Programma Marco Polo

Il Programma “Marco Polo” è stato lanciato nel 2004 dalla Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, su diretta sollecitazione della Presidenza della Repubblica Italiana, al fine di incrementare la presenza di studenti cinesi nelle Università italiane.

L’Università degli Studi di Milano ha aderito al Programma Marco Polo sin dal suo avvio, data l’attenzione che le strutture didattiche e scientifiche dell’Ateneo mostrano verso l’area geografica e culturale dell’Asia orientale e meridionale e, in particolare, verso la Cina che di quella Regione rappresenta l’economia più dinamica.

A chi è rivolto

Studenti cinesi che si pre-immatricolano a Università italiane per la frequenza di un corso di laurea o di laurea magistrale

In cosa consiste

Una delle azioni prioritarie riguarda l’organizzazione di corsi propedeutici di lingua italiana.

A seguito di un accordo intercorso tra il Governo italiano e il Governo cinese, la pre-immatricolazione e l’iscrizione al corso propedeutico di lingua italiana organizzato presso Atenei italiani facilitano il rilascio, agli studenti cinesi, del visto d’ingresso per studio in Italia.

Una volta superato l’esame finale del corso di italiano, gli studenti cinesi sono esonerati dalla prova nazionale di italiano e possono immatricolarsi in Italia senza dover tornare in Cina.

In virtù delle preziose competenze nell’insegnamento dell’italiano per stranieri formatesi in questi anni nell’ambito della Facoltà di Studi umanistici, l’Università di Milano si è proposta come sede di svolgimento del corso propedeutico di italiano.

Il corso di lingua italiana è aperto agli studenti che partecipano al Programma Turandot.

Corsi propedeutici di lingua italiana

Il corso ha la durata di 10 mesi, con inizio dal 01/11/2018, al costo di € 4.000.

Il corso è graduato sul livello di riferimento del Quadro Comune Europeo e del Consiglio d’Europa B1/B2 e si concluderà con una prova finale di livello e un attestato finale.

Il costo del corso comprende le lezioni, il materiale didattico e l’assicurazione infortuni e il servizio China Desk dell'Università degli Studi di Milano coordinato dall'Istituto Confucio.

La formazione linguistica degli studenti cinesi sarà integrata da attività di tutorato con mediatori di lingua cinese e da attività complementari di carattere culturale. Inoltre, alla fine del corso lo studente potrà sostenere l’esame per ottenere la certificazione CELI dell’Università per Stranieri di Perugia (livello B1/B2).

L’esame si svolgerà presso l’Università degli studi di Milano.

Per maggiori informazioni sul programma Marco Polo, sul corso di Lingua e cultura italiana vedi i documenti allegati in italiano e in cinese.

Per informazioni sulle facilitazioni per gli studenti cinesi e sugli alloggi, vai alla pagina "Corsi Marco Polo" del Calcif (www.calcif.unimi.it).