Storia culturale dell'età moderna

A.A. 2021/2022
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
M-STO/02
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso si propone di offrire un'ampia panoramica sulle ragioni di natura culturale alla base dei fenomeni storici dell'età moderna, mostrando il differente approccio e i diversi risultati rispetto alla storia sociale e alla storia economica. Ciò facendo intende altresì fornire un'adeguata consapevolezza dei metodi e dei fini della ricerca storica, la capacità di analisi critica delle fonti, una piena comprensione delle premesse e dei risultati del dibattito storiografico.
Risultati apprendimento attesi
Conoscenze:
Il corso si propone di far maturare negli studenti una maggior consapevolezza della dimensione culturale dei fenomeni storici e dei condizionamenti sulla nostra percezione della realtà.
Competenze:
saper leggere in modo critico i testi anche con riferimento alle fonti e acquisirne il contenuto; saper esporre gli argomenti con ordine e con un linguaggio appropriato.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Secondo semestre
Metodi didattici:
Le lezioni si terranno in presenza e in videoconferenza, utilizzando Teams. LE registrazioni delle lezioni saranno mantenute per 24 ore
Il calendario delle lezioni e tutti i dettagli delle attività saranno pubblicati entro l'inizio delle lezioni sul mio sito Ariel (Stefano Levati, Storia culturale dell'età moderna), dove saranno anche pubblicati eventuali altri aggiornamenti.

Materiali di riferimento:
Gli studenti potranno trovare sul sito Ariel dell'insegnamento tutte le informazioni per accedere alle lezioni, nonché eventuali cambiamenti del programma e del materiale di riferimento (bibliografia ecc.) in caso di lockdown.
Gli studenti frequentanti, oltre alla bibliografia già riportata nel programma, dovranno ovviamente fare propri i contenuti delle lezioni, oltre ai materiali e alle risorse pubblicate nel corso online.
Per gli studenti che decidessero di non avvalersi delle lezioni caricate sulla piattaforma varrà il programma per non frequentanti.

Modalità di verifica dell'apprendimento e criteri di valutazione:
La prova d'esame sarà orale e, qualora non fosse possibile sostenerla in presenza, si svolgerà in forma telematica sulla piattaforma Teams, secondo le indicazioni fornite dall'Ateneo e che saranno comunicate sul sito Ariel dell'insegnamento.
Programma
La nascita dei cimiteri extraurbani in Italia tra esigenze sanitarie, resistenze culturali e difficoltà amministrative

Nelle primi venti lezioni (parti A e B) si esamineranno, prendendo in considerazione specifici testi storiografici, i differenti approcci ai medesimi argomenti utilizzati dalla storia culturale, dalla storia sociale e dalla storia economica. Prestando particolare attenzione al primo approccio in quanto meno praticato e conosciuto.
Nelle ultime dieci lezioni (parte C), invece, si intende offrire un'ampia panoramica sulle ragioni di natura culturale, sociale e politica che contrastarono la realizzazione dei cimiteri extraurbani e sul nuovo e moderno modello cimiteriale napoleonico che si sarebbe compiutamente realizzato, con non poche novità, nel corso dell'ottocento.
Prerequisiti
È richiesta la conoscenza della storia moderna nelle sue principali articolazioni.
Metodi didattici
Gli argomenti del corso verranno affrontati mediante lezioni frontali e con l'ausilio di slides e di materiali didattici (mappe concettuali, documenti d'epoca) che il docente metterà di volta in volta a disposizione sulla piattaforma Ariel. Documenti e mappe saranno oggetto di lettura ed analisi in aula.
La frequenza, per quanto non obbligatoria, è fortemente consigliata. Sono considerati studenti frequentanti coloro che partecipano almeno ai due terzi delle lezioni.
Materiale di riferimento
PROGRAMMA D'ESAME PER STUDENTI FREQUENTANTI

Unità didattica A

P. Burke, La storia culturale, Bologna, il Mulino 2006, 188 pp. oltre ai materiali proposti a lezione

Unità didattica B

Due libri da scegliere tra quelli indicati qui di seguito, oltre ai materiali presentati a lezione:

F. Braudel, Capitalismo e civiltà materiale (secoli XV-XVIII), Torino, Einaudi, 1977 (limitatamente ai primi 4 capitoli, cioè fino a p. 249
T. Brooks, Il cappello di Vermeer. Il seicento e la nascita del mondo globalizzato, Torino, Einuadi, 2015, pp. 282
M. Fusaro, Reti commerciali e traffici globali in età moderna, Roma-Bari, Laterza, 2008.
D. Gentilcore, Italiani mangiapatate. Fortuna e sfortuna della patata nel Belpaese, Bologna, il Mulino, 2013, p. 289
D. Gentilcore, La purpurea meraviglia. Storia del pomodoro in Italia, Milano, Garzanti, 2010, pp. 268
S.W. Mintz, Storia dello zucchero: tra politica e cultura, Torino, Einuadi, 2020, pp. 255
M. Montanari, La fame e l'abbondanza. Storia dell'alimentazione in Europa, Roma-Bari, Laterza, 1993, pp. 235
D. Roche, Il popolo di Parigi: cultura popolare e civiltà materiale alla vigilia della rivoluzione , Bologna, il Mulino, 1986, p. 384
R. Salamon, Storia sociale della patata, Milano, Garzanti, 1989, pp. 434
R. Sarti, Vita di casa. Abitare, vestire, mangiare nell'Europa moderna, Bologna, il Mulino, 1999, pp. 309
W. Schivelbush, Storia dei generi voluttuari, Milano, Mondadori, 1999, pp. 277
B.A. Weinberg, B.K. Bealer, Tè, caffè e cioccolata. I mondo della caffeina tra storie e culture, Roma Donzelli, 2002


