Scienze agrarie per la sostenibilità

Scienze agrarie per la sostenibilità
Scienze agrarie per la sostenibilità
Scheda del corso
A.A. 2022/2023
Laurea magistrale
LM-69 - SCIENZE E TECNOLOGIE AGRARIE
Laurea magistrale
120
Crediti
Accesso
Libero con valutazione dei requisiti di accesso
2
Anni
Sede
Milano
Lingua
Italiano
Il corso ha lo scopo di preparare laureati magistrali rispondenti al profilo dell'agronomo moderno, una figura professionale dotata di solida cultura tecnico scientifica, di un'ampia visione multidisciplinare del sistema agricolo e di un'elevata preparazione operativa per gestire le attività economiche e produttive legate all'agricoltura in un quadro di sostenibilità di lungo termine.
Tale profilo professionale si forma attraverso un percorso didattico che:
- affronta in maniera trasversale le materie caratterizzanti del settore (discipline delle produzioni vegetali e animali, discipline ingegneristiche, discipline economico-gestionali);
- a partire da tali solide basi culturali, permette allo studente di approfondire la sua formazione in uno specifico ambito specialistico legato ai suoi interessi ed esigenze.
Le attività formative dell'intero percorso di Scienze agrarie per la sostenibilità sono state specificamente progettate e curate per garantire allo studente di ottenere:
a) conoscenze con forte carattere applicativo, sempre sviluppate a partire da casi di studio rappresentativi di contesti reali;
b) competenze con taglio strettamente tecnico e quantitativo, basate sul trasferimento operativo di conoscenze e acquisizioni scientifiche, anche recentissime, e sulle applicazioni delle innovazioni tecnologiche in campo e in allevamento.
Pertanto, gli obiettivi formativi del corso sono:
- avere una solida preparazione tecnica e culturale di base, una visione integrata e multidisciplinare e una buona padronanza dei metodi scientifici propri delle scienze agrarie;
- conoscere approfonditamente i criteri qualitativi e i metodi quantitativi necessari per programmare, valutare, gestire in modo ottimale i sistemi e i processi di produzione dell'azienda agraria di qualunque indirizzo, integrando gli aspetti tecnici, economici, normativi e ambientali;
- sapere formulare e applicare valutazioni quantitative mediante modelli concettuali e strumenti informatici, riguardo ai mezzi tecnici necessari alla produzione di campo e di stalla, alla scelta e dimensionamento di macchine, impianti, strutture e tecnologie più adeguate alle specifiche esigenze aziendali;
- sapere valutare quantitativamente i fattori biotici e abiotici che condizionano rese, qualità o sicurezza delle produzioni agrarie; sapere definire e scegliere le principali tecniche e tecnologie utili a mitigare gli effetti nocivi o valorizzare gli effetti benefici sulle colture o sugli animali allevati, conoscendo e gestendo in modo sostenibile il potenziale impatto su ambiente e salute umana;
- conoscere approfonditamente e sapere utilizzare le più appropriate tecnologie sensoristiche e digitali di campo e di stalla e gli strumenti modellistici e informatici per l'ottimizzazione e la sostenibilità delle produzioni vegetali e animali secondo approcci di agricoltura di precisione;
- conoscere e gestire gli aspetti tecnici ed economici relativi alla valorizzazione della qualità dei prodotti e dei trasformati nelle filiere delle produzioni vegetali e animali;
- possedere competenze avanzate nella gestione delle aziende agrarie, delle imprese di consulenza e servizi ad esse connesse, seguendo gli aggiornamenti normativi e delle politiche di settore;
- acquisire la capacità di pianificare ed organizzare le attività in modo collaborativo, assegnando chiari obiettivi, priorità responsabilità, svolgendo funzioni di coordinamento di direzione;
- sapere consultare fonti autorevoli e internazionali di informazioni tecniche e scientifiche; sapere acquisire, integrare e riformulare efficacemente dati e conoscenze; sapere comunicare e condividere in modo chiaro e sintetico idee ed informazioni; sapere aggiornare costantemente le proprie conoscenze.
Il percorso di studio ha durata biennale e prevede l'acquisizione di 120 Crediti Formativi Universitari (CFU). Durante il 1° anno sono previste le attività obbligatorie multidisciplinari (54 CFU) che garantiscono al laureato un'ampia visione di sistema ed elevata flessibilità culturale, tecnica e operativa (ambiti disciplinari dell'analisi e gestione dei dati, delle produzioni sostenibili vegetali e animali, dell'ingegneria agraria e delle discipline economico-politiche), oltre che all'inglese B2 (3 CFU).
Nel 2° anno lo studente può focalizzare la sua formazione in base ai propri interessi ed esigenze, scegliendo fra diversi esami specialistici di percorso (30 CFU) che il corso propone in tre aree tematiche:
- in ambito tecnico-gestionale, con attività formative che approfondiscono i criteri e metodi tecnico-produttivi, economici e amministrativi per la gestione ottimale dell'azienda agraria, le sue relazioni coi servizi, col mercato e con le filiere di distribuzione e trasformazione;
- in ambito zootecnico, incentrato sui sistemi di allevamento, i processi e le tecnologie dell'azienda zootecnica, la gestione di qualità, sicurezza e sostenibilità delle produzioni animali e i rapporti con le filiere;
- in ambito agricoltura di precisione, con attività formative che approfondiscono i metodi per la gestione sito-specifica delle colture e la massimizzazione dell'efficienza dei processi produttivi, le tecnologie di automazione, il digital farming e la modellistica per ottimizzare l'uso degli input e la programmazione dei processi produttivi.
Sempre al 2° anno è previsto un esame a libera scelta (9 CFU).
Infine, la tesi (24 CFU) svolta su una tematica affine agli esami di percorso e che rappresenta il punto di massima sintesi formativa.
Manager agrario

