ERC in Statale: storie dal mondo della ricerca di innovazione

Nasce da un progetto pilota avviato nel 2017 per la celebrazione dei 10 anni dello European Research Council, il racconto della ricerca vista con gli occhi dei vincitori di bandi ERC che lavorano o hanno scelto di lavorare all'Università degli Studi di Milano.

L'idea - che comprende anche il video sui servizi offerti dalla Statale in ambito ERC - ha trovato realizzazione grazie al progetto CHANGEs, Creare Host Institution all’Avanguardia per una Nuova Generazione di ERC Scientists, finanziato da Regione Lombardia e Fondazione Cariplo, e alla collaborazione tra la Direzione Servizi per la Ricerca e il CTU, il Centro d’Ateneo per l’e-Learning e la produzione multimediale a servizio della comunicazione istituzionale.

Per i 10 anni dello European Research Council, il racconto della ricerca vista con gli occhi dei vincitori di bandi ERC.

In Statale con un ERC grant
Sergio Abrignani
Sergio Abrignani, un'istituzione solida a sostegno della mia ricerca

È la solidità di un'istituzione che può davvero sostenere e concretizzare la fantasia necessaria alla ricerca innovativa, anche se fare ricerca è un lavoro come tanti, fatto di routine quotidiana. La Statale è questo per me e lo è stata ancora di più quando ho vinto l'ERC con un progetto completamente nuovo per misurare in maniera non invasiva la risposta immunitaria degli organi interni.

Luigi Guzzo
Luigi Guzzo, il sapere trasmesso ai più giovani

L’espansione dell’universo accelera e non sappiamo perché. Con il progetto Dark Light analizziamo la distribuzione delle galassie per risolvere il mistero. La forza di questo progetto sta nella sinergia tra le diverse competenze di un grande team internazionale e nella trasmissione del sapere ai più giovani: questo finanziamento ERC vedrà moltiplicati i suoi effetti nei prossimi anni.

Adriana Maggi
Adriana Maggi, una ricerca illuminante

La parola chiave che accompagna la mia ricerca è illuminante: ho usato un gene codificato dalle lucciole per comprendere l’attività degli estrogeni su modelli in vivo - sempre con un approccio fortemente etico. La creazione di un team è importantissima per un progetto innovativo come quelli ERC, è la continuità che è importante nella scienza: studiare, discutere, confrontarsi, lavorare insieme.

Stefano Zapperi
Stefano Zapperi, il futuro della scienza è superare i confini

I puzzle mi hanno sempre affascinato, una delle cose più belle nella scienza è comprendere come funzionano i sistemi complessi. La Statale è un ambiente giusto per la ricerca multidisciplinare, qui abbiamo potuto lavorare su ogni aspetto della nostra ricerca. Dobbiamo aprire i confini tra le discipline per avere finalmente una nuova visione delle cose: è questo il futuro della scienza. 

Valentina Bollati
Valentina Bollati, tutto parte sempre da una buona domanda

Le idee che possono aspirare a un finanziamento ERC nascono da una buona domanda: io mi sono chiesta perché l’inquinamento colpisce determinate persone e che succede agli inquinanti che entrano nel nostro corpo. La prima volta che ho sentito parlare delle vescicole extracellulari mi sono sentita nel posto giusto, al momento giusto.

Michele Ceotto
Michele Ceotto, la solidità di un grande team internazionale

La vibrazione moleculare fa muovere ogni atomo in perfetta coordinazione con gli altri e quando le molecole vibrano gli atomi danzano. Lavoriamo al nostro progetto usando la meccanica quantistica, la teoria semiclassica del dividi et impera. Un finanziamento ERC ti mette nelle condizioni di pensare cosa vuoi fare nel futuro, perché puoi contare sulla solidità di un grande gruppo di ricerca.