CFU]

G.W. Leibniz, dal carteggio con A. Arnauld, in G.W. Leibniz, Scritti filosofici, a cura di M. Mugnai e E. Pasini, vol. I, pp. 330-382.

_______________, Nuovo sistema della natura e della comunicazione tra le sostanze, nonché dell'unione che si ha tra anima e corpo, in G.W. Leibniz, Scritti filosofici, a cura di M. Mugnai e E. Pasini, vol. I, pp. 446-456.

________ Princìpi di filosofia o Monadologia, in G.W. Leibniz, Scritti filosofici, a cura di M. Mugnai e E. Pasini, vol.III, pp. 453-468.

M. Mugnai, Introduzione alla filosofia di Leibniz, Einaudi, Torino, 2001. Capitoli 4 e 5, pp. 85-163.

Per non frequentanti:

oltre a quanto sopra:

S. Nannini, L'anima e il corpo. Introduzione storica alla filosofia della mente, Laterza, Roma- Bari, 2002. Capitoli 1 e 2.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
La verifica avverrà con una prova orale, consistente in un colloquio sugli argomenti a programma., volto ad accertare l'assimilazione dei contenuti e la comprensione della problematica storico-filosofica del corso, nonché l'acquisizione delle capacità analitiche ed espositive illustrate negli obiettivi. Un momento preliminare del colloquio verterà sulla parte manualistica del programma; per la parte monografica, il colloquio verterà dapprima su un brano dei testi in programma, che lo studente sarà invitato a commentare. Si verificherà poi la conoscenza dei vari temi trattati nel corso e la comprensione dei principali nodi concettuali.
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
M-FIL/06 - STORIA DELLA FILOSOFIA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
M-FIL/06 - STORIA DELLA FILOSOFIA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
M-FIL/06 - STORIA DELLA FILOSOFIA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

(L-Z)

Responsabile
Periodo
Primo semestre
Metodi didattici: Le lezioni si terranno sulla piattaforma Microsoft Teams. Dopo una lezione introduttiva, tenuta in sincrono, le successive saranno svolte in modalità asincrona e messe a disposizione degli studenti sul sito Ariel del corso. Le lezioni di discussione verranno tenute in modalità sincrona su Microsoft Teams.

Materiale di riferimento: Il programma e il materiale di riferimento non subiranno variazioni.

Modalità di verifica dell'apprendimento: Gli esami si svolgeranno in forma orale, su Microsoft Teams o - laddove la regolamentazione lo consentisse -, in presenza, sempre in forma orale e secondo le modalità indicate nel programma.
Programma
Scetticismo e filosofia moderna: da Descartes a Hegel

Lo scetticismo accompagna la riflessione filosofica occidentale dall'antichità sino ai dibattiti attuali, ponendo questioni di fondo e insieme fornendo raffinate soluzioni di metodo. Da entrambi i punti di vista lo scetticismo si articola in forme diverse e contribuisce a caratterizzare l'attività filosofica rispetto al pensiero ordinario. Il corso è dedicato alle forme assunte dallo scetticismo nella filosofia moderna, tra il XVII e gli inizi del XIX secolo, e in particolar modo a quattro degli autori principali nel cui pensiero esso assume un ruolo cruciale: Descartes, Hume, Kant e Hegel. Dopo un'introduzione generale sulle origini dello scetticismo nell'antichità e le sue varianti principali, si prenderanno in esame i testi principali in cui essi hanno sviluppato le loro risposte alle sfide scettiche e la loro appropriazione di tesi e strategie scettiche. I diversi aspetti dello scetticismo forniranno così sia un filo conduttore centrale nel dibattito filosofico di quei secoli, sia una via d'accesso ad alcune delle opere principali della storia della filosofia, sia un'introduzione storica a un tema centrale ancora nelle discussioni odierne.
Prerequisiti
Essendo il corso consigliato alle matricole, non sono richiesti prerequisiti particolari. E' auspicabile una conoscenza generale della storia della filosofia moderna, quale quella offerta dalle scuole medie superiori, con particolare riferimento alle figure e agli orientamenti fondamentali del pensiero dal XV al XVIII secolo. La parte istituzionale del programma mira peraltro a fornire tali conoscenze di base, sulla verifica del cui possesso verterà una prima fase preliminare dell'esame.
Metodi didattici
Lezioni frontali, svolte con presentazioni in PowerPoint, principalmente incentrate sulla presentazione e il commento dei testi in programma.
Lezioni di discussione a partire da domande degli studenti.
Materiale di riferimento
Parte in comune programma 6 e 9 cfu:

G. Cambiano, L. Fonnesu, M. Mori, (a cura di), La filosofia moderna. Il Seicento e il Settecento, Bologna, il Mulino, 2018 (esclusi i capitoli 10 e 13).

