Tirocini professionali in Farmacia

Avviso Covid-19

Per aggiornamenti sulla gestione dei tirocini curriculari professionali dovuta all’emergenza epidemiologica da covid-19, fare riferimento al sito della Federazione per i Servizi degli Ordini dei Farmacisti della Lombardia

Per gli studenti iscritti al Corso di laurea magistrale a ciclo unico in Farmacia e al Corso di laurea magistrale in CTF è previsto un tirocinio, con l’acquisizione di 30 CFU (900 ore), presso:

  • una farmacia aperta al pubblico 
  • presso una farmacia ospedaliera sotto la sorveglianza del Servizio Farmaceutico

Il tirocinio è necessario per poter accedere all'esame di Stato per l’abilitazione dell’esercizio della professione di farmacista.

Informazioni per gli studenti

Lo studente, per iniziare il tirocinio, deve attenersi alle seguenti norme:

  • Ordinamento E24: l’inizio del tirocinio è autorizzato a partire dal quarto anno ed è subordinato al superamento di tutti gli esami con voto in trentesimi dei primi tre anni. È altamente consigliata la frequenza dell’insegnamento di Tecnologia e legislazione farmaceutiche I e Laboratorio di Tecnologia farmaceutica I. L’inizio del tirocinio potrà essere autorizzato, con delibera del Collegio Didattico Interdipartimentale del CdS in Farmacia, a partire dal terzo anno, solo agli studenti che erano stati iscritti d’ufficio al secondo ripetente per non essere riusciti a sostenere tutti gli esami del primo anno entro il termine stabilito dal Manifesto degli Studi, e che hanno comunque superato tutti gli esami con voto in trentesimi dei primi tre anni.
  • Ordinamento E25: la frequenza al tirocinio è autorizzata a partire dal secondo semestre del quarto anno purché lo studente acquisisca almeno 150 CFU, superando tutti gli esami del primo e del secondo anno, e alcuni esami del terzo anno, tra cui deve essere compresa Farmacologia e farmacoterapia o Chimica farmaceutica e tossicologica I. Si consiglia inoltre la frequenza del corso di Tecnologia e legislazione farmaceutiche I.
  • Ordinamenti E14: l'inizio del tirocinio è autorizzato a partire dal quarto anno ed è subordinato al superamento di tutti gli esami con voto in trentesimi dei primi tre anni, escluso quello di Tecnologia socioeconomia e legislazione farmaceutiche e di Laboratorio di tecnologia farmaceutica I. La frequenza del corso di Tecnologia socioeconomia e legislazione farmaceutiche e di Laboratorio di Tecnologia farmaceutica I è comunque altamente consigliata. La durata è di 900 ore.
  • Ordinamento E15: la frequenza al tirocinio è autorizzata a partire dal secondo semestre del quarto anno purché lo studente acquisisca almeno 150 CFU, superando tutti gli esami del primo e del secondo anno, e alcuni esami del terzo anno, tra cui deve essere compresa Farmacologia e Farmacoterapia o Chimica farmaceutica e tossicologica I. Si consiglia, inoltre, la frequenza del corso di Tecnologia e legislazione farmaceutiche I. La durata è di 900 ore.

Il tirocinio consiste nella partecipazione dello studente alle attività di una farmacia ospitante con la finalità di fornire allo studente stesso le conoscenze necessarie ad un corretto esercizio professionale per quanto attiene a:

  • la deontologia professionale;
  • la conduzione tecnico-amministrativa della farmacia inerente l'organizzazione, il disimpegno e lo svolgimento del servizio farmaceutico sulla base della normativa vigente, nazionale e regionale;
  • l’acquisto, la detenzione e la dispensazione dei medicinali , con particolare riguardo agli stupefacenti;
  • la preparazione dei medicinali in farmacia;
  • le prestazioni svolte nell'ambito del Servizio Sanitario Nazionale (dispensazione di medicinali, altro materiale sanitario, CUP, ecc.);
  • l'informazione e l'educazione sanitaria della popolazione, finalizzate al corretto uso dei medicinali ed alla prevenzione;
  • l’utilizzo delle fonti di informazione disponibili nella farmacia o accessibili presso strutture centralizzate;
  • la gestione dei prodotti diversi dai medicinali, a questi affini e comunque con valenza sanitaria;
  • la gestione imprenditoriale della farmacia;
  • l'impiego dei sistemi elettronici di supporto al rilevamento ed alla conservazione dei dati sia professionali che aziendali.

In riferimento alla normativa sulla salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, per tutti i tirocini professionali gli studenti devono:

  1. aver svolto il corso generale sulla sicurezza tramite il servizio di Ateneo e consegnare all'ente/impresa ospitante il certificato di frequenza del corso;
  2. aver svolto il corso sulla sicurezza specialistica tramite la Federazione degli Ordini.

