Percorso 11: nutrizione, prevenzione e longevita'

A.A. 2020/2021
8
Crediti massimi
128
Ore totali
SSD
AGR/17 AGR/18 VET/03 VET/05 VET/06 VET/08 VET/09 VET/10
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Gli obiettivi formativi dell'insegnamento sono quelli di focalizzare l'attenzione sullo studio del legame tra corretta alimentazione, stile di vita, patologie di origine nutrizionale, aspetti delle malattie ereditarie e longevità degli animali domestici attraverso un'implementazione delle conoscenze inerenti i processi di invecchiamento e dello stato di salute.
Risultati apprendimento attesi
Al termine dell'insegnamento, lo studente avrà acquisito conoscenze, competenze e capacità inerenti:
-I principali fattori che influenzano la durata della vita degli animali domestici
-La formulazione di diete e piani alimentari che contrastino i processi biologici dell'invecchiamento,
-Le strategie nutrizionali per riduzione del gap tra durata della vita e durata della vita in salute.
-Le strategie nutrizionali per la prevenzione di patologie croniche e di orgine nutrizionale
-Gli ingredienti bioattivi della dieta
-Il controllo in allevamento delle patologie ereditarie con programmi di selezione
-L'analisi di un pedigree e selezione dei riproduttori
-Le abilità comunicative e di studio autonomo futuro per un continuo aggiornamento
-L'utilizzo della terminologia tecnico-scientifica
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Secondo semestre
Metodi didattici
Le lezioni si terranno sulla piattaforma Microsoft Teams e potranno essere seguite sia in sincrono, sulla base del calendario e dell'orario didattico, sia in asincrono poiché registrate e lasciate a disposizione degli studenti sulla medesima piattaforma.


Programma e materiale di riferimento
Il programma e il materiale di riferimento non subiranno variazioni.


Modalità di verifica dell'apprendimento e criteri di valutazione
L'esame si svolgerà in forma orale utilizzando la piattaforma Microsoft Teams.

