Culture anglofone

A.A. 2021/2022
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
L-LIN/10
Lingua
Inglese
Obiettivi formativi
Il corso "Culture anglofone" persegue gli obiettivi generali e specifici presentati nel "Manifesto degli studi 2018-2019" di Mediazione Linguistica e Culturale (L-12). Di seguito si trovano gli obiettivi declinati specificatamente per il corso.

- Conoscenza e comprensione
Gli studenti acquisiranno conoscenza e comprensione
· degli approcci metodologici degli Studi Culturali applicati a contesti contemporanei specialmente nei paesi di lingua inglese
· delle nozioni fondamentali della Teoria Postcoloniale
· del processo storico di colonizzazione e decolonizzazione soprattutto dell'impero britannico
· delle nozioni di impero, post-impero, postcolonialismo e lingue dell'impero
· delle nozioni di potere, ideologia, egemonia in relazione al concetto di cultura
· delle nozioni di aborigenalità, identità, alterità, differenza e ibridismo
· delle condizioni fattuali della produzione culturale
· dei discorsi e delle pratiche di dissenso e resistenza
· di una gamma di pratiche culturali, di produzioni (arti visive, cinema, scrittura, musica, danza, teatro), e di testi letterari, in gran parte in lingua inglese

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Gli studenti saranno in grado di applicare la loro conoscenza a comprensione per
· leggere e analizzare criticamente produzioni culturali e testi letterari
· selezionare e sintetizzare informazioni rilevanti e coerenti
· discutere in classe e in gruppo testi e argomenti di studio
· produrre brevi lavori orali e scritti sui temi trattati nel corso

Autonomia di giudizio
Gli studenti acquisiranno abilità che consentiranno loro di elaborare giudizi autonomi. Saranno in grado di
· adottare diverse prospettive di analisi interculturale
· sviluppare un atteggiamento indagatore e critico verso le produzioni culturali e i testi letterari
· stabilire comparazioni e collegamenti tra i diversi contesti di studio e il personale contesto concreto d'esperienza

Abilità comunicative
Il corso consentirà agli studenti di:
· presentare il loro lavoro di fronte a un pubblico di pari
· organizzare e strutturare lavori di gruppo tra pari
· usare la tecnologia per il lavoro accademico e per le relazioni con gli altri

Capacità di apprendimento
Tramite la partecipazione attiva e il lavoro indipendente, gli studenti saranno in grado di
· proseguire gli studi con maggiore curiosità intellettuale, autonomia e abilità di discernimento
· trasferire le abilità acquisite a campi d'indagine contigui
· applicare un metodo di lavoro alla ricerca futura.
Risultati apprendimento attesi
Le competenze e le abilità acquisite scaturiscono dagli obiettivi del corso e sono coerenti con essi. Esse consentiranno agli studenti di selezionare, contestualizzare, analizzare criticamente e discutere le pratiche culturali dei paesi di lingua inglese adottando diverse prospettive d'osservazione e utilizzando l'approccio metodologico degli Studi Culturali.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Primo semestre
A causa delle difficoltà che la diffusione del Covid-19 ha posto alla didattica in presenza, si anticipa una variazione che riguarda le modalità di erogazione del corso. Tale variazione, per quando riguarda il corso di Culture anglofone di MED, è relativa al primo semestre dell'a.a. 2021-2022. Essa non interferisce sulle conoscenze e competenze generali stabilite per il corso. Il programma e i materiali non cambieranno in caso di didattica online o in presenza.
Programma
Il corso è particolarmente interessante per studenti che desiderino approfondire le culture dei paesi in cui si parla la lingua inglese. Di tali culture si offrirà un panorama che include le vicende storiche che hanno contribuito alla costruzione e al predominio dell'impero britannico, le lotte anticoloniali per la liberazione, le dinamiche di resistenza e di affermazione di nuove identità nazionali e culturali, e l'articolarsi di culture e pratiche postcoloniali. Il taglio teorico contiguo agli Studi Postcoloniali sarà quello degli Studi Culturali approfonditi riguardo al dibattito sulla contemporaneità. L'insegnamento proporrà un inquadramento storico, teorico e culturale secondo le metodologie sopra annunciate e si soffermerà su alcune nozioni chiave che hanno caratterizzato tali studi dagli anni Sessanta del Novecento fino ad oggi: tra esse, pratiche culturali, differenza, alterità, resistenza, subalternità, storie, potere, traduzione, confini e movimento. Continuando ad adottare gli sguardi culturalista e postcoloniale, si esamineranno le nozioni di "apartheid" e "indigeneity", esemplificate nei contesti sudafricano e canadese rispettivamente, facendo riferimento anche ad espressioni artistiche contemporanee e ragionando sull'idea di "razza". I testi proposti in lettura consentiranno un'interpretazione del nostro presente storico e culturale di movimenti globali e di riposizionamenti identitari secondo una chiave di lettura di impegno civile.
Modulo 1 - 3 crediti - "E lo vieni a chiedere a me? Chi la racconta la storia - tu o io?". Storia coloniale e storie postcoloniali: l'impero britannico e la postcolonia. Gli Studi Postcoloniali e gli Studi Culturali: alcune parole chiave
Modulo 2 - 3 crediti - I Cultural Studies per l'oggi e il domani: Prospettive critiche, pedagogiche e di attivismo sociale
Modulo 3 - 3 crediti - Due parole per la "differenza/razza" da una prospettiva postcoloniale: "apartheid" e "indigeneity" in Sudafrica e in Canada.
Prerequisiti
Aver sostenuto l'esame di "Cultura inglese I" (non valido per gli studenti in scambio). Avere buona conoscenza della lingua inglese. Una conoscenza base dell'italiano è consigliata per gli studenti internazionali.
Metodi didattici
Lezioni frontali in sincrono sulla piattaforma Microsoft Teams secondo l'orario stabilito per il primo semestre; dibattiti in classe. Il programma del corso e le indicazioni sui materiali saranno disponibili sul sito ARIEL del corso. Eventuali variazioni saranno comunicate a lezione. La frequenza è fortemente consigliata anche se non obbligatoria. Le lezioni si svolgeranno in lingua inglese, con rare eccezioni in italiano.
Materiale di riferimento
Testo metodologico:
· Grossberg, Lawrence. Gli Studi Culturali, il lavoro intellettuale e la pratica politica. Saggi 2015-2021. Introduzione, traduzione e cura di Claudia Gualtieri e Roberto Pedretti. Milano, Unicopli, 2021.
Per gli studenti di scambio che non conoscono la lingua italiana saranno fornite le indicazioni dei saggi di Lawrence Grossberg da leggere in lingua inglese.