Funzione in un contesto di lavoro:
i laureati magistrali in Scienze agrarie per la sostenibilità ricoprono ruoli professionali di carattere direttivo e di coordinamento in aziende agrarie a qualunque indirizzo produttivo; funzioni di consulenza nell'ambito di aziende di servizio, di studi professionali o associazioni di categoria; ruoli tecnici a elevata specializzazione nel settore della produzione e distribuzione di tecnologie e mezzi tecnici per l'agricoltura; funzioni di esperti di processi e protocolli di produzione nell'ambito delle filiere di distribuzione e trasformazione delle produzioni vegetali e animali.
Competenze associate alla funzione:
le competenze associate a tali funzioni si acquisiscono nell'ambito degli insegnamenti caratterizzanti del corso di studio che forma tecnici specialisti della programmazione e gestione dei processi produttivi dell'azienda agraria, della loro adeguatezza ad obiettivi economici di mercato, della rispondenza al contesto normativo internazionale e agli obiettivi di sostenibilità a lungo termine richiesti all'agricoltura dalla società contemporanea.
I laureati quindi hanno competenze per:
- definire e programmare gli aspetti qualitativi e quantitativi degli itinerari colturali e delle tecniche gestionali più appropriate e sostenibili anche mediante l'uso di strumenti informatici e di modellistica agronomica;
- scegliere e applicare tecniche gestionali e tecnologie di campo o allevamento per massimizzare qualità, rese e valore dei prodotti;
- adattare gli itinerari tecnici e le scelte aziendali alle esigenze di contesto produttivo e di mercato, rispettando normative e specifici protocolli di produzione per le principali produzioni vegetali e animali;
- effettuare rilievi strumentali e utilizzare strumenti informatici e modellistici per definire i fabbisogni di mezzi tecnici necessari ai processi produttivi aziendali, per scegliere macchine e impianti adeguati agli specifici contesti aziendali, per ottimizzare l'impiego e per valutare gli aspetti tecnico-economici legati al loro impiego nella produzione di campo e di stalla, nella movimentazione, conservazione e prima trasformazione dei prodotti aziendali;
- applicare criteri e strumenti di analisi per valutare, gestire e programmare gli aspetti economici ed amministrativi delle attività aziendali;
- comprendere l'andamento dei mercati, delle politiche commerciali agro-alimentari e delle implicazioni sulle opportunità commerciali e sulle filiere;
- utilizzare tecniche di misura, criteri estimativi, metodi di dimensionamento e progettazione di strutture e opere a supporto delle attività produttive.
- applicare le normative vigenti, i criteri di valutazione dell'impatto ambientale e le best practice disponibili nella scelta di innovazioni tecniche e tecnologiche per il miglioramento della sostenibilità delle attività dell'azienda agraria di qualunque indirizzo produttivo;
- utilizzare tecnologie di remote sensing e proximal sensing a diversa scala spazio-temporale e saperne analizzare e interpretare i dati per la stima dei principali parametri colturali;
- utilizzare applicazioni di modellistica agronomica, idrologica e fisiologica per l'identificazione sito-specifica dei fattori limitanti o l'individuazione di stress e ottimizzare l'impiego di input produttivi secondo approcci di agricoltura di precisione;
- utilizzare tecnologie sensoristiche e modellistiche per la gestione dei differenti fattori di produzione zootecnica e indirizzare la formulazione mangimistica a fini di sostenibilità economica e ambientale dei prodotti animali.
sbocchi occupazionali:
- gestione e direzione di imprese agrarie e zootecniche;
- assistenza tecnica di campo e di allevamento;
- aziende o industrie di mezzi tecnici (sementi, fertilizzanti, agrofarmaci, mangimi ecc...), di macchine, impianti, strutture, tecnologie e
servizi per l'agricoltura;
- aziende produttrici di tecnologie digitali e ICT per l'agricoltura;
- filiere di distribuzione e trasformazione dei prodotti vegetali e animali;
- studi professionali di consulenza tecnica, amministrativa, normativa ed economica per l'azienda agraria;
- enti pubblici gestori delle attività agricole e delle risorse rurali, associazioni di categoria e consorzi.
Inoltre, i laureati magistrali in Scienze agrarie per la sostenibilità possono sostenere gli esami di Stato per l'accesso all'Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali.

