Filosofia del linguaggio

A.A. 2021/2022
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
M-FIL/05
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Obiettivo formativo dell'insegnamento è sviluppare conoscenze relative ai temi e problemi che caratterizzano il dibattito contemporaneo in filosofia del linguaggio e il suo recente sviluppo teorico. Le conoscenze e competenze acquisite sono utili per attività centrate sul ragionamento logico, attività di comunicazione e attività editoriali.
Risultati apprendimento attesi
Conoscenza e comprensione:
Al termine del corso, lo studente sarà in grado di:
- spiegare i dibattiti contemporanei in filosofia del linguaggio
- definire a livello basilare le nozioni di semantica, di pragmatica, di metafisica e di logica in relazione alla filosofia del linguaggio.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione:
Al termine del corso, lo studente esprimerà
- Capacità di individuare in modo rigoroso alcuni problemi che fanno emergere un dibattito filosofico sul linguaggio o sulla mente
- Capacità di analizzare alcuni argomenti in filosofia del linguaggio e presentare le obiezioni che vi sono state mosse, anche in relazione ad argomenti in filosofia della mente
- Capacità di ricostruire un dibattito filosofico sul linguaggio, delineando affinità e differenze fra diverse posizioni teoriche, alcune delle quali rilevanti nell'ambito della filosofia della mente.
Programma e organizzazione didattica

[A]

Responsabile
Periodo
Primo semestre
In relazione alle modalità di erogazione delle attività formative per l'a.a. 2021/22, verranno date indicazioni più specifiche nei prossimi mesi, in base all'evoluzione della situazione sanitaria.
Programma
Il corso è un'introduzione alla filosofia del linguaggio. Lo studente e la studentessa acquisiscono familiarità con le nozioni di base (fra le quali le nozioni di riferimento e di significato) e con le principali teorie semantiche. Con gli strumenti teorici acquisiti si affronta un tradizionale problema filosofico - il problema mente-corpo - e si analizza la soluzione proposta da Saul Kripke. La parte finale del corso verte sulla pragmatica. In particolare si analizzano la teoria di Grice e alcune teorie post-griceane.
Prerequisiti
Nessun prerequisito
Metodi didattici
Lezioni frontali e discussione con studenti. Le lezioni generalmente includono un breve tempo dedicato a domande e risposte.
Materiale di riferimento
Studenti frequentanti
Programma comune a 6 CFU e 9 CFU
G. Kemp, What is this thing called Philosophy of Language?, Routledge, London 2018 (seconda edizione) a esclusione dei capitoli 9, 10, 11 e 12.
oppure (per gli studenti che NON hanno conoscenza elementare dell'inglese):
W. Lycan, Filosofia del linguaggio. Un'introduzione contemporanea, Cortina, Milano, a esclusione dei capitoli 8, 9, 10 e 14

Materiale aggiuntivo per il programma da 9 FU:
C. Bianchi, Pragmatica cognitiva. I meccanismi della comunicazione, capp. 1 e 2, Laterza 2009.

Studenti non frequentanti
Programma comune a 6 CFU e 9 CFU
1. G. Kemp, What is this thing called Philosophy of Language?, Routledge, London 2018 (seconda edizione)a esclusione dei capitoli 9, 10, 11 e 12.
oppure (per gli studenti che NON hanno conoscenza elementare dell'inglese):
W. Lycan, Filosofia del linguaggio. Un'introduzione contemporanea, Cortina, Milano, a esclusione dei capitoli 8, 9, 10 e 14
2. M. Santambrogio, "Riferimento, credenze, regole", in A. Borghini (a cura di), Il genio compreso. La filosofia di Saul Kripke, Carocci 2010, pp. 77-126.

Materiale aggiuntivo per il programma da 9 FU:
1. C. Bianchi, Pragmatica cognitiva. I meccanismi della comunicazione, capp. 1 e 2, Laterza 2009.
2. P. Grice, Logica e conversazione, pp. 55-95, 131-164, 217-231, tr. it. Il Mulino, Bologna, 1993 (disponibile alla pagina Ariel del corso).
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
Modalità di verifica dell'apprendimento e criteri di valutazione
L'esame consiste di di un colloquio sugli argomenti e i testi a programma. La valutazione si fonda al 70 % sulla conoscenza delle teorie e i concetti trattate nel corso e le capacità espositive dimostrate. Si valuteranno inoltre per il 30 % le capacità di ricostruire le ragioni a favore di ciascuna teoria e gli aspetti problematici che queste presentano.
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
M-FIL/05 - FILOSOFIA E TEORIA DEI LINGUAGGI - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
M-FIL/05 - FILOSOFIA E TEORIA DEI LINGUAGGI - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
M-FIL/05 - FILOSOFIA E TEORIA DEI LINGUAGGI - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

[B]

Responsabile
Periodo
Secondo semestre
Durante la fase di didattica emergenziale, il programma viene mantenuto con le seguenti modifiche necessarie per una buona fruizione online del corso originariamente progettato per la didattica in presenza.
Ambienti on-line utilizzati:
Ariel:
Teams: codice presente in Ariel