Gli esami dei singoli moduli, in particolare, saranno volti a:
- accertare il raggiungimento degli obiettivi
- accertare la capacità di applicare conoscenza e comprensione
- verificare l'autonomia di giudizio dello studente
- accertare la padronanza del linguaggio specifico
Prerequisiti
Per poter frequentare le attività formative a scelta, lo studente dovrà aver superato gli esami del triennio e aver frequentato gli insegnamenti del primo semestre del 5° anno di corso.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
La verifica dell'apprendimento verrà effettuata direttamente durante lo svolgimento di tutte le attività pratiche del corso. Contribuiscono in modo differente alla definizione del voto finale le attività di rotazione ospedaliera e i moduli a scelta del corso.
Per la parte relativa alla rotazione ospedaliera la valutazione delle competenze verrà effettuata in itinere da ciascun docente durante lo svolgimento delle attività pratiche cliniche e diagnostiche ospedaliere. Ciascuna specifica competenza pratica svolta correttamente dallo studente sarà attestata mediante il logbook elettronico dal docente in presenza del quale questa verrà svolta. La regolare frequenza delle attività e l'acquisizione delle competenze che lo studente dovrà apprendere e possedere al termine dell'attività esiterà in una valutazione di idoneità.
Per la parte relativa a ciascun modulo a scelta del corso è previsto il superamento di una prova orale.
Rotazione Ospedaliera
Programma
Nel documento delle Day one competences" (DOCs), stilato dallo European Coordinating Committee on Veterinary Training è riportato un elenco di conoscenze e competenze definite come "del primo giorno" che il neolaureato deve possedere affacciandosi al mondo del lavoro. Nel logbook elettronico sono elencate le abilità pratiche che lo studente deve acquisire per soddisfare quanto indicato nel documento delle DOCs. La rotazione ospedaliera è volta a far acquisire allo studente le abilità e competenze riportate nel logbook elettronico che di volta in volta sarà opportuno mettere in atto sulla casistica conferita.
Metodi didattici
Lavoro pratico sui pazienti in visita e ricoverati e sul materiale biologico conferito a scopo diagnostico all'Ospedale Veterinario Universitario. Il lavoro sarà svolto dagli studenti singolarmente o in gruppo sotto la diretta guida dei docenti. Tutti gli studenti svolgeranno attività nei reparti dell'Ospedale piccoli animali, dei reparti di Clinica dei Ruminanti e del Suino, di Medicina del Cavallo e nelle strutture dei servizi diagnostici.
Materiale di riferimento
Non è previsto specifico materiale di riferimento. In relazione alle attività di volta in volta svolte gli studenti potranno essere sollecitati a ricercare e discutere letteratura scientifica relativa a specifici casi osservati
Innovazione nutrizionale per la prevenzione dell'invecchiamento attivo
Programma
Negli ultimi anni la ricerca scientifica e l'Unione Europea si sono orientate verso una radicale trasformazione del concetto di alimentazione fino al punto da attribuire agli alimenti, oltre alle loro proprietà nutrizionali e sensoriali, anche un importante ruolo sul mantenimento della salute, sul benessere psico-fisico e sulla prevenzione di alcune patologie. Infatti si sono ottenute crescenti evidenze sul ruolo prioritario della dieta e di specifici alimenti, cosiddetti "alimenti funzionali", nel miglioramento del benessere animale e nella prevenzione di molte condizioni morbose.
Anche negli animali da affezione alla luce del costante invecchiamento, come nell'uomo, di primaria importanza risulta il profondo legame tra corretta alimentazione, stile di vita e longevità.
L'analisi delle caratteristiche degli alimenti, dei fabbisogni nutrizionali individuali permetteranno di sviluppare piani alimentari smart sia con alimenti industriali o casalinghi.
Alimentazione equilibrata e di qualità del cane e del gatto; Alimentazione funzionale; Ingredienti bioattivi; smartfood; Relazione tra stato nutrizionale e rischio di patologia; Strategie per la riduzione del gap durata della vita (lifespan) e durata della vita in salute (healthspan). Prevenzione delle patologie oncologiche e croniche.
Metodi didattici
Lezioni frontali.
Esercitazioni su fogli di calcolo e su software specifici per il razionamento del cane e del gatto.
Discussioni in aula su tematiche inerenti.
Analisi critica dei siti divulgativi.
Materiale di riferimento
Gli argomenti trattati nel corso saranno disponibili su presentazioni in power point fornite dal docente e caricate sul sito ARIEL.
Articoli e documenti scientifici saranno consegnati da parte del docente
Diagnosi e prevenzione delle malattie genetiche del cane e del gatto
Programma
Verranno approfonditi tutti gli aspetti delle malattie ereditarie del cane e del gatto con particolare riferimento alla diagnostica molecolare disponibile presso i principali laboratori internazionali. Un approfondimento particolare sarà dedicato alla prevenzione delle malattie ereditarie attraverso accoppiamenti mirati dei riproduttori al fine di impostare nuovi piani selettivi per l'eradicazione dei disordini ereditari da alcune razze canine maggiormente diffuse in Italia.
Metodi didattici
Lezioni frontali in aula e uscite didattiche presso alcuni allevamenti cinofili
Materiale di riferimento
Gli argomenti trattati nel corso saranno disponibili su presentazioni in power point disponibili su Ariel
Genetica animale applicazioni zootecniche e veterinarie G. Pagnacco Casa editrice ambrosiana.
Nutrizione del cavallo
Programma
Il modulo sarà articolato in una prima fase che prenderà in considerazione i principi di alimentazione del cavallo ed sistemi di razionamento secondo INRA e NRC. La seconda fase sarà inerente le principali patologie equine di origine alimentare e relativi approcci nutrizionali con formulazione di diete per cavalli ed analisi dei costituenti della razione e dei tempi di transito degli alimenti. nell'ultima parte del corso saranno affrontati i temi della nutrizione del puledro, della cavalla gestante e del cavallo anziano per il miglioramento dello stato di salute e del processo di invecchiamento.
Metodi didattici
Gli argomenti trattati nel corso saranno disponibili su presentazioni in power point fornite dal docente e caricate sul sito ARIEL. Lo svolgimento del modulo prevede la valutazione di diete atte a migliorare lo stato di salute del cavallo attraverso approcci esercitativi e di analisi condivise in gruppo partendo da esempi pratici di formulazioni
Materiale di riferimento
Gli argomenti trattati nel corso saranno disponibili su presentazioni in power point fornite dal docente e caricate sul sito ARIEL
Nuove frontiere della nutrizione degli animali
Programma
L'alimentazione del cane e del gatto nell'ultimo decennio ha subito profondi cambiamenti indotti sia dal progresso scientifico e tecnologico che dalla consapevolezza dell'importanza della nutrizione per garantire lo stato di salute e la prevenzione di patologie. L'obiettivo principale di questa unità didattica sarà quello di fornire le conoscenze e gli strumenti per una corretta formulazione di piani alimentari industriali o casalinghi per il cane e il gatto nelle diverse fasi della vita, nel rispetto della legislazione UE in materia di alimentazione animale. L'analisi delle caratteristiche degli alimenti, dei fabbisogni nutrizionali e dei comportamenti degli animali sia a livello di specie che individuale permetteranno di sviluppare diete realmente rispondenti alle esigenze animale-uomo. Verranno inoltre approfonditi aspetti legati alla interpretazione e alla lettura critica delle etichette degli alimenti commerciali in relazione alle nuove tendenze alimentari.
Metodi didattici
Lezioni frontali, esercitazioni pratiche di formulazione attraverso i principali software di razionamento.
Materiale di riferimento
Gli argomenti trattati nel corso saranno disponibili su presentazioni in power point fornite dal docente e caricate sul sito ARIEL.
Articoli e documenti scientifici saranno consegnati da parte del docente
Moduli o unità didattiche
Diagnosi e prevenzione delle malattie genetiche del cane e del gatto
AGR/17 - ZOOTECNICA GENERALE E MIGLIORAMENTO GENETICO - CFU: 1
Esercitazioni: 16 ore
Docente: Polli Michele

