Open access e Open research data per la Scienza aperta

L’Università degli Studi di Milano dispone di strumenti e policy in linea con le migliori esperienze nazionali e internazionali nel campo dell’Open Access. Adottare Open Access significa promuovere il libero accesso ad articoli su riviste e monografie e su questo punto, l’Ateneo segue le principali vie oggi utilizzate:

  • Green Open Access
  • Diamond Open Access

Con il Green Open Access (la via verde, detta anche autoarchiviazione) è possibile ripubblicare lavori già pubblicati da editori tradizionali in un archivio istituzionale (o disciplinare). Questa modalità di Open Access non prevede alcun costo ed è normata dagli editori (per la verifica delle politiche editoriali si veda Sherpa Romeo).

L’Archivio Istituzionale della Ricerca (AIR) – è uno strumento Green Open Access, dotato di una propria policy. AIR raccoglie articoli, monografie, saggi, curatele, interventi a convegni, working paper e tutte le tesi di dottorato conseguite in Ateneo a partire dal 2010.

Il Diamond Open Access  è la forma più avanzata di accesso libero a dati e risultati della ricerca, perché il libero accesso vale dal momento della pubblicazione. In coerenza con gli standard Diamond Access, l’Ateneo ha implementato una piattaforma di e-publishing basata su Open Journal System (OJS) - riviste.unimi.it

La piattaforma di e-publishing d’Ateneo, con le sue riviste e collane di libri, è una delle maggiori in Italia e registra numeri di accesso e di download di grande rilievo. Le riviste sono indicizzate nella Directory of Open Access Journals e le politiche editoriali sono censite da Sherpa Romeo.

L’Ateneo offre alle redazioni assistenza tecnica e consulenza per l'avvio e la realizzazione di nuove riviste elettroniche oppure di versioni digitali di riviste già esistenti in formato cartaceo, mentre riunioni periodiche dei referenti delle redazioni sono un utile momento di condivisione di criticità e buone pratiche.

Fondo di ateneo per APC

Ai Professori, ricercatori, Assegnisti e dottorandi di Unimi è possibile fare una richiesta di finanziamento per pubblicazioni in riviste Open Access Gold (non ibride) secondo le regole approvate dagli Organi

La richiesta, redatta esclusivamente utilizzando il modulo allegato, andrà inoltrata alla casella apc@unimi.it dopo la prima fase di revisione dell’articolo, quando si ha ragionevole certezza del fatto che l’articolo verrà pubblicato.

Progetto Open APC

Dal 2016 l'università di Milano partecipa al.Progetto Europeo Open APC condividendo con le comunità scientifiche i propri dati sul pagamento per le APC sia in riviste gold che ibride.