Prova finale

A.A. 2021/2022
7
Crediti massimi
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Lo studente che ha acquisito tutti i CFU previsti dal piano di studi dovrà preparare e presentare in forma plenaria una tesi redatta in forma originale sotto la guida di un Relatore, scelto tra i docenti del corso di laurea e da un Correlatore scelto tra i docenti del corso di studi o tra soggetti di elevata qualificazione professionale e riconosciuta esperienza per Ufficio ricoperto, ritenuti dal Presidente del Corso di Studi e dal CAT del medesimo corso di studi adeguatamente formati (devono possedere almeno i requisiti formativi della classe di riferimento - Laurea Magistrale) a ricoprire il ruolo per competenza , esperienza e qualificazione professionale. Tale attività è denominata anche internato di laurea.
Risultati apprendimento attesi
Non definiti
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

In relazione alle modalità di erogazione delle attività formative per l'a.a. 2021/22, verranno date indicazioni più specifiche nei prossimi mesi, in base all'evoluzione della situazione sanitaria.
Programma
· Non vi sono programmi e argomenti da trattare in quanto la Tesi è un documento prodotto dallo/a studente con la supervisione del Relatore e del Correlatore.
Prerequisiti
· Per essere ammesso alla discussione di laurea lo/la studente deve aver sostenuto ed acquisito tutti i CFU previsti dal piano di studi nelle scadenze indicate dalla Segreteria Centrale di UNIMI.
· Lo/la studente deve aver effettuata la registrazione, sul sito di UNIMI, la domanda di laurea nella scadenza indicata da UNIMI
· Lo/la studente deve aver inviato alla Segreteria del Corso di studi, nelle scadenze indicate, sia la Tesi in formato Word e PDF che la presentazione in Power-Point e PDF, la presentazione della tesi nei format indicati e reperibili sul sito di UNIMI alla voce ARIEL
Metodi didattici
· Il primo giorno di lezioni (lezioni propedeutiche al Tirocinio1 e 2) vengono date tutte le indicazioni sia sulla modulistica (che si può reperire sul sito di UNIMI alla voce ARIEL) sia sulle modalità della prova e dei format da utilizzarsi per tutte le attività previste.
Materiale di riferimento
· Materiale su come sviluppare la Tesi prodotta dal CAT
· Materiale reperibile sui diversi motori di ricerca.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
· Lo/la studente deve presentare in maniera esaustiva i contenuti del lavoro di tesi 8max 10/15 slide) nel tempo messo a disposizione dalla Commissione di Laurea (solitamente 10/15 minuti comprensiva della eventuale discussione).
· L'assegnazione del voto di laurea viene espressa il 110 esimi e tiene conto del curricula dello/a studente di tutto il percorso di studi attraverso la media della valutazione a tutti gli appelli non entrano a far parte del punteggio il corso integrato di "Altre attività - Laboratori" il corso di "Inglese" e gli "Elettivi" pur essendo parte integrante dei CFU da acquisire per poter essere ammessi alla Seduta di Laurea.
· Per essere ammesso a sostenere la prova finale per il conseguimento del titolo, lo studente deve aver sostenuto tutti gli esami e i CFU previsti nel piano studi. La prova finale, che consente di acquisire i restanti crediti formativi per arrivare ai 120 CFU del biennio del corso di laurea magistrale, è organizzata in precisi periodi dell'anno definiti a livello nazionale e consiste nella presentazione e discussione di una tesi redatta in forma originale dallo studente sotto la guida di un Relatore, scelto tra i Docenti del corso di Studio e di un Correlatore scelto tra docenti del corso di studio, o tra soggetti di elevata qualificazione professionale e riconosciuta esperienza per Ufficio ricoperto, ritenuti dal Presidente e dal Coordinatore delle attività di tirocinio (CAT) adeguatamente formati a ricoprire il ruolo per competenza, esperienza e qualificazione professionale. Tale attività è definita "internato di laurea".
· Lo studente che intenda svolgere l'internato di laurea in una struttura esterna all'Università degli Studi di Milano deve presentare domanda al Presidente del CDI, indicando la struttura presso la quale intende svolgere l'internato, l'argomento oggetto della tesi, il docente esterno responsabile della supervisione del lavoro, che, al momento della discussione, svolgerà il ruolo di Correlatore. Il Presidente provvede a dare il nulla osta all'inizio dell'internato e a nominare un docente che seguirà il lavoro dello studente e svolgerà il ruolo di Relatore al momento della discussione della tesi.
· A determinare il voto di laurea, espresso in centodecimi, contribuisce la somma dei seguenti parametri:
o la media ponderata dei voti conseguiti negli esami curriculari espressa in centodecimi
o la valutazione dell'esame finale in sede di discussione di tesi (massimo 9 punti)
o La lode può essere attribuita, su proposta del Presidente, con parere unanime della Commissione ai candidati che conseguono/superano il punteggio finale di 110/110.
· La Commissione giudicatrice dell'esame di laurea è proposta e presieduta dal Presidente.
· È composta da non meno di 7 membri e non più di 11, di norma Professori e Ricercatori di ruolo afferenti ad uno dei Dipartimenti dell'Università degli Studi di Milano di cui almeno 1/3 Professori Ordinari e Associati purché Docenti del corso di studi. Possono inoltre partecipare alla Commissione gli Assistenti ordinari, i Professori supplenti, i Professori a contratto, i tecnici laureati di cui all'art. 16 L.341/1990, gli esperti esterni purché Relatori o Correlatori di tesi di laurea.
- CFU: 7
Studio e pratica individuale: 0 ore