Accoglienza e integrazione

L’Ateneo è da sempre sensibile ai temi dell’accoglienza e dell’integrazione, in particolare in questo momento storico. 

Molte le azioni finalizzate a promuovere una conoscenza approfondita dei temi e una cultura inclusiva. Per la didattica è attivo il Corso di perfezionamento in Gestione dell'immigrazione e dell'asilo.

In collaborazione con la Fondazione Cariplo, l’Università Statale di Milano ha sviluppato la ricerca “Migranti: politiche di accoglienza, rappresentanza e rappresentazione”,  ed è attivo un tavolo permanente composto da docenti esperti dei temi legati all’immigrazione e da personale tecnico amministrativo che si occupa specificamente dell’accoglienza e dell’integrazione degli studenti immigrati: il Tavolo Integrazione e accoglienza in Ateneo, costituito su impulso delle prorettrici Antonella Baldi e Marilisa D'Amico, che ha anche attivato una collaborazione tra tutti i docenti impegnati nella ricerca o didattica su temi inerenti l'integrazione, per promuovere iniziative comuni.

L'analisi interdisciplinare del fenomeno migratorio e le problematiche relative al rispetto e garanzia dei diritti umani sono oggetto anche del Centro di Ricerca Migrazioni e Diritti Umani che si pone come obiettivo l'analisi interdisciplinare del fenomeno migratorio e le problematiche relative al rispetto e garanzia dei diritti umani.

Responsabilità sociale e diritti

La cultura dell'integrazione cresce anche grazie all'attenzione ai servizi - attività che fanno capo al prorettore alla Programmazione e all'organizzazione dei servizi per la didattica, gli studenti e il personale, Marina Brambilla -  e grazie al dialogo e con il territorio e alle azioni legate alla responsabilità sociale - che hanno come riferimento il prorettore alla Terza missione, Marina Carini - tra cui:

Un Ateneo inclusivo

Progetto nato in collaborazione tra Unar, l'Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali, e l'Università degli Studi di Milano per promuovere all'interno dell’Ateneo un ambiente inclusivo e attento ai diritti, attraverso una campagna di comunicazione, di formazione e di orientamento.

Le iniziative recenti
Incontro Open Week 2020

L'incontro è finalizzato a sottolineare, di fronte ai giovani interessati ai percorsi universitari offerti dal nostro Ateneo, l'attenzione che l'Università degli Studi di Milano dedica quotidianamente all'obiettivo dell'uguaglianza e dell'inclusione.

Con la collaborazione dell'Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali - parte del progetto Ateneo-Inclusivo - sono stati previsti nel programma anche approfondimenti specifici sul tema delle molestie di genere, e delle discriminazioni per orientamento sessuale, oltre che una presentazione degli strumenti finalizzati ad abbattere le barriere che possono incontrare, nel percorso formativo, gli studenti con disabilità o con disturbi specifici dell'apprendimento.

A corredo sono stati predisposti materiali di approfondimento in formato video, a disposizione degli studenti sulla piattaforma dell'Open Week.

Incontro con le matricole 1 ottobre 2019

Realizzato assieme all'Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali, per l'occasione rappresentato da Agnese Canevari, l'Ateneo ha organizzato con la prorettrice Marilisa D'Amico un incontro per le matricole finalizzato a dare loro il benvenuto in una Università inclusiva.

Dopo una presentazione iniziale del progetto Unimi-Inclusiva, l'incontro, che ha visto la partecipazione di più di 200 nuovi studenti, ha approfondito il tema dell'omofobia, delle molestie e dei diversi metodi di apprendimento.

Seminari 2020, 27 maggio e 17 giugno

Due seminari di approfondimento sui disturbi specifici dell'apprendimento e sulle disabilità, che vedono quali specifici destinatari i docenti referenti di dipartimento per DSA e disabilità, ma aperti a tutti coloro che intendano conoscere queste tematiche.

Realizzati sulla piattaforma Teams, gli incontri sono stati promossi dal Servizio di Ateneo dedicato proprio al supporto degli studenti con disabilità o con Dsa assieme alle diverse figure dell'Ateneo impegnate a garantire pari opportunità nel percorso universitario.

Gli incontri di formazione vedono la partecipazione di autorevoli relatori di diversa estrazione disciplinare, esperti delle materie trattate, e prevedono uno spazio per il dibattito, indispensabile per declinare principi e idee nell'ambito dei molteplici percorsi universitari offerti dal nostro Ateneo e per costruire assieme buone prassi applicative e gettare le basi per una didattica davvero inclusiva.   

Università e UNHCR

L'Università Statale di Milano ha firmato due importanti Manifesti per l'accoglienza degli studenti universitari rifugiati, su impulso della prorettrice all’Internazionalizzazione Antonella Baldi.

Il 6 novembre 2019 l’Ateneo ha aderito al primo Manifesto, che richiede un impegno a intraprendere e ampliare attività e programmi a favore degli studenti rifugiati, come i servizi di informazione e tutoraggio, il riconoscimento dei titoli conseguiti all'estero, borse di studio e incentivi, corridoi universitari di studenti rifugiati residenti in Paesi terzi.

Il 15 giugno 2020 l’Ateneo ha aderito al secondo Manifesto, che costituisce un proseguimento del progetto pilota del 2019, per attivare i corridoi educativi.

UNHCR per le università