Innovazione nutrizionale per la prevenzione dell'invecchiamento attivo
AGR/18 - NUTRIZIONE E ALIMENTAZIONE ANIMALE - CFU: 1
Esercitazioni: 16 ore
Docente: Rossi Luciana

Nuove frontiere della nutrizione degli animali
AGR/18 - NUTRIZIONE E ALIMENTAZIONE ANIMALE - CFU: 1
Esercitazioni: 16 ore
Docente: Rossi Luciana

Nutrizione del cavallo
AGR/18 - NUTRIZIONE E ALIMENTAZIONE ANIMALE - CFU: 1
Esercitazioni: 16 ore

Rotazione Ospedaliera
VET/03 - PATOLOGIA GENERALE E ANATOMIA PATOLOGICA VETERINARIA - CFU: 0
VET/05 - MALATTIE INFETTIVE DEGLI ANIMALI DOMESTICI - CFU: 0
VET/06 - PARASSITOLOGIA E MALATTIE PARASSITARIE DEGLI ANIMALI - CFU: 0
VET/08 - CLINICA MEDICA VETERINARIA - CFU: 0
VET/09 - CLINICA CHIRURGICA VETERINARIA - CFU: 0
VET/10 - CLINICA OSTETRICA E GINECOLOGIA VETERINARIA - CFU: 0
Esercitazioni: 64 ore

Docente/i
Ricevimento:
appuntamento via mail
Ricevimento:
11:30-13:00
Lodi
Ricevimento:
dal Lunedì al Venerdi dalle ore 08,00 alle ore 18,00 previo appuntamento
Ospedale Veterinario di Lodi
Ricevimento:
Tutti i giorni su appuntamento
Viale dell'Università 6, Lodi
Ricevimento:
Tutti i giorni su appuntamento
Via Celoria, 10 - Milano: ufficio di Radiologia; via dell'Università, 6 - Lodi - Ufficio di Radiologia
Ricevimento:
tutti i giorni dal lunedi al venerdi previo appuntamento via e-mail
Lodi
Ricevimento:
previo appuntamento
via Ponzio 7
Ricevimento:
tutti i giorni su appuntamento o via mail
Clinica Ostetrica e Ginecologica Veterinaria
Ricevimento:
su richiesta via mail
Ricevimento:
dal lunedì al venerdì su appuntamento
Ricevimento:
Ogni giorno su appuntamento
Via Celoria 10 - Milano
Ricevimento:
Per appuntamento
Studio, Teams, Zoom
Ricevimento:
sempre su appuntamento
Via Dell'Università 6, Lodi; Via Trentacoste 2 - Milano
Ricevimento:
su appuntamento, previo contatto via mail
Studio -Ospedale Veterinario Universitario, Via dell'Università 6, Lodi
Ricevimento:
mercoledi h. 14,30-15,30
Ricevimento:
venerdì 15-16
Reparto di Radiologia dell'Ospedale Veterinario di Lodi
Ricevimento:
su appuntamento