L'ente/impresa ospitante dovrà caricare il certificato sul portale di placement in fase di attivazione, insieme al progetto formativo.

1. Corso di formazione online sulla sicurezza generale (UNIMI)

Il corso, della durata di 4 ore, è erogato dall’Università in modalità e-learning.

Iscrizione

  • Studenti immatricolati nell’AA 2018/2019 e successivi: a partire dall’AA 2019/2020 a tutti gli studenti iscritti al secondo anno, l’ufficio di Ateneo preposto invierà, a partire dal mese di febbraio, una e-mail con le istruzioni d'accesso al corso e le relative modalità di svolgimento tramite la casella di posta elettronica di Ateneo (nome.cognome@studenti.unimi.it).
  • Studenti immatricolati nell’AA 2017/2018 e precedenti: ogni quattro mesi circa, a partire dal mese di febbraio, gli uffici di Ateneo preposti verificano il raggiungimento di almeno 140 CFU, raggiunti i quali invieranno allo studente una e-mail con le istruzioni d'accesso al corso e le relative modalità di svolgimento tramite la casella di posta elettronica di Ateneo (nome.cognome@studenti.unimi.it).

In entrambi i casi, l’e-mail inviata dagli uffici avrà come oggetto "Accesso Studenti UNIMI al Corso di Formazione in modalità e-learning in tema di Prevenzione e Sicurezza sul Lavoro". Si ricorda inoltre che il corso on-line è a disposizione degli studenti per un periodo limitato; conclusosi il periodo di accesso alla piattaforma e-learning (AIFOS), non sarà più possibile chiedere la riattivazione del corso e quindi gli studenti dovranno procurarsi la certificazione a proprie spese.

Test finale

Al termine del corso, lo studente dovrà superare il test finale e stampare relativo attestato.

2. Corso di formazione online sulla sicurezza specifica (Ordine di Milano)

Iscrizione

Per l'accesso occorre inserire il proprio codice fiscale, se viene riconosciuto completare subito la registrazione per non invalidare il riconoscimento del codice fiscale; qualora il codice fiscale non fosse riconosciuto dal sistema, lo studente deve rivolgersi alla Segreteria Didattica per le relative verifiche ed autorizzazioni. Gli studenti che hanno maturato i requisiti per iniziare il tirocinio (vedi “Norme per iniziare il tirocinio”) possono iscriversi al corso sulla sicurezza specifico dal servizio on-line dell'Ordine dei farmacisti.

Quando va svolto il corso

Il corso sulla sicurezza specifico erogato dall’Ordine può e deve essere svolto solo dagli studenti, sia di Farmacia che di CTF, che hanno raggiunto almeno 140 CFU, come da indicazioni inviate dall’Università degli Studi di Milano, e deve essere tassativamente concluso entro 15 giorni dall’iscrizione.

CTF

Lo studente deve scegliere e prendere accordi con il docente tutor

Elenco dei tutor per Chimica e Tecnologie Farmaceutiche (E25, E15)

Farmacia:

Lo studente deve scegliere il docente tutor sulla base della suddivisione in lettere (non è più necessario prendere accordi)

Elenco dei tutor per Farmacia (E24, E14)

Una volta individuata la farmacia dove svolgere il tirocinio, compilare, con il titolare della farmacia, la procedura on-line per il progetto formativo (vedi Informazioni per le aziende).

Contestualmente alla compilazione del progetto formativo, dovrà essere indicato ufficialmente il docente tutor precedentemente scelto. 

Procedura di attivazione e proroga del tirocinio

  1. Docente tutor e COSP approvano il tirocinio. Soggetto ospitante e tirocinante riceveranno  notifica email ad approvazione avvenuta. Il Soggetto ospitante deve scaricare il progetto, timbrarlo e firmarlo e caricarlo sul portale nella pagina di dettaglio del tirocinio, insieme al certificato di formazione per la sicurezza generale. Il caricamento dei documenti deve essere fatto almeno 4 giorni prima l'inizio delle attività.
  2. Il COSP attiverà il tirocinio, e  soggetto ospitante e tirocinante riceveranno email.
  3. Il tirocinante dovrà inoltrare email di attivazione all'ordine competente con allegato il documento firmato dal Soggetto ospitante. Una volta ricevuto il progetto formativo, l’Ordine invierà al tirocinante, tramite posta elettronica, le credenziali per accedere al libretto on-line del tirocinio. NB. In caso di proroga del tirocino,il tirocinante dovrà comunicare all'ordine la variazione per permettere l'estensione di validità del libretto di tirocinio.

E’ importante sapere che il libretto on-line è sempre modificabile, da parte del tirocinante, sino a quando non viene sottoposto alla firma. Da quel momento sarà possibile solo visionarlo per controllare lo stato delle firme.