Unità didattica C

Un libro a scelta tra quelli indicati qui di seguito, oltre ai materiali presentati a lezione:

Ph. Aries, Storia della morte in Occidente, Milano, Rizzoli, 20178
Ph. Aries, L'uomo e la morte dal medioevo a oggi, Roma-Bari, Laterza 1980 (o edizioni successive, Mondadori 1992; CDE stampa, 1996)
M. Canella, Paesaggi della morte. Riti, sepolture e luoghi funerari tra settecento e novecento, Roma Carocci, 2010
Mc Manners J., Morte e illuminismo. Il senso della morte nella Francia del XVIII secolo, il Mulino, Bologna, 1984
B. Régis, A. Carol (dir.), Aux origines des cimetières contemporains. Les réformes funéraires dans l'Europe occidentale, PUP, Aix-en-Provence, 2016, 378 pages
G. Tomasi, Per salvare i viventi. Le origini settecentesche del cimitero extraurbano, 2001
M. Vovelle, La morte e l'Occidente, Roma, Laterza, 200 e successive edizioni (limitatamente alle pp. 1-447)
M. Vidor, Biografia di un cimitero italiano. La certosa di Bologna, Bologna, 2012



PROGRAMMA D'ESAME PER STUDENTI NON FREQUENTANTI

Unità didattica A

P. Burke, La storia culturale, Bologna, il Mulino 2006, 188 pp.

Unità didattica B

Due libri a scelti tra quelli indicati qui di seguito:


F. Braudel, Capitalismo e civiltà materiale (secoli XV-XVIII), Torino, Einaudi, 1977 (limitatamente ai primi 4 capitoli, cioè fino a p. 249
T. Brooks, Il cappello di Vermeer. Il seicento e la nascita del mondo globalizzato, Torino, Einuadi, 2015, pp. 282
M. Fusaro, Reti commerciali e traffici globali in età moderna, Roma-Bari, Laterza, 2008.
D. Gentilcore, Italiani mangiapatate. Fortuna e sfortuna della patata nel Belpaese, Bologna, il Mulino, 2013, p. 289
D. Gentilcore, La purpurea meraviglia. Storia del pomodoro in Italia, Milano, Garzanti, 2010, pp. 268
S.W. Mintz, Storia dello zucchero: tra politica e cultura, Torino, Einuadi, 2020, pp. 255
M. Montanari, La fame e l'abbondanza. Storia dell'alimentazione in Europa, Roma-Bari, Laterza, 1993, pp. 235
D. Roche, Il popolo di Parigi: cultura popolare e civiltà materiale alla vigilia della rivoluzione , Bologna, il Mulino, 1986, p. 384
R. Salamon, Storia sociale della patata, Milano, Garzanti, 1989, pp. 434
R. Sarti, Vita di casa. Abitare, vestire, mangiare nell'Europa moderna, Bologna, il Mulino, 1999, pp. 309
W. Schivelbush, Storia dei generi voluttuari, Milano, Mondadori, 1999, pp. 277
B.A. Weinberg, B.K. Bealer, Tè, caffè e cioccolata. I mondo della caffeina tra storie e culture, Roma Donzelli, 2002


Unità didattica C

Due libri a scelta tra quelli indicati qui di seguito:

Ph. Aries, Storia della morte in Occidente, Milano, Bur, 1998 (o edizione successive)
Id., L'uomo e la morte dal medioevo a oggi, Milano, Mondadori, 2001
M. Canella, Paesaggi della morte. Riti, sepolture e luoghi funerari tra settecento e novecento, Roma Carocci, 2010
Mc Manners J., Morte e illuminismo. Il senso della morte nella Francia del XVIII secolo, il Mulino, Bologna, 1984
B. Régis, A. Carol (dir.), Aux origines des cimetières contemporains. Les réformes funéraires dans l'Europe occidentale, PUP, Aix-en-Provence, 2016, 378 pages
G. Tomasi, Per salvare i viventi. Le origini settecentesche del cimitero extraurbano, 2001
M. Vovelle, La morte e l'Occidente, Roma, Laterza, 200 e successive edizioni (limitatamente alle pp. 1-447)
M. Vidor, Biografia di un cimitero italiano. La certosa di Bologna, Bologna, 2012
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame di verifica consiste in un colloquio orale sugli argomenti in programma e, per gli studenti frequentanti, anche su quelli affrontati ed esaminati a lezione. L'esame intende verificare in particolare le capacità critiche e logico-argomentative dello studente.
Il voto verrà espresso in trentesimi.
Le modalità d'esame per studenti con disabilità e/o con DSA dovranno essere concordate col docente, in accordo con l'Ufficio competente.
Gli studenti internazionali o Erasmus incoming sono invitati a prendere tempestivamente contatto col docente titolare del corso.
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
M-STO/02 - STORIA MODERNA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
M-STO/02 - STORIA MODERNA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
M-STO/02 - STORIA MODERNA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Docente/i
Ricevimento:
Il ricevimento in presenza è sospeso. Chi avesse bisogno di parlarmi mi scriva all'indirizzo e-mail e fisseremo un appuntamento telefonico o via teams per il giovedì dalle 14,00 alle 16,00
stanza 19, Settore B del Dipartimento di Studi storici - via Festa del Perdono 7.