R. Descartes, Meditazioni metafisiche: Meditazione I e II. In: Descartes, Meditazioni metafisiche, a cura di S. Landucci, Roma-Bari, Laterza, 1997.

R. Descartes, Principi della filosofia, parte I, § I-X. In: Cartesio, Opere filosofiche, vol. 3, Roma-Bari, Laterza, 1995.

E. Spinelli, "L'antico intrecciarsi degli scetticismi", in Scetticismo. Una vicenda filosofica, a cura di M. De Caro, E. Spinelli, Roma, Carocci, 2007, pp. 17-38.

P. Rodano, "Lo scetticismo di Cartesio", in Scetticismo. Una vicenda filosofica, a cura di M. De Caro, E. Spinelli, Roma, Carocci, 2007, pp. 85-103.

D. Hume, Trattato sulla natura umana: libro I, parte IV. In: Hume, Opere filosofiche, vol. 1, Roma-Bari, Laterza, 1987.

D. Hume, Ricerca sull'intelletto umano, §§ IV, V e XII. In: Hume, Ricerca sull'intelletto umano, a cura di E. Lecaldano, Roma-Bari, Laterza, 1996.

E. Lecaldano, "Hume, i limiti dello scetticismo e le origini del naturalismo", in Scetticismo. Una vicenda filosofica, a cura di M. De Caro, E. Spinelli, Roma, Carocci, 2007, pp. 105-120.


Parte aggiuntiva per il programma da 9 cfu:

L. Fonnesu, "Hegel", in G. Cambiano, L. Fonnesu, M. Mori, (a cura di), La filosofia dell'Ottocento. Dall'età kantiana a Nietzsche, Bologna, il Mulino, 2018.

I. Kant, Critica della ragione pura: A420-425/B448-453 (Antitetica della ragione pura), A485-490/B513-518 (Rappresentazione scettica delle questioni cosmologiche), A738-769/B766-797 (La disciplina della ragione pura riguardo al suo uso polemico), A852-856/B880-884 (La storia della ragione pura). In: Kant, Critica della ragione pura, a cura di P. Chiodi, Torino, UTET, 2013.

G.W.F. Hegel, Fenomenologia dello spirito: Introduzione, cap. I (La certezza sensibile), II (La percezione) e IV.B (Libertà dell'autocoscienza). In: Hegel, Fenomenologia dello spirito, a cura di G. Garelli, Torino, Einaudi, 2008.

G.W.F. Hegel, Enciclopedia delle scienze filosofiche in compendio (1830): §§ 37-39 e §§ 79-81. In: Hegel, Enciclopedia delle scienze filosofiche in compendio, Roma-Bari, Laterza, 1994.

C. Ferrini, "Modernità di una storia antica: Kant, Hegel e lo scetticismo", in Scetticismo. Una vicenda filosofica, a cura di M. De Caro, E. Spinelli, Roma, Carocci, 2007, pp. 121-145.


Per non frequentanti:

oltre a quanto sopra:

S. Di Bella, Le Meditazioni metafisiche di Cartesio. Introduzione alla lettura, Roma, La Nuova Italia Scientifica, 1997: capitoli 1 e 2.
F. Laudisa, Hume, Roma, Carocci, 2009: cap. 2.
S. Marcucci, Guida alla lettura della Critica della ragion pura di Kant, Roma-Bari, Laterza, 1997: sezioni III.7 e III.9.
F. Chiereghin, La Fenomenologia dello spirito di Hegel. Introduzione alla lettura, Roma, Carocci, 2008, capitoli 1 e 2.1-4.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
La verifica avverrà con una prova orale, consistente in un colloquio sugli argomenti a programma, volto ad accertare l'assimilazione dei contenuti del corso e l'acquisizione delle capacità analitiche ed espositive illustrate negli obiettivi. Un momento preliminare del colloquio verterà sulla parte manualistica del programma; per la parte monografica, il colloquio verterà dapprima su un brano dei testi in programma, che lo studente sarà invitato a commentare. Si verificherà poi la conoscenza dei vari temi trattati nel corso e la comprensione dei principali nodi concettuali.
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
M-FIL/06 - STORIA DELLA FILOSOFIA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
M-FIL/06 - STORIA DELLA FILOSOFIA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
M-FIL/06 - STORIA DELLA FILOSOFIA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Docente/i
Ricevimento:
Il ricevimento si svolge via Teams, su appuntamento, il lunedì dalle 14.30 alle 17.30.
Studio docente, Dipartimento di Filosofia, primo piano.
Ricevimento:
mercoledì 9-12. Attenzione: mercoledì 28, per sovrapposizione con colloquio ammissioni magistrale, il ricevimento NON si terrà. Il ricevimento riprenderà regolarmente mercoledì 4 novembre. Per ogni esigenza si prega di prendere contatto per posta elettron
In modalità telematica con il gruppo su Micorsoft Teams "Ricevimento SDB". Codice d'accesso: ourk7ks ce accesso: