Tecnologie e impianti per le produzioni energetiche rinnovabili in agricoltura

A.A. 2021/2022
4
Crediti massimi
40
Ore totali
SSD
AGR/09
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Scopo dell'insegnamento è quello di analizzare le principali filiere dal punto di vista della meccanizzazione e degli impianti per poter valutare l'effettiva sostenibilità dei più comuni processi di produzione di bioenergie.
L'analisi sarà condotta sui seguenti processi:
- l'utilizzo dei reflui zootecnici, di colture dedicate (mais, soia, sorgo, triticale, oleaginose), di sottoprodotti agro-industriali e di FORSU per la produzione di biogas/biometano;
- la produzione degli olii vegetali puri, del biodiesel e del bioetanolo (biocombustibili liquidi);
- la cogenerazione di energia elettrica e calore;
- l'installazione di parchi fotovoltaici;
- l'utilizzo dell'energia solare per il riscaldamento e per l'essiccazione;
- la filiera del legno, le biomasse legnose, il cippato, il pellet.
Risultati apprendimento attesi
Al termine dell'insegnamento lo studente saprà effettuare un'analisi approfondita del settore delle energie rinnovabili per capire quando esse possano effettivamente contribuire alla riduzione della dipendenza dalle energie fossili e al contrasto dei cambiamenti climatici, e quando invece abbiano degli impatti negativi, da un punto di vista sia economico sia ambientale.
Lo studente saprà applicare tale metodo di analisi ai diversi processi produttivi classificabili come agroenergie, un settore molto disomogeneo, con processi, prodotti, filiere e tecnologie che generano benefici e impatti completamente differenti tra loro.
Infine lo studente saprà analizzare gli impatti che la "deriva" energetica dell'agricoltura può generare sulla disponibilità alimentare, sugli usi del suolo e sull'economia dei territori rurali.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Secondo semestre
Nel caso perdurasse la fase emergenziale dovuta al COVID-19 non vi saranno cambiamenti cambiamenti nel Programma dell'insegnamento, nè nel Materiale di riferimento. Le lezioni e le esercitazioni in presenza saranno invece sostituite da lezioni erogate in modalità sincorna mediante l'utilizzo della piattaforma digitale Microsoft Teams, mentre l'esame orale in presenza sarà erogato a distanza mediante la medesima piattaforma.
Programma
- Utilizzazione dei reflui zootecnici, di colture dedicate (mais, soia, sorgo, triticale, oleaginose), di sottoprodotti agro-industriali e di FORSU per la produzione di biogas/biometano.
- Produzione degli olii vegetali puri, del biodiesel e del bioetanolo (biocombustibili liquidi).
- La cogenerazione di energia elettrica e calore.
- L'installazione di parchi fotovoltaici.
- L'utilizzo dell'energia solare per il riscaldamento e per l'essiccazione.
- La filiera del legno, le biomasse legnose, il cippato, il pellet.
Prerequisiti
Pur non essendoci vincoli stringenti si consiglia di affrontare la preparazione dell'esame dopo aver svolto gli esami di fisica e di microbiologia generale e ambientale
Metodi didattici
Le lezioni saranno svolte con la proiezione di slides in power point commentate dal docente. Seguirà la suddivisione in gruppi degli studenti, affinchè sotto la supervisione del docente, affrontino approfondimenti specifici dei singoli argomenti trattati.
Materiale di riferimento
Il materiale del corso sarà messo a disposizione dal docente.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame sarà svolto individualmente in forma orale.
AGR/09 - MECCANICA AGRARIA - CFU: 4
Attivita' di campo: 16 ore
Lezioni: 24 ore
Docente/i
Ricevimento:
su appuntamento
via Celoria, 2 - edificio 10 pianto terra (ex Istituto di Ingegneria Agraria)