Metodologie di embriologia sperimentale

A.A. 2021/2022
6
Crediti massimi
48
Ore totali
SSD
BIO/06
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Scopo dell'insegnamento è quello di far apprendere agli studenti gli aspetti biologico-molecolari di base dello sviluppo embrionale di alcuni modelli biologici di riferimento. La conoscenza di tali aspetti deriva principalmente dall'analisi degli effetti determinati dall'alterazione sperimentale dei normali processi di sviluppo.
Risultati apprendimento attesi
Al termine dell'insegnamento lo studente avrà acquisito le competenze di base di alcune delle principali metodiche di manipolazione degli embrioni e di successiva analisi. Infine, dovrà dimostrare d'aver conseguito una certa capacità nel comprendere e risolvere problemi biologici legati allo sviluppo embrionale. Tale approccio, anche di tipo sperimentale, consentirà allo studente di avere le basi per affrontare in modo autonomo le tematiche biologiche relative allo sviluppo embrionale che potrebbe incontrare negli studi futuri.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Primo semestre
In relazione alle modalità di erogazione delle attività formative per l'a.a. 2021/22, verranno date indicazioni più specifiche nei prossimi mesi, in base all'evoluzione della situazione sanitaria.
Programma
Introduzione allo studio sperimentale dello sviluppo embrionale dei Vertebrati.
Meccanismi fisiologici dello sviluppo embrionale: caratteri generali. Principali modelli animali. Tecniche di manipolazione degli embrioni: tra gli altri, trapianti di tessuti e cellule, transgenesi, inattivazione genica transiente o stabile, espressione genica ectopica.
Approcci sperimentali innovativi per lo studio dello sviluppo embrionale. Revisione critica di precedenti studi sperimentali di embriologia alla luce delle più avanzate tecnologie.
Metodologie attualmente in uso per modulare la plasticità cellulare tipica degli stadi embrionali incluso l'utilizzo di modelli cellulari quali cellule staminali embrionali sia di tipo murino sia umano.
Prerequisiti
Conoscenze basilari di biologia dello svlippo, genetica, biologia molecolare.
Metodi didattici
L'insegnamento consisterà di lezioni frontali e seminari di approfondimento degli argomenti trattati. Le lezioni comprenderanno la presentazione di diapositive PowerPoint preparate dal docente e, quando necessari, spiegazioni alla lavagna. Agli studenti saranno anche distribuite copie di articoli recenti pubblicati su riviste internazionali e inerenti alle tematiche affrontate. Questi articoli saranno anche disponibili in formato pdf sul sito web del docente.
Modalità di frequenza: fortemente consigliata.
Materiale di riferimento
· Gilbert SF, Biologia dello sviluppo, Zanichelli.
· Slack J, Essential developmental biology, Blackwell Science.
· Wolpert L, Biologia dello sviluppo, Zanichelli.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame consiste in una prova scritta con domande a risposta aperta sugli argomenti trattati. Il tempo a disposizione per completare la prova è di 2 ore.
BIO/06 - ANATOMIA COMPARATA E CITOLOGIA - CFU: 6
Lezioni: 48 ore
Docente: Ricciardi Sara
Docente/i
Ricevimento:
Su appuntamento, sara.ricciardi@unimi.it
c.o. DBS, Via Celoria 26