Consumi privati e business modelling

A.A. 2021/2022
6
Crediti massimi
40
Ore totali
SSD
SECS-P/07
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Nell'attuale dibattito sul futuro del servizio sanitario italiano meritano una particolare attenzione i cambiamenti che stanno avvenendo in quei circuiti economici del settore sanitario non sostenuti da risorse pubbliche e trainati, in misura prevalente, da scelte individuali e da meccanismi di mercato. Si tratta dei consumi che attengono ai bisogni di salute finanziati attraverso la spesa diretta delle famiglie (out of pocket), delle imprese (es. medicina del lavoro) o intermediata da soggetti collettivi non pubblici (assicurazioni, casse aziendali, fondi sanitari integrativi e società di mutuo soccorso). Tali consumi possono essere intesi, in prima approssimazione, come, appunto, «consumi privati». Le politiche di contenimento della spesa pubblica, l'ormai avvenuta trasformazione del paziente in cliente, l'intensificarsi delle interdipendenze all'interno del settore sanitario e di questo con altri settori, l'innovazione tecnologica e la vivacità della rete di offerta nel rispondere alle nuove sfide, sono solo alcuni dei fenomeni che rendono i consumi privati in sanità una realtà che merita una sempre maggiore attenzione.
In questo contesto, il corso si pone i seguenti obiettivi:
1. L'acquisizione da parte dello studente di una conoscenza organica delle caratteristiche e delle trasformazioni in atto nei consumi sanitari privati (domanda e offerta); volta a supportare i vari stakeholder nel rispondere agli stimoli e alle pressioni di questo "mercato"
2. L'apprendimento di logiche e strumenti interpretativi utili a coglierne con sistematicità le possibili traiettorie evolutive, con particolare ai modelli di business emergenti ed alle tecniche per il business planning e modelling collegati;
Risultati apprendimento attesi
Il corso fornisce una visione d'insieme dei fenomeni che attraversano i consumi sanitari privati, a partire dalle dimensioni rilevanti per la sua interpretazione e dalle sfide che esso pone all'intervento pubblico. Verranno inoltre esplorate le possibilità di convergenze settoriali che il segmento privato offre e gli strumenti che ne possono facilitare lo sfruttamento. Successivamente l'attenzione, si sposta sull' "utente-consumatore" e sulle modalità e gli strumenti utili per interpretarne percezioni, mappe cognitive e comportamenti. Come tali analisi possano essere poste a base della concreta costruzione di una impresa e come le finalità sociali possano in sanità sorreggere una strategia in grado di confrontarsi con il mercato sarà l'oggetto delle ultime due sessioni del corso.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Programma
1. I consumi privati e la spesa privata in sanità: aspetti definitori e quadri concettuali di riferimento
2. I rapporti tra finanziamento pubblico e privato e l'ipotesi di residualità
3. Le determinanti del consumo di sanità a pagamento
4. Dalla domanda all'offerta: healthcare retailization e nuovi modelli di servizio/business
5. L'imprenditore nella sanità: strategia e posizionamento competitivo, evoluzione dei modelli di offerta e nuove prospettive
6. Le strategie operative per il business model
7. Business game
8. I consumi privati in sanità: una visione di insieme
Prerequisiti
Nessuno.
Metodi didattici
Lezioni frontali
Testimonianza di professionisti del settore
Role playing
Discussione di casi
Materiale di riferimento
F. Lega, Economia e Management Sanitario, EGEA 2020
Letture a cura del docente
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
Elaborato individuale finale 70% - Lavoro di gruppo in itinere 30%
SECS-P/07 - ECONOMIA AZIENDALE - CFU: 6
Lezioni: 40 ore
Docente/i
Ricevimento:
Settimanale su appuntamento - scrivere a federico.lega@unimi.it o telefonare al 0250315111
Dipartimento Scienze Biomediche per la Salute - Via Pascal 36