Costruzioni rurali e territorio agroforestale

A.A. 2019/2020
8
Crediti massimi
72
Ore totali
SSD
AGR/10
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Gli obiettivi sono di:
- acquisire gli elementi per la progettazione delle strutture rurali in aree montane, con particolare riferimento agli edifici per gli allevamenti zootecnici.
- conoscere i criteri per definire gli spazi funzionali per gli animali e per lo svolgimento delle operazioni connesse, le modalità di rilievo del territorio e l'inserimento delle costruzioni rurali in uno specifico contesto.
Risultati apprendimento attesi
I risultati attesi sono di saper:
- valutare le esigenze funzionali e le modalità di impiego degli edifici zootecnici in zona montana.
- utilizzare gli strumenti cartografici per valutare l'inserimento delle costruzioni rurali nel territorio montano e per la pianificazione territoriale.
- interpretare carte telerilevate e trattare i dati territoriali con i moderni metodi della geomatica per la pianificazione del territorio agro-forestale
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Primo semestre
Programma
'Unità didattica 1: costruzioni rurali'.
Criteri generali per la progettazione degli edifici produttivi. Aspetti funzionali delle strutture per l'allevamento zootecnico. Criteri di progettazione degli edifici zootecnici in relazione alle esigenze degli animali e all'impatto territoriale e ambientale. Rapporto tra le costruzioni rurali e il territorio. I problemi legati all'impatto ambientale delle attività agricole. Il controllo dei parametri ambientali negli edifici zootecnici. I requisiti minimi per garantire le condizioni di benessere degli animali. Progettazione dei sistemi di controllo dell'ambiente all'interno degli edifici agricoli (umidità, temperatura, gas). Criteri di progettazione per la riduzione delle emissioni. Esigenze funzionali e distributive delle strutture di stabulazione. Edifici per l'allevamento dei bovini Ovini e Caprini. Principali razze allevate nel contesto alpino e appenninico italiano, approfondendo le connessioni tra i sistemi di allevamento e le strutture di allevamento con il ciclo produttivo e le esigenze ambientali degli animali. Strutture accessorie presenti negli allevamenti. Depositi alimenti e depositi attrezzi. Le tipologie esistenti, il dimensionamento e il funzionamento della sala mungitura; le strutture per lo stoccaggio e le tecnologie per il trattamento degli effluenti zootecnici per la loro corretta utilizzazione agronomica nel rispetto della normativa.

'Unità didattica 2: cartografia e pianificazione territoriale'.
Indagine statistica del territorio agro-forestale a partire dalle banche dati Istat e Arpa. Catasto. Scopi. Catasto terreni e fabbricati. Caratteristiche e fasi del catasto. Le mappe catastali. Analisi dei sistemi informativi digitali del catasto a livello regionale. Esempi applicativi su supporti tradizionali (cartacei) e innovativi (digitali). L'analisi del territorio attraverso lo strumento cartografico. Elementi di cartografia: i sistemi geodetici di riferimento; Le proiezioni cartografiche; Reticolato geografico e reticolato chilometrico; Carte topografiche e carte tematiche; La cartografia ufficiale italiana; La cartografia IGMI; Esercitazioni Lettura e uso delle carte: Esame della cartografia IGMI e della cartografia regionale; La lettura delle isoipse e la realizzazione di un profilo altimetrico; Realizzazione di una carta delle pendenze. Caratteristiche e potenzialità dei software GIS. I portali cartografici regionali, analisi ed elaborazione della cartografia disponibile: CTR, Ortofoto, DTM, Aree Protette, Piano di Assetto Idrogeologico, DUSAF, Capacità d'uso del Suolo. Esempi applicativi di alcune regioni e riferimenti normativi. L'analisi territoriale attraverso l'indagine diretta. L'utilizzo del GPS nel rilievo del territorio ed integrazione con i software GIS. L'analisi territoriale attraverso l'indagine indiretta. L'indagine fisica: corografia, meteorologia, climatologia; L'evoluzione storica del territorio; L'analisi del sistema agricolo-forestale. Strumenti di pianificazione del territorio a diversa scala di dettaglio. Piano Territoriale Regionale, Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale, Piano di Governo del Territorio. Leggi regionali in materia di governo del territorio. Realizzazione di un elaborato di inquadramento del territorio.
Prerequisiti
Matematica, Fisica
Metodi didattici
lezioni frontali, esercitazioni in aula e uscita didattica
Materiale di riferimento
Costruzioni rurali:
1. Appunti delle lezioni del corso (ariel.ctu.unimi.it - Costruzioni rurali e territorio agroforestale) 2. CRPA - Ricoveri, attrezzature e impianti per l'allevamento dei suini - Edizioni L'informatore Agrario 3. CRPA - Strutture, attrezzature e impianti per vacche da latte - Edizioni L'informatore Agrario 4. Articoli monografici indicati durante il corso e riportati sul sito www.ariel.it - Costruzioni rurali e territorio agroforestale

