Dottorato in medicina sperimentale

Dottorati
Dottorato
A.A. 2020/2021
Area
Medica e sanitaria
Dottorato
3
Anni
Dipartimento di Biotecnologie mediche e medicina traslazionale - Via L. Vanvitelli, 32 - 20129 Milano
Inglese
Coordinatore di Dottorato
La medicina sperimentale sviluppa e applica tecnologie e modelli biologici per lo studio dei meccanismi patogenetici delle malattie umane. Opera su più discipline (biochimica, biologia, biologia molecolare, anatomia, fisiologia, patologia, immunologia, genetica e microbiologia/virologia) che stanno progressivamente generando conoscenze in rapida crescita sui meccanismi che supportano lo sviluppo dei processi patologici. Il corso è finalizzato all'acquisizione di tecnologie e metodologie di ricerca in area biomedica e biotecnologica basate su modelli sperimentali in vitro e in vivo e su approcci omici e alla loro applicazione allo studio di meccanismi cellulari e molecolari coinvolti nella patogenesi delle malattie umane. Obiettivo finale del corso è la formazione di scienziati di alto livello in grado di combinare la comprensione dei processi biologici e dei meccanismi patogenetici con l'applicazione di tecniche sperimentali avanzate. Obiettivi specifici del programma sono:
1) sviluppare la capacità di definire i problemi e di progettare esperimenti che li risolvono secondo standard scientifici;
2) studiare i meccanismi biochimici, molecolari e cellulari della fisiopatologia con tecnologie avanzate;
3) sviluppare la capacità di leggere criticamente la letteratura scientifica;
4) fornire solide e aggiornate conoscenze relative alla specifica disciplina;
5) istruire alla conduzione indipendente delle attività di ricerca e informare sulle relative implicazioni etiche.
Tutte le classi di laurea magistrale - All classes of master's degree
Dipartimento di Biotecnologie mediche e medicina traslazionale - Via L. Vanvitelli, 32 - 20129 Milano
Titolo Docente/i
Studio dell'associazione a livello molecolare tra segni epigenetici, fattori ambientali e invecchiamento cognitivo
Requisiti: Biochimica, biologia molecolare, bioinformatica, analisi dati
Approcci farmacologici combinati per la rigenerazione del midollo spinale
Requisiti: Forte interesse nella ricerca biomedica di base e traslazionale e attitudine al lavoro di gruppo
Identificazione di nuovi determinanti genetici nell’eziopatogenesi del deficit congenito di GnRH
Requisiti: Eventuale esperienza sui meccanismi regolatori endocrini della riproduzione, tecniche di sequenziamento di nuova generazione e loro analisi, tecniche di biologia molecolare per lo studio di espressione genica, modello zebrafish.
Analisi delle vie di trasduzione del segnale dipendenti da proteine G e beta-arrestine a valle dei recettori per chemochine convenzionali e atipici in condizioni fisiologiche e patologiche
Requisiti: Biologia cellulare e molecolare di base, buone competenze biochimiche
Strategie di priming per aumentare il potenziale terapeutico di cellule mesenchimali staminali/stromali come Prodotti Medicinali di Terapia Avanzata (ATMP)
Requisiti: Forte motivazione scientifica, apprezzate le conoscenze nell’ambito dello sviluppo di Prodotti Medicinali di Terapia Avanzata (ATMP), esperienze in colture cellulari e biologia molecolare. Forte interesse nella ricerca biomedica di base e traslazionale.
Effetto della segnalazione di Notch nella progressione tumorale indotta dalle vescicole extracellulari nel mieloma multiplo
Requisiti: Competenze di base di biologia molecolare e cellulare
Strategie per aumentare l'attivazione, l'espansione, la sopravvivenza, la penetrazione nei tessuti, la citotossicità e per monitorare le cellule T geneticamente modificate per esprimere il recettore chimerico (Chimeric Antigen Receptor, CAR) specifico per l’ antigene CD19 come terapia per i linfomi aggressivi recidivati/refrattari.
Ruolo dell'immunità innata nella patogenesi della colangite biliare primitiva
