Human development and mobility in a changing world

A.A. 2021/2022
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
M-DEA/01
Lingua
Inglese
Obiettivi formativi
The course pertains to the general area of political anthropology and to its sub fields of anthropology of development and of humanitarianism. It presents an introduction to the concept of human development, critically assessing from an anthropological perspective how this notion has emerged within the field of development studies and development policies. In addition, it outlines some major debates on global migratory dynamics with a special focus on the relationships between low and high-income countries (specifically Europe/Africa), on forced migration, refugees and humanitarianism. Whilst the first part of the course highlights general issues and themes related to human development, in a second part specific case-studies will be analyzed, drawing on socio-anthropological research as well as on documentation and studies produced by international organizations (UNDP, UNHCR etc.).
Risultati apprendimento attesi
Knowledge and Understanding

Through a combination of frontal lectures, individual/group presentations, in-class exercises, at the end of the course students should be able to:
1.Critically debate key questions on human development, Africa-Europe migration, development/mobility nexus, humanitarian interventions
2. Develop the capacity for conceptual and ethical reflection on development interventions and mobility policies.

Ability to apply Knowledge and Understanding

3. Analyze specific case studies (country or regional assessments, development projects) from the perspective of human development.
4. Analyze data and documentation on human development, specifically those produced by UN agencies
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Primo semestre
Durante la fase di didattica emergenziale, il programma viene mantenuto con le seguenti modifiche necessarie per una buona fruizione del corso originariamente progettato per la didattica esclusivamente in presenza:

Le lezioni si terranno in modalità duale. Si terranno in presenza e contemporaneamente sarà possibile partecipare online in videoconferenza attraverso Teams.
Le registrazioni delle lezioni rimarranno disponibili per 24 ore
Ambienti on-line utilizzati:
Ariel: https://lciabarrihdmcw.ariel.ctu.unimi.it
Teams: hs2r5i1
Gli studenti che intendono partecipare alle lezioni in presenza devono fare riferimento alle disposizioni dell'Ateneo:
https://www.unimi.it/it/studiare/frequentare-un-corso-di-laurea/seguire…
Gli studenti che intendono partecipare alle lezioni in Teams devono fare riferimento alle seguenti guide tecniche:
https://www.unimi.it/it/studiare/servizi-gli-studenti/servizi-tecnologi…
Per partecipare alle sessioni di esame gli studenti devono fare riferimento alle seguenti indicazioni
https://www.unimi.it/it/studiare/frequentare-un-corso-di-laurea/seguire…

Gli studenti sono inviati a consultare e seguire i Decreti Rettorali e le informazioni riportate nella pagina dedicata alle misure urgenti per la comunità universitaria
https://www.unimi.it/it/coronavirus-misure-urgenti-la-comunita-universi…
Prerequisiti
Nessuna conoscenza preliminare richiesta
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
Esame orale: valutazione della conoscenza degli argomenti chiave del corso, dei quadri teorici proposti, della metodologia. Presentazione di casi di studio
Unita' didattica A
Programma
Introduzione al concetto di sviluppo umano e sua contestualizzazione entro i più generali processi legati alle teorie e alle prassi dello sviluppo internazionale.
Metodi didattici
Combinazione di lezioni frontali, presentazioni individuali / di gruppo, esercitazioni in classe.

NOTA PRELIMINARE: IL CORSO AVRà INIZIO IL 20 SETTEMBRE. PER L'INDICAZIONE COMPLETA DELL'ORARIO DELLE LEZIONI SI CONSULTI IL SITO ARIEL DEL CORSO: https://lciabarrihdmcw.ariel.ctu.unimi.it/v5/home/Default.aspx
Materiale di riferimento
- Rist G., The history of development: from Western origins to global faith. London ; New York : Zed Books, 2008 (Third or later editions). Traduzione italiana: Lo sviluppo: storia di una credenza occidentale. Torino : Bollati Boringhieri, 1997 (e edizioni successive).
[capitoli da 1 a 5 e cap. 11]

