Storia contemporanea

A.A. 2019/2020
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
M-STO/04
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso fornisce le linee generali della storia contemporanea e gli strumenti necessari alla comprensione dei principali aspetti (politici, economici, sociali, culturali, religiosi) dal 1848 ai giorni nostri.
Risultati apprendimento attesi
Al termine del corso lo studente avrà acquisito la conoscenza dello svolgimento politico-istituzionale, socioeconomico e culturale della storia contemporanea, dal 1848 ai giorni nostri. Sarà inoltre in grado di stabilire correlazioni spazio-temporali e di comprendere le dinamiche complesse del mondo contemporaneo, utilizzare strumenti linguistici (proprietà di linguaggio, corretto lessico specifico) adeguati a esprimere, in forma chiara ed efficace, concetti che attengono alla sfera dei processi politici, istituzionali, economici, culturali; saprà leggere criticamente opere storiografiche e utilizzare i principali strumenti, anche informatici, per la ricerca e l'analisi delle fonti. Queste competenze saranno acquisite tramite un confronto diretto e continuativo con il docente in aula; la discussione intorno alle fonti proposte costituirà inoltre un momento di riflessione critica e di apprendimento metodologico. Gli studenti non frequentanti potranno avvalersi degli strumenti didattici messi eventualmente a disposizione dal docente su Ariel, approfondire gli argomenti principali tramite apposite letture concordate con il docente, e ovviamente confrontarsi con il docente stesso sia via mail sia durante gli orari di ricevimento.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Primo semestre
Programma
L'età contemporanea. Dalla Primavera dei popoli al nuovo millennio: storia, immagini, cultura.
Il corso intende sviluppare la conoscenza della storia contemporanea tra il 1848 e il 2001, attraverso una chiave di lettura artistico-culturale dei principali snodi del periodo preso in considerazione.
Particolare attenzione sarà prestata ai concetti chiave per la comprensione della storia sociale, politica e culturale dalla seconda metà dell'Ottocento all'inizio del nuovo millennio. Verranno approfonditi in particolar modo i temi legati alla formazione degli stati nazionali, alla diffusione di razzismo e antisemitismo, alla nascita dei totalitarismi, alle vicende italiane nel dopoguerra, ai nuovi equilibri nati con la fine del mondo bipolare. Un focus particolare sarà dedicato ai genocidi del XX secolo.
Unità didattica 1: Dalle rivoluzioni del 1848 al 1917
Unità didattica 2: Tra le due guerre mondiali: la crisi delle democrazie liberali e l'epoca dei totalitarismi.
Unità didattica 3: Il secondo dopoguerra: l'equilibrio bipolare, l'Italia repubblicana e la fine del XX secolo.
Prerequisiti
Non ci sono prerequisiti diversi da quelli richiesti per l'ammissione al corso di studi
Metodi didattici
La frequenza delle lezioni è fortemente consigliata, anche se non obbligatoria. L'insegnamento è costituito da lezione frontali volte innanzitutto all'acquisizione delle conoscenze, delle competenze e del linguaggio proprio della disciplina. La discussione in aula col docente è parte integrante del metodo didattico e mira a promuovere presso lo studente lo spirito critico e la capacità di applicare le competenze e le conoscenze acquisite.
Materiale di riferimento
Studenti frequentanti
Esami da 6 CFU le unità didattiche 1 e 2
Esame da 9 CFU le unità didattiche 1, 2 e 3.

Unità didattica 1
Unitamente agli appunti delle lezioni, a tutti gli studenti è richiesta la conoscenza approfondita delle linee di sviluppo della storia contemporanea italiana e internazionale dal 1848 al 2001, da preparare attraverso lo studio di uno dei seguenti manuali:
L. Caracciolo, A. Roccucci, Storia contemporanea. Dal mondo europeo al mondo senza centro, Le Monnier - Mondadori Education
G. Sabbatucci, V. Vidotto, Il mondo contemporaneo. Dal 1848 a oggi, Laterza.
È vivamente consigliato l'utilizzo di un atlante storico.

Unità didattica 2
Un saggio a scelta tra:
Baioni M., Conti F., La politica nell'età contemporanea, Carocci, 2017;
Banti A. M., La nazione del Risorgimento. Parentela, santità e onore alle origini dell'Italia unita, Einaudi;
Campanini M., Storia del Medio oriente contemporaneo, Il Mulino, ultima edizione 2017;
Chapoutot J., Controllare e distruggere. Fascismo, nazismo e regimi autoritari in Europa (1918-1945), Einaudi;
De Felice R., Storia degli ebrei italiani sotto il fascismo, Einaudi;
Droz B., Storia della decolonizzazione nel XX secolo, Milano, Bruno Mondadori, ultima edizione 2010;
Flores M., Il genocidio degli armeni, Il Mulino 2007;
Gentile E., Fascismo. Storia e interpretazione, Roma-Bari, Laterza, ultima edizione 2011;
Hobsbawm E.J., Ranger T., cur., L'invenzione della tradizione, Einaudi, 2002;
Mosse G.L., Le origini culturali del Terzo Reich, Milano, Il Saggiatore, ultima edizione 2015;
Smith S.A., La rivoluzione russa. Un impero in crisi 1890-1928, Carocci;
Sarfatti M., Gli ebrei nell'Italia fascista. Vicende, identità, persecuzione, Einaudi, 2018;
Soresina M., L'età della restaurazione 1815-1860. Gli Stati italiani dal Congresso di Vienna al crollo, Mimesis;
Ternon Y., Gli armeni, 1915-16: il genocidio dimenticato, BUR 2007;
Traverso, E., A ferro e fuoco. La guerra civile europea, 1914-1945, Il Mulino 2007.