Requisiti: Esperienza di base in tecniche di colture cellulari e tecnologia iPS, esperienza di base in citofluorimetria, biologia molecolare e relativi approcci analitici computazionali, disponibilità a trascorrere periodi all’estero per formazione e collaborazioni
Nuove implicazioni della fissione mitocondriale e della via dello UPR nella progressione della distrofia muscolare di Duchenne e studio del loro ruolo come nuovi targets terapeutici.
Requisiti: Forte interesse ad approfondire i meccanismi molecolari associati a disfunzioni mitocondriali e responsabili della progressione della distrofia muscolare di Duchenne con la possibilità di eseguire studi preclinici nel modello murino di DMD.
Uso delle iPS per lo studio delle patologie del Sistema nervoso autonomo: focus sulla CCHS
Requisiti: Forte formazione in biologia molecolare, particolarmente nell’ambito della manipolazione degli acidi nucleici e nella quantizzazione del mRNA, e nell’analisi dell’espressione di proteine, mediante Western Blotting e immunofluorescenza.
Studio di efficacia per il trattamento della sindrome di Rett di farmaci che agiscono sull’attività neuronale
Plasticità macrofagica: meccanismi trascrizionali ed epigenetici.
Requisiti: Competenze di base di biologia cellulare e molecolare
Modello 3D di co-coltura endotelio-cellula muscolare liscia: studio della comunicazione tra le cellule dell'albero vascolare
Comprendere la complessa interazione fra genetica, ambiente, epigenetica e composizione del microbiota nel rischio e nella prognosi delle malattie autoimmuni.
Immunità innata e meccanismi di evasione tumorale nella prognosi e terapia del cancro ovarico ed uterino
Requisiti: Esperienza/conoscenza di base su tecniche di biologia molecolare e cellulare, di citometria a flusso e tecnologia iPSC. Conoscenza/esperienza di base su approcci analitici con metodiche computazionali. Disponibilità a trascorrere periodi all’estero per formazione e collaborazioni.
Interazione tra stress ossidativo e neuroinfiammazione nella vulnerabilità alle malattie psichiatriche e nel meccanismo di azione di farmaci psicotropi
Requisiti: Analisi di espressione genica e proteica, colture cellulari
Screening basati sulla tecnologia CRISPR accoppiata a trascritttomica a singola cellula per rivelare i rapporti gene-funzione in organoidi derivati da tumore del colon-retto.
Sviluppo di nuove approcci terapeutici per i carcinomi della tiroide più aggressivi, studi in vivo e in vitro
Requisiti: Esperienza comprovata con colture cellulari e studi oncologici
Utilizzo del modello zebrafish (danio rerio) per la validazione funzionale di geni candidati per l’insorgenza di patologie umane.
Requisiti: Conoscenza delle principali metodiche di biologia cellulare e molecolare
Meccanismi di aggregazione della proteina TDP-43 in risposta allo stress nella sclerosi laterale amiotrofica e possibili approcci terapeutici
Requisiti: Esperienza in biologia molecolare e cellulare
Ruolo del ferro macrofagico nella patogenesi tumorale
Requisiti: Buona conoscenza delle principali tecniche ed approcci sperimentali di biologia cellulare e molecolare
Modulazione del microbiota locale quale nuova strategia per prevenire il cancro e le metastasi e incrementare l'efficacia dell'immunoterapia
Requisiti: Esperienza in un laboratorio di ricerca nell'ambito della biologia cellulare/molecolare e dell’immunologia
Nuovi modelli di zebrafish per la ricerca preclinica dei tumori ipofisari.
Requisiti: Competenze tecniche di base in biologia molecolare e cellulare

Iscriversi

Posti disponibili: 10

Bando di ammissione

Consulta il bando per scoprire le date e i contenuti del test e tutte le informazioni su come iscriverti.

Domanda di ammissione: dal 08/07/2020 al 14/09/2020

Domanda di immatricolazione: dal 12/10/2020 al 16/10/2020

Leggi il Bando


Allegati e documenti

Criteri di valutazione

Esiti valutazioni

Allegato 1