Testo letterario:
· Boehmer, Elleke, La ragazza che parlava zulu e altri racconti, Roma, Historica, 2019. Il volume è acquistabile presso l'editore al seguente link (si consiglia di non usare altri fornitori e di fare l'ordine con largo anticipo, i tempi di consegna sono decisamente lunghi): https://www.historicaedizioni.com/libri/la-ragazza-che-parlava-zulu-e-a…
Per gli studenti di scambio che non conoscono la lingua italiana: Elleke Boehmer, Sharmilla, and Other Stories, Johannesburg, Jacana, 2010.

Saggi critici:
· Reinhard, Wolfgang, "Colonisation and Colonialism, History of", 2015. Disponibile sul sito ARIEL del corso.
· Mbembe, Achille, "The Universal Right to Breathe." Critical Inquiry Blog, April 13, 2020. Accesso libero al link: https://critinq.wordpress.com/2020/04/13/the-universal-right-to-breathe/
· De Genova, N., Mezzadra, S., Pickles, J. eds, "New Keywords: Migration and Borders", Cultural Studies 29, 1, 2015, pp. 55-87. Disponibile nella biblioteca digitale di Ateneo.
· Gualtieri, Claudia. "Né qui / né là: scrivere (e leggere) di tanti mondi", in Boehmer, Elleke, La ragazza che parlava zulu e altri racconti, Roma, Historica, 2019, pp. 5-35.
· Radcliffe, Sarah A., "Geography and Indigeneity I: Indigeneity, coloniality and knowledge", Progress in Human Geography, 21, 2, 2017, pp. 220-229. Disponibile nella biblioteca digitale di Ateneo.
· Hunt, Sarah, "Ontologies of Indigeneity: the politics of embodying a concept", Cultural Geographies, 21, 1, 2014, pp. 27-32. Disponibile nella biblioteca digitale di Ateneo.
Analisi e commento critico dei seguenti website:
· Beat Nation: Hip hop as indigenous culture
http://www.beatnation.org/
· Nicholas Galanin, Tsu Heidei Shugaxtutaan Part 1 and 2, 2008, Vancouver Art Gallery
https://www.youtube.com/watch?v=Ue30aKV1LF8
https://www.youtube.com/watch?v=Vg2c1jtm59o
· Sacred Clown by Skeens Reece
https://vimeo.com/17194273
· Michelle Latimer, Choke, 2010
https://www.youtube.com/watch?v=DLMssWFJD7A
· Walking with our sisters
http://walkingwithoursisters.ca/
· The Respect to Bill Reid Pole
http://www.virtualmuseum.ca/virtual-exhibits/exhibit/the-respect-to-bil…
· Museum of Anthropology at the University of British Columbia in Vancouver https://moa.ubc.ca/
· The Manitoba Museum in Winnipeg
https://manitobamuseum.ca/
· Manitoba Metis Federation
http://www.mmf.mb.ca/who_are_the_metis.php
· National Centre for Truth and Reconciliation
https://nctr.ca/
Il programma del corso e l'esame finale sono identici per studenti frequentanti e non frequentanti.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
Esame orale. La valutazione sarà in trentesimi. La prova può essere svolta in inglese o italiano a scelta dello studente e sarà in presenza. Agli studenti è richiesta la capacità di articolare una discussione analitica e critica del materiale in programma. La valutazione e l'eccellenza saranno attribuite in base all'organizzazione coerente dei commenti, all'uso accurato del linguaggio specifico della materia, all'approfondimento critico nella lettura dei materiali, all'originalità di pensiero, alla capacità di stabilire collegamenti accurati e creativi tra teoria e pratica, alla corretta contestualizzazione storica e culturale dei testi, eventi e pratiche studiate. Sarà apprezzato il contributo individuale al dibattito durante le lezioni.
L-LIN/10 - LETTERATURA INGLESE - CFU: 9
Lezioni: 60 ore
Siti didattici
Docente/i
Ricevimento:
Prossimi ricevimenti: mercoledì ore 9-12. A causa dell'emergenza COVID-19 i ricevimenti si svolgeranno su Microsoft Teams con chiamata diretta della docente. Si prega di prendere precedentemente contatto via mail.
Sesto S. Giovanni - Studio 4016