Una volta finito il tirocinio lo studente dovrà:

  1. Compilare l’autovalutazione on-line. Il link verrà inviato, a cura del COSP, tramite posta elettronica. Anche il tutor aziendale riceve una mail con il medesimo link. Si ricorda di stampare la valutazione non appena compilata
  2. All'interno del sito di gestione del libretto elettronico di tirocinio, lo studente dovrà inviare una e-mail di notifica al docente tutor per avvertirlo dell'avvenuto completamento del tirocinio e ottenere l’abilitazione del pulsante “Passa allo step successivo”. 
  3. Solo in questo modo, il libretto verrà sottoposto alla firma del docente tutor, dell’Ordine e del Responsabile dei tirocini dell’Università. Una volta immesse tutte le firme richieste, verrà reso disponibile alla Segreteria Studenti per il caricamento dei CFU nella carriera dello studente.

Prof.ssa Paola Minghetti

Dipartimento di Scienze Farmaceutiche
Sezione di Tecnologia Farmaceutica "Maria Edvige Sangalli"
Via G. Colombo, 71

Tel. 02.503.24639
Fax 02.503.24657
paola.minghetti@unimi.it

Informazioni per le Farmacie interessate ad accogliere studenti

Le Farmacie interessate ad accogliere studenti per il tirocinio professionale dovranno inizialmente chiedere l’autorizzazione all’Ordine professionale e dovranno successivamente registrarsi al portale dei servizi Placement e dopo aver effettuato l'accesso, dovranno scegliere "gestione tirocini" e poi "convenzioni.

Farmacie e/o Enti ospedalieri che ospitano tirocinanti per lo svolgimento del tirocinio obbligatorio del corso di laurea magistrale a ciclo unico in Farmacia e Chimica e Tecnologie Farmaceutiche devono scegliere l’opzione “Convenzione per associazioni di categorie e per aziende associate”.

Nel menu a tendina comparirà la convenzione con la Federazione degli Ordini dei Farmacisti della Lombardia. La Farmacia/ente (preventivamente autorizzata/o dall’Ordine a ospitare tirocini professionali) sarà quindi associata alla Convenzione con la Federazione degli ordini dei farmacisti della Lombardia senza bisogno di firmare documenti.

Contestualmente alla compilazione del progetto formativo, dovrà essere indicato ufficialmente il docente tutor precedentemente scelto. Più in dettaglio, è necessario completare le apposite sezioni del progetto formativo come di seguito riportato (copiare e incollare):

Titolo del tirocinio
Tirocinio professionale in farmacia

Attività da svolgere in azienda
Secondo l’art. 4 del regolamento:

  • deontologia professionale;
  • conduzione tecnico amministrativa della farmacia inerente organizzazione, disimpegno e svolgimento del servizio farmaceutico;
  • acquisto, detenzione e dispensazione dei medicinali, compresi gli stupefacenti;
  • preparazione dei medicinali;
  • prestazioni in SSN;
  • informazione ed educazione sanitaria;
  • utilizzo delle fonti di informazione e gestione dei prodotti diversi dai medicinali;
  • gestione imprenditoriale della farmacia;
  • sistemi elettronici per il rilevamento e la conservazione dai dati professionali e aziendali.

Obiettivi formativi e di orientamento
Conoscenza e approfondimento di tutte le attività che si svolgono in farmacia: lavoro di magazzino, controllo ricette, affiancamento al farmacista. La valutazione finale dell’attività di tirocinio verrà effettuata dalla Commissione per il tirocinio o suo delegato sulla base del libretto, delle relazioni dello studente e del giudizio del tutor professionale.

La singola farmacia deve prima inviare all’Ordine di Milano richiesta di adesione al Regolamento per essere autorizzata ad ospitare tirocinanti.

Altri tipi di tirocinio
Tirocinio curricolare di tesi

In caso di tesi presso Enti/Aziende esterni all’Ateneo il ruolo di tutor accademico è ricoperto dal docente relatore di tesi. In fase di compilazione del progetto formativo on-line, dal menù a tendina relativo al campo “tutor accademico” dovrà essere selezionata la voce “relatore tesi”. Nel box a compilazione libera “Titolo del tirocinio” sarà invece necessario inserire la specifica tesi di laurea seguita dal nome e cognome del docente relatore, al quale verrà inviata la richiesta di approvazione on-line del progetto formativo medesimo.

Tirocinio extra-professionale

Oltre al tirocinio professionale svolto in farmacia e riconosciuto dall’Ordine, prima della laurea è possibile effettuare un ulteriore stage (in azienda o in farmacia) anche se non è previsto il riconoscimento di CFU. In questo caso, lo stage si configura curriculare (poiché svolto da studente).
Si ricorda che in questo caso la farmacia dovrà essere in possesso di Convenzione di tirocinio, stipulata direttamente con l’Ateneo e non con la Federazione degli Ordini.

Attivazione del tirocinio

Queste tipologie di tirocino si configurano come stage curriculare (poiché svolto da studente).