- Deneulin, S., Shahani, L., An Introduction to the Human Development and Capability Approach. Freedom and Agency. London: Earthscan, 2009. (reperibile in biblioteca e web-download)
[capitoli da 1 a 4 e capitoli 11 e 12]
Unita' didattica B
Programma
Introduzione ai dibattiti legati alle dinamiche migratorie Sud-Nord contemporanee dal punto di vista dello sviluppo umano, al nesso migrazione e sviluppo ed al nesso aiuto d'emergenza e allo sviluppo in contesti di crisi protratta e di "emergenza complesse": il corso traccerà origini e sviluppi di tali dibattiti mostrando, nel loro emergere ed affermarsi, la dialettica tra ambiti di ricerca, ambiti istituzionali, ambiti di azione.
Analisi di un caso studio di emergenza complessa, nel suo legame con la mobilità internazionale e ai processi di cambiamento locale: la Somalia dalla guerra civile all'instabilità protratta.
Metodi didattici
Combinazione di lezioni frontali, presentazioni individuali / di gruppo, esercitazioni in classe.
Materiale di riferimento
I seguenti research papers / reports scaricabili dal web (totale circa 200 pagg):

-Hein de Haas, Migration and development. A theoretical perspective. IMI Working Papers, 9/2008.
-Hein de Haas, Mobility and Human Development. Human Development Research Paper 2009/01. UNDP.
-Dylan Hendrickson, Humanitarian action in protracted crises: the new relief 'agenda'and its limits. RRN Network Paper, n. 25/1998.
-FAO, The State of Food Insecurity in the World 2010: Addressing food insecurity in protracted crises. FAO Report 2010.

Per lo studio di caso (totale circa 150 pagg.):

-Somalia Human Development Report 2001, UNDP.
-Hammond, L., et al., Cash and Compassion: The Role of the Somali Diaspora in Relief, Development and Peace-building. UNDP Somalia, 2011.
Unita' didattica C
Programma
A partire da contesti empirici che fanno riferimento a dinamiche di produzione e di governo di popolazioni di sfollati e rifugiati, questa parte analizza crisi e prospettive dell'idea di umanitarismo e cosmopolitismo.
Metodi didattici
Combinazione di lezioni frontali, presentazioni individuali / di gruppo, esercitazioni in classe.
Materiale di riferimento
Questa parte di corso avrà a riferimento i seguenti 2 testi. L'esame per questa unità si fonderà, per gli studenti frequentanti, sulle esercitazioni/discussioni svolte in classe. Per i non frequentanti, su uno dei due testi indicati:
M. Agier, Managing the undesirables: refugee camps and humanitarian government, Polity Press 2011.
M. Agier, Borderlands: towards an anthropology of the cosmopolitan condition, Polity Press 2016.
(o equivalenti edizioni in lingua francese)

Gli studenti interessati possono sostituire questi testi con, a scelta:
Allen, T., Macdonald, A., Radice, H., Humanitarianism: A Dictionary of Concepts. London: Routledge, 2020.
S. Salvatici, Nel nome degli altri : storia dell'umanitarismo internazionale, Il Mulino, 2015 (edizione inglese: A history of humanitarianism, 1755-1989: In the name of others, 2019).
D. Fassin, Ragione umanitaria. Una storia morale del presente, DeriveApprodi, 2011. (anche in edizione francese o inglese).
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
M-DEA/01 - DISCIPLINE DEMOETNOANTROPOLOGICHE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore
Docente: Ciabarri Luca

Unita' didattica B
M-DEA/01 - DISCIPLINE DEMOETNOANTROPOLOGICHE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore
Docente: Ciabarri Luca

Unita' didattica C
M-DEA/01 - DISCIPLINE DEMOETNOANTROPOLOGICHE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore
Docente: Ciabarri Luca

Docente/i
Ricevimento:
Lunedì 10,30-13,30 Per tutto il periodo di emergenza COVID il ricevimento si svolge via Teams (o Skype), con preventiva prenotazione attraverso messaggio Teams al docente all’ora di inzio del ricevimento (10.30).
Per impossibilità a utilizzare Teams/skype o per richiesta di ricevimento in presenza contattare il docente via email