Statistiche occupazionali (Almalaurea)
Il corso di Laurea Magistrale in Scienze Agrarie per la sostenibilità offre ampie possibilità di studio all'estero principalmente attraverso il programma Erasmus+ a cui afferiscono circa 30 Università straniere dislocate nei paesi della comunità europea. Le discipline che possono essere studiate presso le università partner abbracciano tutti i settori specifici del Corso di Laurea. Durante il soggiorno all'estero è possibile seguire insegnamenti per ampliare le proprie conoscenze scientifiche, oppure svolgere tirocini o tesi di laurea.
Prima della partenza lo studente sottoscrive il suo programma di studio all'estero (learning agreement) sotto la guida del responsabile Erasmus del corso di studi e in accordo coi docenti dell'Università degli Studi di Milano, formalizzando la certezza di riconoscimento delle votazioni conseguite e i relativi CFU ottenuti presso l'università ospitante. E' altresì possibile effettuare all'estero un periodo di stage o ricerca che può costituire una parte o la totalità dell'attività di tesi, previo accordo tra un docente relatore dell'Università degli Studi di Milano e un docente dell'università partner.
L'Università degli Studi di Milano ha inoltre stabilito accordi di scambio al di fuori del sistema di sistema Erasmus, in particolare con università di Cina, Giappone, America Latina.
Fortemente consigliata
Immatricolazione
Requisiti e conoscenze richieste per l'accesso

Possono accedere al corso di laurea magistrale in Scienze agrarie per la sostenibilità i laureati delle lauree nella classe L-25 (Scienze e Tecnologie Agrarie e Forestali), nonché nella corrispondente classe relativa al D.M. 509/99.

Possono inoltre essere ammessi i laureati provenienti da classi diverse dalla classe L-25 che abbiano acquisito almeno 60 crediti nei seguenti settori scientifico-disciplinari:

BIO/01 - Botanica generale
BIO/04 - Fisiologia vegetale
BIO/07 - Ecologia
IUS/03 - Diritto agrario
IUS/14 - Diritto dell'unione europea
SECS-P/08 - Economia e gestione delle imprese
AGR/01 - Economia ed estimo rurale
AGR/02 - Agronomia e coltivazioni erbacee
AGR/03 Arboricoltura generale e coltivazioni arboree
AGR/04 - Orticoltura e floricoltura
AGR/05 - Assestamento forestale e selvicoltura
AGR/07 - Genetica agraria
AGR/08 - Idraulica agraria e sistemazioni idraulico-forestali
AGR/09 - Meccanica agraria
AGR/10 - Costruzioni rurali e territorio agroforestale
AGR/11 - Entomologia generale e applicata
AGR/12 - Patologia vegetale
AGR/13 - Chimica agraria
AGR/14 - Pedologia
AGR/15 - Scienze e tecnologie alimentari
AGR/16 - Microbiologia agraria
AGR/17 - Zootecnica generale e miglioramento genetico
AGR/18 - Nutrizione e alimentazione animale
AGR/19 - Zootecnica speciale
AGR/20 - Zoocolture
VET/01 - Anatomia degli animali domestici
VET/02 - Fisiologia veterinaria
ICAR/06 - Topografia e cartografia
ICAR/15 - Architettura del paesaggio