Unità didattica 3
Un saggio a scelta tra:
Bensoussan G., Storia della Shoah, Giuntina; unitamente a Pisanty V., Abusi di memoria, Mondadori;
Capogreco C.S., I campi del duce. L'internamento civile nell'Italia fascista, Einaudi, 2004;
Colarizi S., Storia politica della Repubblica 1943-2006, Laterza;
Cuzzi M., Dal Risorgimento al Mondo Nuovo. La Massoneria italiana nella Prima guerra mondiale, Le Monnier;
Emiliani M., Medio Oriente. Una storia dal 1918 al 1991, Laterza;
Gentile E., Il culto del littorio. La sacralizzazione della politica nell'Italia fascista, Laterza;
Gentile, E., Il fascismo di pietra, Laterza, 2008;
Mammarella G., Europa e Stati Uniti dopo la Guerra Fredda, Il Mulino, unitamente a Mammarella G., L'Italia di oggi. Storia e cronaca di un ventennio 1992-2012, Il Mulino;
Mosse G. L., La nazionalizzazione delle masse. Simbolismo politico e movimenti di massa in Germania (1815-1933), Il Mulino;
Nicoloso P., Mussolini architetto. Propaganda e paesaggio urbano nell'Italia fascista, Einaudi, Torino, 2008;
Piretto G.P., (a cura di), Memorie di pietra. I monumenti delle dittature, Cortina, Milano, 2014;
Scarrocchia S., Albert Speer e Marcello Piacentini. L'architettura del totalitarismo negli anni Trenta, Skira, 2013;

Studenti non frequentanti
Esami da 6 CFU le unità didattiche 1 e 2
Esame da 9 CFU le unità didattiche 1, 2 e 3.

Unità didattica 1
A tutti gli studenti è richiesta la conoscenza approfondita delle linee di sviluppo della storia contemporanea italiana e internazionale dal 1848 al 1991, da preparare attraverso lo studio di uno dei seguenti manuali:
L. Caracciolo, A. Roccucci, Storia contemporanea. Dal mondo europeo al mondo senza centro, Le Monnier - Mondadori Education
G. Sabbatucci, V. Vidotto, Il mondo contemporaneo. Dal 1848 a oggi, Laterza.
È vivamente consigliato l'utilizzo di un atlante storico.

Unità didattica 2
Un saggio a scelta tra:
Bayly C.A., La nascita del mondo moderno. 1780-1914, Einaudi;
Ginsborg P., Storia d'Italia dal dopoguerra a oggi, Einaudi;
Hobsbawm E.J., Il secolo breve 1914-1991, Rizzoli;

Unità didattica 3
Un saggio a scelta tra:
Baioni M., Conti F., La politica nell'età contemporanea, Carocci, 2017;
Banti A. M., La nazione del Risorgimento. Parentela, santità e onore alle origini dell'Italia unita, Einaudi;
Campanini M., Storia del Medio oriente contemporaneo, Il Mulino, ultima edizione 2017;
Chapoutot J., Controllare e distruggere. Fascismo, nazismo e regimi autoritari in Europa (1918-1945), Einaudi;
De Felice R., Storia degli ebrei italiani sotto il fascismo, Einaudi;
Droz B., Storia della decolonizzazione nel XX secolo, Milano, Bruno Mondadori, ultima edizione 2010;
Flores M., Il genocidio degli armeni, Il Mulino 2007;
Gentile E., Fascismo. Storia e interpretazione, Roma-Bari, Laterza, ultima edizione 2011;
Hobsbawm E.J., Ranger T., cur., L'invenzione della tradizione, Einaudi, 2002;
Mosse G.L., Le origini culturali del Terzo Reich, Milano Il Saggiatore, ultima edizione 2015;
Smith S.A., La rivoluzione russa. Un impero in crisi 1890-1928, Carocci;
Sarfatti M., Gli ebrei nell'Italia fascista. Vicende, identità, persecuzione, Einaudi, 2018;
Soresina M., L'età della restaurazione 1815-1860. Gli Stati italiani dal Congresso di Vienna al crollo, Mimesis;
Ternon Y., Gli armeni, 1915-16: il genocidio dimenticato, BUR 2007;
Traverso, E., A ferro e fuoco. La guerra civile europea, 1914-1945, Il Mulino 2007.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
- Metodo: esame orale
- Tipo di esame: colloquio orale
- Criteri di valutazione: capacità di dimostrare e elaborare le conoscenze acquisite, capacità di riflettere criticamente sul lavoro svolto; qualità dell'esposizione, competenza nell'uso del lessico della disciplina, efficacia comunicativa e chiarezza.
- Tipo di valutazione: voto in trentesimi

Le modalità d'esame per studenti con disabilità e/o con DSA dovranno essere concordate col docente, in accordo con l'Ufficio competente.
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
M-STO/04 - STORIA CONTEMPORANEA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
M-STO/04 - STORIA CONTEMPORANEA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
M-STO/04 - STORIA CONTEMPORANEA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Siti didattici
Docente/i
Ricevimento:
Il ricevimento in presenza è momentaneamente sospeso. Il docente è reperibile via mail
Via Festa del Perdono 7, Dipartimento di Studi storici, settore A, terzo piano (sottotetto), stanza 12; via Livorno 1, primo piano, stanza 211