Territorio Agroforestale:
Dispense distribuite durante il corso. lezione sul catasto: Corso di Estimo - Stefano Amicabile - Ed. Hoepli
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame consiste in due prove. La prima prova è scritta e costituita da esercizi (durata di 2.5 ore), comprensiva del modulo di costruzioni rurali e della prima parte del modulo di territorio agroforestale; la seconda prova è un elaborato da svolgere in autonomia relativo ad un inquadramento territoriale, relativo alla seconda parte del modulo di territorio agroforestale.
La prova scritta è costituita da 7 esercizi, i primi 5 relativi al modulo di costruzioni rurali, gli ultimi 2 relativi al modulo di territorio agroforestale. 1°. Dimensionamento stalla bovini da latte (9/30); 2°. Bilancio termico di un edificio rurale (9/30); 3°. Dimensionare la sala di mungitura (2/30); 4°. Dimensionare strutture di stoccaggio dei reflui zootecnici (2/30); 5°. Verifica dei terreni per lo spandimento dei reflui zootecnici (2/30); 6°. Tracciare un profilo altimetrico (3/30); 7°. Determinazione coordinate su cartografia IGM (3/30).
L'elaborato consiste nella stesura di un inquadramento territoriale che lo studente svolgerà in modo autonomo. L'elaborato dovrà contenere una Sezione "Cartografica", una "Meteorologica" e una "Dati Statistici Territorio agricolo". Il giorno dell'esame scritto, o nei giorni precedenti all'esame, lo studente dovrà consegnare l'elaborato cartografico in formato pdf.
L'esame si intenderà superato avendo riportato la sufficienza (punteggio uguale o maggiore di 18/30) in entrambe le prove. Nel caso lo studente non superi una delle due prove dovrà ripetere solo quella in cui non ha raggiunto la sufficienza.
Gli esami si svolgeranno presso la sede di Edolo se gli studenti iscritti saranno almeno 5; in caso contrario, si svolgeranno presso la sede del Dipartimento di Scienze Agrarie ed Alimentari, via Celoria 2, Milano.
Studenti DSA: per poter usufruire delle facilitazioni previste è necessario aver comunicato la propria situazione al Servizio Disabili e DSA di UniMI (http://www.unimi.it/studenti/serviziodisabiliedsa.htm). Il referente del CdL in Facoltà è la prof.ssa Raffaella Zanchi (raffaella.zanchi@unimi.it). Inoltre, si richiede agli studenti con certificazione DSA di dare tempestiva comunicazione alla Docente per concordare le modalità di esame.
Gli studenti iscritti ad un appello d'esame e che non desiderino più sostenerlo sono tenuti a darne tempestiva comunicazione alla docente. In caso di inadempienza, non potranno presentarsi all'appello successivo.
Moduli o unità didattiche
Unità didattica 1: costruzioni rurali
AGR/10 - COSTRUZIONI RURALI E TERRITORIO AGROFORESTALE - CFU: 4
Lezioni: 32 ore
Docente: Riva Elisabetta

Unità didattica 2: cartografia e pianificazione territoriale
AGR/10 - COSTRUZIONI RURALI E TERRITORIO AGROFORESTALE - CFU: 4
Esercitazioni: 16 ore
Lezioni: 24 ore
Docente: Finzi Alberto

Docente/i
Ricevimento:
su appuntamento tramite email
Dipartimento di Scienze Agrarie e Ambientali - Edificio 10 - Ingegneria Agraria - gruppo Costruzioni rurali e ambiente