Valorizzazione delle biomasse agrarie e impatto sull'ambiente

A.A. 2020/2021
6
Crediti massimi
48
Ore totali
SSD
AGR/13
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
L'obiettivo dell'insegnamento è quello di fornire conoscenze circa le biomasse di scarto, intese come risorse rinnovabili, e il loro potenziale utilizzo con un approccio di green-economy in ambiti agronomici e come fertilizzanti e come substrati per la green-chemistry mediante l'applicazione di processi chimici, biologici e chimico-fisici.
Risultati apprendimento attesi
Al termine dell'insegnamento lo studente avrà conoscenze sulle biomasse, sulla loro caratterizzazione e il loro utilizzo per fini sia agronomici sia per la produzione di bioenergia e di altri prodotti e/o molecole ad elevato valore aggiunto. Lo studente acquisirà competenze relative ai processi chimici e biologici per la valorizzazione di biomasse di scarto.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Secondo semestre
Le lezioni saranno erogate in modalità sincrona utilizzando la piattaforma Microsoft Teams. Le stesse lezioni saranno registrate e rese disponibili sul canale Teams del corso per consultazioni asincrone. Saranno implementate attività integrative quali seminari tenuti da professionisti del settore e suggerita la visione di video e di webinar in alternativa alle uscite didattiche.
Programma
1. Definizione di Biomassa
2. Proprietà chimico-biologiche delle biomasse: definizione e metodi di determinazione.
3. Il Compostaggio; definizione, parametri di processo e caratteristiche del compost (stabilità biologica, capacità patogeno repressiva, effetto di carbon sequestration, contenimento degli impatti derivanti dal suo impiego).
3.: La digestione anaerobica: definizione, parametri di processo e caratteristiche del digestato (separazione solido/liquido, effetto fertilizzante, proprietà biostimolanti, contenimento degli impatti derivanti dal suo impiego)
4. Utilizzo dei fanghi in agricoltura (sistemi di stabilizzazione, capacità fertilizzante, contaminati chimici e biologici, contaminanti emergenti).
5. La produzione del biochair, caratteristiche chimico-fisiche-biologiche. Effetti sul suolo e sulla produzione vegetale.
Prerequisiti
sono richieste conoscenze preliminari di chimica, biologia
Metodi didattici
La docente utilizzerà: a)lezioni frontali, b)uscite didattiche presso realtà produttive, c)seminari
Materiale di riferimento
le presentazioni delle lezioni saranno disponibili sul sito ARIEL del corso. In fase emergenziale le lezioni tenute su Teams saranno registrate emesse a disposizione sul canale.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
l'esame sarà una prova scritta con 3 domande a risposte chiuse e 4 domande a risposte aperte della durata di 2 ore. I parametri di valutazione saranno: conoscenza tecnico-scientifica dell'argomento, utilizzo di linguaggio specifico, capacità di organizzazione e rielaborazione delle nozioni. Il risultato della prova sarà comunicato tramite email come previsto dal sistema di ateneo di registrazione dei voti con possibilità di rifiutare il voto. in fase emergenziale l'esame sarà orale sulla piattaforma Microsoft Teams della durata di circa 20 minuti.
AGR/13 - CHIMICA AGRARIA - CFU: 6
Lezioni: 48 ore
Docente: Scaglia Barbara
Docente/i
Ricevimento:
su appuntamento
ufficio della Docente presso DISAA -Edificio 9-I piano