Metodi didattici:
Le lezioni si terranno in base agli scenari di rischio:
- massima gravità (zona rossa): le lezioni si terranno solo a distanza in modalità sincrona (in Teams)
- elevata gravità (zona arancione): le lezioni si terranno in modalità mista, parte in presenza e parte on-line.
Le lezioni in presenza si terranno in modalità duale permettendo la partecipazione anche agli studenti a distanza (collegati in Teams). Le lezioni a distanza si terranno in modalità sincrona (in Teams)
- gravità (zona gialla): le lezioni si terranno con le medesime modalità della zona arancione e, se vi saranno le condizioni, verrà aumentato il numero di lezioni tenute in presenza.
Il calendario delle lezioni in presenza e gli aggiornamenti saranno pubblicati nel corso on-line in Ariel.

Tutti i materiali, i testi non protetti da copyright e le registrazioni delle lezioni in sincrono sono resi disponibili alla pagina Ariel del corso.
Il programma dell'esame e i materiali di riferimento non subiranno variazioni.

Modalità di verifica dell'apprendimento e criteri di valutazione:
L'esame è orale e viene svolto in Teams in tutti gli stati di emergenza (zona gialla, arancione e rossa), secondo le indicazioni fornite dall'Ateneo. Nel corso in Ariel vengono pubblicati e costantemente aggiornati i dettagli degli orali che si tengono in più giorni.

Gli studenti che intendono partecipare alle lezioni in presenza devono fare riferimento alle disposizioni dell'Ateneo:
https://www.unimi.it/it/studiare/frequentare-un-corso-di-laurea/seguire…

Gli studenti che intendono partecipare alle lezioni in Teams devono fare riferimento alle seguenti guide tecniche:
https://www.unimi.it/it/studiare/servizi-gli-studenti/servizi-tecnologi…

Per partecipare alle sessioni di esame gli studenti devono fare riferimento alle seguenti indicazioni
https://www.unimi.it/it/studiare/frequentare-un-corso-di-laurea/seguire…
Programma
Il corso indagherà le questioni seguenti relative al linguaggio:
(a) Il linguaggio è un istinto?
(b) La lingua che parliamo determina/riflette il nostro modo di vedere il mondo?
(c) Il linguaggio gioca un ruolo nella costruzione delle nostre categorie sociali?
Prerequisiti
Nessun prerequisito tranne quelli richiesti per l'accesso al corso di laurea
Metodi didattici
Lezioni frontali e discussione con studenti. Ogni lezione include una sessione di domande e risposte relative all'assegnamento per quella lezione.
Materiale di riferimento
Il materiale di riferimento è lo stesso sia per gli studenti che frequentano sia per gli studenti che non frequentano.

Per l'esame da 9 crediti il materiale di riferimento è il seguente:
Chomsky N., Linguaggio e problemi della conoscenza, Il Mulino, 2016
Moro A., I confini di Babele. Il cervello e il mistero delle lingue impossibili, Il Mulino, 2015
Guy Deutscher, La lingua colora il mondo. Come le parole deformano la realtà, Bollati Boringhieri 2016
Claudia Bianchi, Hate speech: il lato oscuro del linguaggio, Laterza, 2021
+ slides, letture e altri materiali di supporto che saranno resi disponibili su Ariel per ogni lezione nel corso del semestre. Le letture contengono degli articoli in inglese.

Per l'esame da 6 crediti il materiale di riferimento è il seguente:
Chomsky N., Linguaggio e problemi della conoscenza, Il Mulino, 2016
Moro A., I confini di Babele. Il cervello e il mistero delle lingue impossibili, Il Mulino, 2015
Guy Deutscher, La lingua colora il mondo. Come le parole deformano la realtà, Bollati Boringhieri 2016
+ slides, letture e altri materiali di supporto che saranno resi disponibili su Ariel per le lezione nel corso del semestre (eccetto per le lezioni su linguaggio and gender). Le letture contengono degli articoli in inglese.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame consiste in un colloquio nel corso del quale verrà accertata la conoscenza dei testi e del materiale per il corso.
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
M-FIL/05 - FILOSOFIA E TEORIA DEI LINGUAGGI - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
M-FIL/05 - FILOSOFIA E TEORIA DEI LINGUAGGI - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
M-FIL/05 - FILOSOFIA E TEORIA DEI LINGUAGGI - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Docente/i
Ricevimento:
martedì 10-13.
Festa del Perdono, 7 - Cortile Ghiacciaia, II piano. Durante il periodo di didattica emergenziale il ricevimento avrà luogo, nelle ore indicate, su Skype o per telefono. Per favore mandatemi un messaggio per fissare l'appuntamento Skype.
Ricevimento:
Il ricevimento è sospeso. Riprende mercoledì 15 settembre all'orario consueto, dalle 12.30 alle 15.30.
Dipartimento di Filosofia (sottotetto). Durante il periodo di didattica emergenziale avrà luogo, nelle ore indicate, su Skype. Per favore mandatemi un messaggio email per prendere un appuntamento su Skype.