Qualità della ricerca

Cortile centrale Ca'Granda

Il sistema di Assicurazione di Qualità (AQ) della ricerca e della terza missione delle università, analogamente a quanto previsto per la didattica, ha il fine di monitorare le condizioni e la regolarità di svolgimento delle attività di ricerca e terza missione e la loro rendicontazione, definire gli obiettivi da perseguire verificando poi il grado di effettivo raggiungimento e riflettere sui risultati raggiunti.

Per questo, in accordo con quanto previsto dal "Primo report dopo le visite ai Dipartimenti. L’Ateneo e una politica partecipata e responsabile della Qualità" l’Università degli Studi di Milano:

  • promuove il sistema AQ della ricerca dipartimentale e delle attività di terza missione in tutti i settori, attraverso la definizione e strutturazione di processi condivisi per l'autovalutazione e la valutazione responsabile e consapevole;
  • monitora costantemente la produzione scientifica dei propri professori e ricercatori a  tutti i livelli  e promuove e coordina le attività di valutazione interna ed esterna della ricerca, attraverso strumenti informatici che permettono attività di analisi, riesame e valutazione utili al miglioramento continuo;
  • monitora e traccia le attività di terza missione e ne registra l’impatto economico e sociale.
Processi di assicurazione della qualità

Impegnata fin dal 2005 nella costruzione di un database affidabile e completo che serva da supporto decisionale per gli organi e i dipartimenti, l’Università degli Studi di Milano ha attivato un archivio istituzionale (AIR/IRIS) che raccoglie tutte le pubblicazioni di docenti ricercatori, assegnisti, borsisti e dottorandi dell’Ateneo.

  • AIR è uno dei pochi archivi certificati in Italia, grazie a uno staff di 5 persone che si occupa del controllo e della validazione dei dati contenuti.
  • I dati presenti in AIR sono consultabili sia dagli sia uffici dell’amministrazione che dai direttori di dipartimento e dai loro delegati, che possono così avere in tempo reale le informazioni sui risultati della ricerca svolta nel proprio dipartimento, anche in confronto con altri dipartimenti/ settori disciplinari dell’Ateneo.
  • Il lavoro di qualità dei dati sulla ricerca voluto dall’Università degli Studi di Milano si estende anche a quelli presenti nelle banche dati internazionali (Scopus in particolare), per questo l’Ateneo sta operando un allineamento dei profili presenti nelle banche dati Scopus e WOS con ORCID.
  • AIR/IRIS rappresenta anche il punto di raccolta, a partire dal 2019, delle informazioni sulle attività di public engagement svolte dai Dipartimenti e dai professori e ricercatori dell’ateneo.
  • AIR rappresenta una testimonianza dell’adesione dell’Università di Milano al principio della Scienza aperta come uno dei principali obiettivi della ricerca e persegue questa finalità anche attraverso la piattaforma "Riviste Unimi" dedicata alla pubblicazione di periodici Open Access. 

In assenza della SUA-RD e per poter meglio lavorare sul ciclo di programmazione, azione, monitoraggio e verifica, l’Ateneo su sollecitazione del presidio, ha avviato un processo di redazione dei Piani triennali di Dipartimento secondo le Linee guida di Ateneo.

I piani triennali sono il documento programmatorio dei Dipartimenti e derivano i propri obiettivi direttamente dal Piano Strategico. Sono pubblicati sui siti dei dipartimenti.

La Valutazione della Qualità della Ricerca (VQR) ha preso in considerazione i risultati scientifici di atenei ed enti di ricerca nel periodo 2011-2014.

Articolata su 16 Aree di Ricerca, la VQR 2011-2014 ha suddiviso due delle 14 aree CUN (la 08 e la 11) a metà, sulla base di abitudini di pubblicazione che collegavano alcuni settori  alle aree bibliometriche, altri a quelle non bibliometriche.

Per ogni area, l'ANVUR ha costituito un Gruppo di Esperti della Valutazione (GEV) con il compito di valutare i prodotti della ricerca. Parte dei lavori sono stati valutati attraverso un algoritmo bibliometrico, parte dei lavori (almeno il 50%) sono stati valutati attraverso il metodo della informed peer review.

Il giudizio di qualità si basa sui criteri di originalità; rigore metodologico e impatto attestato o potenziale.
Questa analisi converge poi in un giudizio sintetico sul prodotto della ricerca, articolato su cinque livelli: eccellente; elevato; discreto; accettabile; limitato.

Le strutture vengono valutate anche rispetto alla capacità di attrarre risorse esterne sulla base di bandi competitivi, corsi di alta formazione erogati, qualità della ricerca del personale in mobilità nel quadriennio considerato. A fini conoscitivi è stato inoltre considerato anche il profilo di competitività delle istituzioni per le attività di Terza Missione.

La VQR 2011-2014 (così come il precedente esercizio VQR 2004-2010) è stata seguita dall’ Ufficio pianificazione organizzativa e valutazione, che ha coordinato e supportato i Dipartimenti e i loro referenti in tutte le fasi di raccolta e presentazione dei dati e supportato l'analisi dei risultati dell’Ateneo.

​​​​​​​Dipartimenti di eccellenza

La Legge di Stabilità 2017 (n. 232/2016) istituisce un "Fondo per il finanziamento dei dipartimenti universitari di eccellenza", volta ad incentivare, con un finanziamento quinquennale, l'attività dei dipartimenti universitari che si caratterizzano per l'eccellenza nella qualità della ricerca e nella progettualità scientifica, organizzativa e didattica con riferimento alle finalità di ricerca di Industria 4.0.

16 dei 32 Dipartimenti dell'Università di Milano sottoposti a VQR sono stati ammessi alla selezione, 6 hanno ottenuto il punteggio ISPD massimo (100), 8 fanno parte della rosa dei 180 dipartimenti finanziati.

La SUA-RD (Scheda unica annuale della ricerca dipartimentale) 2011-2013 è la procedura prevista nell'ambito del sistema A.V.A. (Autovalutazione, Valutazione periodica, Accreditamento), finalizzato a misurare e assicurare la qualità e l'efficacia delle attività di ricerca e di terza missione delle università, che il MIUR (Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca) ha affidato all'ANVUR (Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca).

La SUA RD 2011-2013 è stata seguita dall’Ufficio pianificazione organizzativa e valutazione che ha supportato e lavorato coi Dipartimenti alle linee guida per la compilazione, all’analisi delle criticità e al rapporto di analisi della procedura.

ANVUR ha pubblicato le Linee guida per la compilazione della scheda SUA TM/IS.