Borse di studio internazionali

In linea con le strategie per l’internazionalizzazione adottate dall'Ateneo mirate a migliorare la mobilità in ingresso e l’attrattività verso gli studenti stranieri, l'Università degli Studi di Milano offre ai suoi studenti internazionali borse di studio e esoneri totali dal contributo onnicomprensivo delle tasse universitarie.

Borse di studio a sostegno degli studenti ucraini

L’Università degli Studi di Milano, a seguito dell’emergenza umanitaria verificatasi in Ucraina, mette a disposizione venti borse di studio del valore di 6.000,00 euro ciascuna, con disponibilità ad ampliamenti in caso di reperimento di fondi aggiuntivi, a favore di:

  • cittadini/e ucraini/e iscritti/e presso l’Università degli Studi di Milano nell’anno accademico 2021/2022;
  • cittadini/e ucraini/e appartenenti ad un nucleo familiare con residenza in Ucraina, in possesso di idonei titoli di studio scolastici o accademici per proseguire o iniziare gli studi presso l’Università degli Studi di Milano nell’anno accademico 2022/2023.

La raccolta delle candidature avviene attraverso apposita procedura online, sono considerate valide tutte le candidature pervenute tramite tale canale a partire dal 28 marzo 2022 e fino al 29 aprile 2022.

Excellence Scholarships

L'Università degli Studi di Milano offre ai suoi migliori nuovi studenti le borse di studio "Excellence Scholarships", aperte alla partecipazione di tutti gli studenti iscritti al primo anno di un corso di laurea magistrale.

Per l'anno accademico 2022/2023 sono previsti 155 incentivi destinati ai migliori studenti internazionali ammessi ad uno dei corsi di laurea magistrale, di cui:

  • 55 borse di studio del valore di 6.000 euro ciascuna, con diritto all'esonero dal contributo onnicomprensivo
  • 100 esoneri totali dal contributo onnicomprensivo

L'assegnazione delle "Excellence Scholarships" è decisa da un'apposita Commissione fra tutti coloro che hanno presentato domanda di ammissione a un corso di laurea magistrale entro il 30 maggio 2022.

Non è necessario presentare alcuna specifica domanda. Nel mese di luglio, i beneficiari riceveranno una mail ufficiale di assegnazione degli incentivi.

UNICORE 4.0 - University Corridors for Refugees

L'Università degli Studi di Milano aderisce al Manifesto dell'Università inclusiva, l'iniziativa promossa dall'UNHCR (Alto Commissariato Onu per i rifugiati) per favorire l'accesso dei rifugiati all'istruzione universitaria, promuovere l’integrazione sociale e la partecipazione attiva alla vita accademica.

Nell'ambito del Manifesto nasce il progetto UNICORE - University Corridors for Refugees a cui l’Università degli Studi di Milano partecipa dall’anno accademico 2020/2021:

Sono attualmente 5 gli studenti beneficiari di borsa di studio iscritti all’Ateneo.

Per l’anno accademico 2022/2023 viene promosso il progetto UNICORE 4.0 con il quale viene messa a disposizione una borse di studio dal valore di 3.000 Euro, posto alloggio e tessera mensa a favore di un candidato con status di rifugiato in Niger, Nigeria o Cameron ammesso ad un corso di laurea magistrale erogato in inglese.

Il Progetto UNICORE 4.0 è promosso da UNHCR in collaborazione con Caritas Ambrosiana, Diaconia Valdese, MAECI (Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale) e numerosi atenei Italiani. In particolare, l’Università degli Studi di Milano per l’erogazione di parte dei servizi offerti si avvarrà del supporto di Caritas Ambrosiana e Diaconia Valdese.

Corridoio educativo - Monastero di Mar Musa

L'Ateneo ha attivato nell'Anno Accademico 2019/2020 il primo "corridoio educativo" attraverso l’intermediazione del Monastero di Mar Musa, in Siria, mettendo a disposizione 2 borse di studio.

Nell’anno accademico 2020/2021 e 2021/2022 sono state assegnate in totale 6 borse di studio.

Per l'Anno Accademico 2022/2023 l’Ateneo mette a disposizione fino a 4 borse di studio del valore di 6.000 Euro comprensive di posto alloggio in residenza universitaria.

L'Ateneo si avvale della collaborazione di Diaconia Valdese, che mette a disposizione un educatore professionale dedicato.