Comunicazione storica e public history

A.A. 2021/2022
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
M-STO/01 M-STO/02 M-STO/04
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso si propone di offrire elementi di comprensione dei principali nodi tematici e metodologici connessi allo studio della comunicazione storica. Il corso mira poi a fornire gli strumenti lessicali e concettuali idonei alla comunicazione storica sia di carattere scientifico che divulgativo.
Risultati apprendimento attesi
Il corso intende introdurre i partecipanti alla riflessione sulle pratiche della Comunicazione storica, avviandoli all'uso delle fonti scritte, orali, visive e degli strumenti bibliografici cartacei e on line. Attraverso l'analisi di esempi concreti, gli studenti saranno introdotti a diverse metodologie di indagine storica e allo studio della documentazione. Al termine del corso gli studenti saranno in grado di raccogliere e interpretare dati utili a determinare giudizi autonomi nell'ambito della comunicazione storica, includendo riflessioni trasversali su temi culturali e interculturali, scientifici o etici ad essa connessi. Inoltre, grazie al focus specifico posto sulle competenze comunicative, gli studenti sapranno comunicare informazioni, idee, problemi e soluzioni a interlocutori specialisti e non specialisti. Queste competenze saranno acquisite tramite un confronto diretto e continuativo con il docente in aula e con studiosi esperti delle tematiche indicate appositamente invitati.
Gli studenti non frequentanti potranno avvalersi degli strumenti didattici messi eventualmente a disposizione dal docente su Ariel, approfondire gli argomenti principali tramite apposite letture concordate con il docente, e ovviamente confrontarsi con il docente stesso sia via mail sia durante gli orari di ricevimento.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Secondo semestre
In relazione alle modalità di erogazione delle attività formative per l'a.a. 2021/22, verranno date indicazioni più specifiche nei prossimi mesi, in base all'evoluzione della situazione sanitaria.
Programma
Titolo del corso: La storia nello spazio pubblico. Pratiche, rappresentazioni, usi del passato

Parte 1: Usi, riusi e abusi della storia tra medioevo ed età contemporanea (Marina Gazzini)

Parte 2: Usi pubblici della storia e politiche della memoria in Italia e in Europa dopo la guerra fredda (Massimo Baioni)

Parte 3: La storia nello spazio urbano: rituali, monumenti, musei (Massimo Baioni)
Prerequisiti
Non vi sono prerequisiti specifici differenti da quelli richiesti per l'ammissione al corso di laurea magistrale in scienze storiche.
Metodi didattici
La frequenza delle lezioni è fortemente consigliata, anche se non obbligatoria. L'insegnamento è costituito da lezioni frontali volte innanzitutto all'acquisizione delle conoscenze, delle competenze e del linguaggio proprio della disciplina. La discussione in aula col docente è parte integrante del metodo didattico e mira a promuovere presso lo studente lo spirito critico e la capacità di applicare le competenze e le conoscenze acquisite.
L'insegnamento si avvale di materiale didattico anche multimediale presente nella piattaforma ARIEL.
Accanto alle lezioni frontali sono previsti incontri e seminari con studiosi specialisti.
Materiale di riferimento
Il corso eroga esclusivamente 9 cfu, come previsto dal piano didattico del Corso di laurea magistrale in Scienze Storiche.

- Programma per Studenti frequentanti (3 libri in totale più gli appunti delle lezioni):

Conoscenza degli argomenti trattati a lezione (parti 1, 2, 3)

Parte 1 (modulo A):
- Marina Gazzini (a cura di), Il falso e la storia. Invenzioni, errori, imposture dal medioevo alla società 2.0, Feltrinelli

Parte 2 (modulo B). Un libro a scelta tra:
- F. Focardi, B. Groppo (a cura di), L'Europa e le sue memorie. Politiche e culture del ricordo dopo il 1989, Viella
- F. Finchelstein, Dai fascismi ai populismi. Storia, politica e demagogia nel mondo attuale, Donzelli
- C. Calabretta, Rivoluzione pacifica e Unità. Celebrazioni e culture della memoria in Germania (1990-2015), Viella
- L. Falsini, La storia contesa. L'uso politico del passato nell'Italia contemporanea, Donzelli
- Filippo Focardi, Nel cantiere della memoria. Fascismo, Resistenza, Shoah, Foibe, Viella

Parte 3 (modulo C). Un libro a scelta tra:
- Massimo Baioni, Vedere per credere. Il racconto museale dell'Italia unita, Viella
- E. Gentile, Il culto del littorio. La sacralizzazione della politica nell'Italia fascista, Laterza
- G.L. Mosse, La nazionalizzazione delle masse. Simbolismo politico e movimenti di massa in Germania (1815-1933), Il Mulino
- M. Ridolfi, Le feste nazionali, Il Mulino

- Programma per Studenti non frequentanti (4 libri in totale):
Un testo a scelta tra:
- Marina Cafiero e Micaela Procaccia (a cura di), Vero o falso. L'uso politico della storia, Donzelli
- Tommaso di Carpegna Falconieri, Nel labirinto del passato. Dieci modi di riscrivere la storia, Laterza, 2020

Parte 1 (modulo A):
- Marina Gazzini (a cura di), Il falso e la storia. Invenzioni, errori, imposture dal medioevo alla società 2.0, Feltrinelli

Parte 2 (modulo B):
- F. Focardi, B. Groppo (a cura di), L'Europa e le sue memorie. Politiche e culture del ricordo dopo il 1989, Viella

Parte 3 (modulo C). Un libro a scelta tra:
- Massimo Baioni, Vedere per credere. Il racconto museale dell'Italia unita, Viella
- E. Gentile, Il culto del littorio. La sacralizzazione della politica nell'Italia fascista, Laterza
- G.L. Mosse, La nazionalizzazione delle masse. Simbolismo politico e movimenti di massa in Germania (1815-1933), Il Mulino

Gli studenti internazionali o Erasmus incoming sono invitati a prendere tempestivamente contatto col docente titolare del corso per concordare il programma d'esame, eventualmente in lingua inglese.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
- Metodo: esame orale
- Tipo di esame: colloquio orale
- Criteri di valutazione: capacità di dimostrare e elaborare le conoscenze acquisite, capacità di riflettere criticamente sul lavoro svolto; qualità dell'esposizione, competenza nell'uso del lessico della disciplina, efficacia comunicativa e chiarezza.
- Tipo di valutazione: voto in trentesimi
Le modalità d'esame per studenti con disabilità e/o con DSA dovranno essere concordate col docente, in accordo con l'Ufficio competente.
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
M-STO/01 - STORIA MEDIEVALE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore
Docente: Gazzini Marina

Unita' didattica B
M-STO/02 - STORIA MODERNA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore
Docente: Baioni Massimo

Unita' didattica C
M-STO/04 - STORIA CONTEMPORANEA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore
Docente: Baioni Massimo

Docente/i
Ricevimento:
Lunedì, 14-17. Il ricevimento si tiene sulla piattaforma Teams, previo appuntamento via mail
Settore A, II piano, stanza 18, via Festa del Perdono 7
Ricevimento:
Ultimo ricevimento a distanza: giovedì 16 settembre h. 15-18, piattaforma Teams (previo appuntamento via mail). Dalla settimana seguente il ricevimento si terrà il lunedì dalle 14 alle 17 con le seguenti modalità: in presenza i laureandi, a distanza sulla
Settore B, III piano, studio B 25