Potranno altresì accedere coloro che siano in possesso di altro titolo di studio conseguito all'estero e riconosciuto idoneo.

È requisito di ingresso una conoscenza della lingua inglese pari o superiore al livello B1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue (QCER).

Il livello B1 è verificato dal Centro linguistico d'Ateneo SLAM durante la fase di ammissione nei seguenti modi:
- certificazione linguistica conseguita non oltre i 3 anni, di livello B1 o superiore (per la lista delle certificazioni linguistiche riconosciute dall'Ateneo si rimanda al sito: https://www.unimi.it/it/node/39267/). La certificazione deve essere caricata durante la procedura di ammissione;
- livello di inglese conseguito durante un corso di laurea triennale attraverso il percorso SLAM. Sono ritenuti validi gli accertamenti conseguiti da meno di quattro anni. La verifica avviene d'ufficio senza alcuna necessità di allegare attestati;
- test di ingresso, erogato da SLAM, che si svolgerà https://www.unimi.it/it/node/39267/
Tutti coloro che non inviano una certificazione valida né risultino con livello valido sono convocati al test tramite la procedura di ammissione.
In caso di non sostenimento o non superamento del test di ingresso, il candidato ha tempo fino al 31 dicembre 2022 per conseguire e inviare a SLAM una certificazione tra quelle riconosciute.
In caso di non soddisfazione del requisito entro il 31 dicembre, lo studente non è ammesso al corso di laurea magistrale e non può accedere ad ulteriori test.

Modalità di verifica delle conoscenze e della preparazione personale

In fase di verifica della candidatura una commissione esaminatrice valuterà i requisiti curriculari e l'adeguatezza della preparazione iniziale dei candidati tramite appositi colloqui, che si terranno nelle date sotto indicate:
per i laureati: 22 settembre 2022 ore 14:30 da remoto (con modalità che saranno trasmesse ai candidati almeno 10 giorni prima);
per gli studenti che conseguono la laurea entro il 31 dicembre 2022: 11 gennaio 2023 ore 14:30 (con modalità che saranno trasmesse ai candidati almeno 10 giorni prima).
Contestualmente alla domanda di ammissione i candidati dovranno presentare documentazione adeguata che attesti gli esami superati nella precedente carriera universitaria, per le valutazioni del raggiungimento dei requisiti curriculari e dell?adeguatezza della preparazione individuale tramite colloquio. Eventuali lacune segnalate in fase di presentazione della domanda devono essere colmate prima dei suddetti colloqui tramite apposito contatto con docenti di riferimento per le specifiche discipline, che saranno indicati ai candidati dal Presidente della commissione esaminatrice. Se il raggiungimento di conoscenze adeguate non viene dimostrato sostenendo i colloqui disciplinari indicati dal Presidente della commissione, lo studente non è ammesso al corso di laurea magistrale.

