Rinnovare l'iscrizione

Chi deve rinnovare

Tutti gli studenti devono rinnovare l’iscrizione a ogni nuovo anno accademico, tranne coloro che:

  • prevedono di laurearsi entro la terza sessione dell’anno accademico precedente: se l'esame di laurea viene rimandato, devono però iscriversi al nuovo anno accademico e pagare sia la prima che la seconda rata, oltre a eventuali more
  • intendono trasferirsi presso un'altra università
  • vogliono interrompere gli studi.
Scadenze e modalità

Per rinnovare l’iscrizione bisogna pagare la prima rata entro il 30 settembre 2019 accedendo al servizio on line dedicato.

Il pagamento si effettua tramite Pago PA, con il quale è possibile scegliere tra pagamento immediato (carta di credito) e avviso di pagamento (homebanking, sportello bancario, tabacchi, etc). 

Chi rinnova l'iscrizione dopo la scadenza paga una mora che viene automaticamente inclusa nell'importo della seconda rata.

Il rinnovo dell’iscrizione, prevede in automatico l’attribuzione dell’importo massimo di seconda rata, per ottenerne la riduzione bisogna presentare la richiesta di attestazione ISEE entro il 15 novembre 2019.

Chi ha i requisiti previsti può richiedere l’iscrizione a tempo parziale.

Portatori di handicap

Gli studenti che hanno beneficiato dell’esonero dal pagamento della seconda rata per portatori di handicap nell'anno accademico precedente non devono più farne richiesta: la procedura rilascia automaticamente l'avviso di pagamento di prima (e unica) rata di 16 euro per imposta di bollo/rimborso spese.