Ammissione

Domanda di ammissione: dal 15/03/2022 al 31/10/2022

Domanda di immatricolazione: dal 01/04/2022 al 16/01/2023


Allegati e documenti

Avviso di ammissione

Per approfondire:
Manifesto ed elenco insegnamenti
annuale
Attività formative Crediti Ore totali Lingua SSD
Obbligatorio
Politica agraria ed estimo rurale 12 112 Italiano AGR/01
- Estimo rurale6
- Politica agraria6
Sistemi colturali sostenibili 12 120 Italiano AGR/02
- Modellistica gestionale agronomica6
- Sistemi colturali e filiere6
Primo semestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua SSD
Obbligatorio
Analisi dei dati per l'agricoltura 6 68 Italiano AGR/17
Zootecnia sostenibile 8 76 Italiano AGR/18 AGR/19
Secondo semestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua SSD
Obbligatorio
Meccanizzazione e tecnologie per l'agricoltura 8 64 Italiano AGR/09
Sistemi irrigui aziendali 8 80 Italiano AGR/08
Periodo non definito
Per queste attività non è previsto un periodo di offerta (es. corsi online a frequenza libera).
Attività formative Crediti Ore totali Lingua SSD
Obbligatorio
Accertamento di lingua inglese - livello b2 (3 CFU) 3 0 Italiano
sarà attivato dall'A.A. 2023/2024
Primo semestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua SSD
Facoltativo
Alimentazione animale di precisione 6 48 Italiano AGR/18
Economia dei mercati in agricoltura 6 48 Italiano AGR/01
Economia dell'innovazione 6 48 Italiano AGR/01
Gestione della variabilità spaziale e gis per agricoltura di precisione 6 48 Italiano AGR/02 AGR/08
Gestione delle malattie e dei fitofagi delle colture 6 48 Italiano AGR/11 AGR/12
Industria mangimistica sostenibile 6 48 Italiano AGR/18
Laboratorio di agronomia di precisione 6 48 Italiano AGR/02
Laboratorio di irrigazione di precisione 6 48 Italiano AGR/08
Marketing dei prodotti agroalimentari 6 48 Italiano AGR/01
Meccanizzazione degli allevamenti zootecnici 6 48 Italiano AGR/09
Miglioramento genetico e biotecnologie in zootecnia 6 48 Italiano AGR/17
Pianificazione del territorio rurale 6 48 Italiano AGR/10
Strutture zootecniche e gestione sostenibile degli effluenti di allevamento 6 48 Italiano AGR/10
Tecnologie smart per precision livestock 6 48 Italiano AGR/10
Telerilevamento per l'agricoltura 6 48 Italiano ICAR/06
Secondo semestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua SSD
Facoltativo
Difesa di precisione dalle avversità 6 48 Italiano AGR/12
Macchine per l'agricoltura di precisione con applicazioni di campo 6 48 Italiano AGR/09
Normative e best practice in agricoltura 6 48 Italiano AGR/08 AGR/09 AGR/10
Qualità dei prodotti di origine animale 6 48 Italiano AGR/19
Tecnologie per l'uso delle energie rinnovabili 6 48 Italiano AGR/09
Zootecnia di precisione 6 48 Italiano AGR/19
Attività conclusive
Per queste attività non è previsto un periodo di offerta (es. corsi online a frequenza libera).
Attività formative Crediti Ore totali Lingua SSD
Obbligatorio
Prova finale 24 0 Italiano
Regole di composizione
- INSEGNAMENTI DI PERCORSO

Lo studente può scegliere uno dei tre percorsi di specializzazione progettati dal corso di studio e pre-approvati. Eventuali scostamenti del Piano di Studio dai percorsi proposti saranno valutati dal Collegio didattico.

percorso TECNICO-GESTIONALE
5 insegnamenti scelti tra i seguenti:
Attività formative Crediti Ore totali Lingua Periodo SSD
Economia dei mercati in agricoltura 6 48 Italiano Primo semestre AGR/01
Economia dell'innovazione 6 48 Italiano Primo semestre AGR/01
Gestione delle malattie e dei fitofagi delle colture 6 48 Italiano Primo semestre AGR/11 AGR/12
Marketing dei prodotti agroalimentari 6 48 Italiano Primo semestre AGR/01
Pianificazione del territorio rurale 6 48 Italiano Primo semestre AGR/10
Normative e best practice in agricoltura 6 48 Italiano Secondo semestre AGR/08 AGR/09 AGR/10
Tecnologie per l'uso delle energie rinnovabili 6 48 Italiano Secondo semestre AGR/09
- percorso SISTEMI ZOOTECNICI
5 insegnamenti scelti tra i seguenti:
Attività formative Crediti Ore totali Lingua Periodo SSD
Alimentazione animale di precisione 6 48 Italiano Primo semestre AGR/18
Industria mangimistica sostenibile 6 48 Italiano Primo semestre AGR/18
Meccanizzazione degli allevamenti zootecnici 6 48 Italiano Primo semestre AGR/09
Miglioramento genetico e biotecnologie in zootecnia 6 48 Italiano Primo semestre AGR/17
Strutture zootecniche e gestione sostenibile degli effluenti di allevamento 6 48 Italiano Primo semestre AGR/10
Qualità dei prodotti di origine animale 6 48 Italiano Secondo semestre AGR/19
Zootecnia di precisione 6 48 Italiano Secondo semestre AGR/19
- percorso AGRICOLTURA DI PRECISIONE
5 insegnamenti scelti tra i seguenti:
Attività formative Crediti Ore totali Lingua Periodo SSD
Gestione della variabilità spaziale e gis per agricoltura di precisione 6 48 Italiano Primo semestre AGR/02 AGR/08
Laboratorio di agronomia di precisione 6 48 Italiano Primo semestre AGR/02
Laboratorio di irrigazione di precisione 6 48 Italiano Primo semestre AGR/08
Tecnologie smart per precision livestock 6 48 Italiano Primo semestre AGR/10
Telerilevamento per l'agricoltura 6 48 Italiano Primo semestre ICAR/06
Difesa di precisione dalle avversità 6 48 Italiano Secondo semestre AGR/12
Macchine per l'agricoltura di precisione con applicazioni di campo 6 48 Italiano Secondo semestre AGR/09
- Il Piano didattico comprende 9 CFU a libera scelta dello studente, da destinare a un insegnamento a libera scelta selezionato nell'ambito dei corsi attivati per il corso di laurea magistrale, compresi quelli di percorso scelto, o per gli altri corsi di laurea della Facoltà e dell'Ateneo, e ad altre attività formative valutabili in crediti. Gli studenti sono invitati a consultare il sito Web della facoltà di Scienze agrarie e alimentari per conoscere l'offerta didattica e verificare l'effettiva attivazione degli insegnamenti.
Tra le attività formative spendibili nelle attività formative a libera scelta valutabili in crediti, di norma fino ad un massimo di 5 CFU, vi sono la partecipazione a seminari, convegni, corsi di aggiornamento, o ad altre attività organizzate dall'Ateneo o da un altro Ente, purché congruenti con il percorso formativo. Il riconoscimento di crediti per queste attività deve essere preventivamente concordato col proprio docente tutore.
Rientrano poi tra queste attività i laboratori REE (Research-Enriched Education) (3 CFU) che il Dipartimento di Scienze Agrarie e Ambientali attiva di anno in anno. Con tali laboratori si intende sviluppare un approccio culturale alla didattica in cui i docenti prendano parte al processo di innovazione delle metodologie didattiche focalizzato sullo studente e sull'utilizzo di nuove tecnologie, avviando progetti di sperimentazione di insegnamenti che adottino una didattica innovativa finalizzata all'integrazione didattica/ricerca. Tali laboratori prevedono mediamente 6 giornate di esercitazioni e lavoro applicato in laboratorio o in campo (es. aziende agricole didattico sperimentali di UNIMI) sotto la supervisione di personale docente e non docente, con brevi introduzioni metodologiche alle attività in programma. Le basi conoscitive alle quali i laboratori REE fanno riferimento sono parte dei programmi dei corsi che gli studenti hanno già svolto o che svolgeranno successivamente.
Altre informazioni
Sede
Milano
Presidente del Collegio didattico
Referente AQ del corso di studio
Contatti

Le tasse universitarie per gli studenti iscritti ai corsi di laurea, di laurea magistrale e a ciclo unico sono suddivise in due rate con modalità di calcolo e tempi di pagamento diversi:

  • l'importo della prima rata è uguale per tutti
  • l'importo della seconda rata varia in base al valore ISEE Università, al Corso di laurea di iscrizione e alla posizione (in corso/fuori corso da un anno oppure fuori corso da più di un anno).
  • per i corsi on line è prevista una rata suppletiva.

Sono previste:

  • agevolazioni per gli studenti con elevati requisiti di merito
  • importi diversificati in base al Paese di provenienza per gli studenti internazionali con reddito e patrimonio all'estero
  • agevolazioni per gli studenti internazionali con status di rifugiato

Altre agevolazioni 

L’Ateneo fornisce agevolazioni economiche a favore dei propri studenti con requisiti particolari (merito, condizioni economiche o personali, studenti internazionali)

Maggiori informazioni