Storia e critica dell'arte

Portico interno: particolare
Laurea magistrale
A.A. 2019/2020
LM-89 - Storia dell'arte
Laurea magistrale
120
Crediti
Accesso
Libero con valutazione dei requisiti di accesso
2
Anni
Sede
Milano
Lingua
Italiano

Il Corso di Laurea magistrale in Storia e critica dell'arte mira ad approfondire in senso storico, filologico, stilistico, iconografico e metodologico le conoscenze storico-artistiche acquisite nel corso di laurea triennale, aprendosi anche ai temi della conservazione e della gestione delle opere d'arte nonché dei metodi per il loro studio. Il corso, ad accesso libero, è rivolto agli studenti che soddisfino i prerequisiti richiesti, avendo già maturato un'idonea preparazione storico-artistica nella Laurea triennale.

Gli insegnamenti caratterizzanti comprendono le principali discipline storico-artistiche, un insegnamento di archeologia o di storia dell'architettura, un insegnamento storico o letterario e un insegnamento metodologico. Le attività formative sono

organizzate su base semestrale e prevedono oltre ai corsi istituzionali laboratori, seminari e stage presso musei ed enti attivi nel campo della tutela, dello studio e della valorizzazione del patrimonio artistico. Ampio spazio è riservato al lavoro di ricerca in vista dell'elaborazione della tesi di laurea. 

I laureati di questo corso acquisiscono una solida conoscenza della storia dell'arte dall'età tardo-antica alla contemporanea; ad essa si accompagna la conoscenza e la capacità di comprensione della trasmissione, della ricezione e della fruizione sia dei testi  figurativi relativamente ai diversi settori e nelle diverse aree nei quali si articolano le arti (architettura, pittura, scultura, fotografia, arti applicate, nuove tecnologie di produzione e riproduzione dell'immagine) sia della letteratura artistica nella più ampia accezione di tale espressione.

I laureati del corso di laurea magistrale in Storia e critica dell'arte dovranno, infine, essere in grado di utilizzare fluentemente la lingua inglese, in forma scritta e orale, con riferimento anche ai lessici disciplinari.

La preparazione acquisita nel corso di laurea permette ai laureati di proseguire gli studi, nella Scuola di specializzazione in beni storico-artistici o nel Dottorato di ricerca, oppure di operare, anche con funzioni di responsabilità, presso enti e istituzioni, pubblici e privati, attivi nei campi della tutela, dello studio, della conservazione e dell'educazione alla conoscenza del patrimonio storico-artistico.

Statistiche sull'occupazione dei laureati (Almalaurea)

1) Sono ammessi al corso i laureati dell'Università degli Studi di Milano nelle classi di laurea triennale:

  • L-01 (ex 13) Beni culturali
  • L-10 (ex 5) Lettere 
  • L-42 (ex 38) Storia 

che abbiano acquisito almeno 27 crediti nei settori scientifico disciplinari: 
L-ANT/08 - Archeologia cristiana e medievale; L-ART/01 - Storia dell'arte medievale; L-ART/02 - Storia dell'arte moderna; L-ART/03 - Storia dell'arte contemporanea; L-ART/04 - Museologia e critica artistica e del restauro.
I candidati in possesso dei requisiti di cui al presente punto 1 dovranno presentare domanda d'ammissione nei tempi e con le modalità che saranno stabiliti e pubblicati sul portale web d'Ateneo (www.unimi.it) ogni anno all'apertura delle procedure di ammissione.

Il possesso dei requisiti di cui al presente punto 1 verrà verificato da un'apposita commissione attraverso la procedura informatica e i candidati riceveranno conferma tramite la medesima procedura. Non dovranno pertanto presentarsi al colloquio d'ammissione.

2) Possono inoltre essere ammessi al corso di laurea magistrale in Storia e critica dell'arte, previa verifica dei requisiti curriculari in sede di colloquio d'ammissione: 

2 a) i laureati dell'Università degli Studi di Milano nelle classi di laurea triennale:

  • L-05 (ex 29) Filosofia,
  • L-06 (ex 30) Geografia,
  • L-11 (ex 11) Lingue e culture moderne,
  • L-20 (ex 14) Scienze della comunicazione
  • e i laureati presso altre Università nelle classi di laurea triennale:
  • L-01 (ex 13) Beni culturali, 
  • L-05 (ex 29) Filosofia, 
  • L-06 (ex 30) Geografia, 
  • L-10 (ex 5) Lettere, 
  • L-11 (ex 11) Lingue e culture moderne, 
  • L-20 (ex 14) Scienze della comunicazione, 
  • L-42 (ex 38) Storia 

che abbiano acquisito almeno 60 crediti nei seguenti settori scientifico disciplinari:

  • almeno 9 cfu nel s.s.d. L-FIL-LET/10 - Letteratura italiana;
  • almeno 9 cfu nei s.s.d. M-STO/01 - Storia medievale; M-STO/02 - Storia moderna; M-STO/04 - Storia contemporanea;
  •  almeno 27 cfu nei s.s.d. L-ANT/08 - Archeologia cristiana e medievale; L-ART/01 - Storia dell'arte medievale; L-ART/02 - Storia dell'arte moderna; L-ART/03 - Storia dell'arte contemporanea; L-ART/04 - Museologia e critica artistica e del restauro;
  • almeno 15 cfu nei s.s.d. BIO/08 - Antropologia; CHIM/02 - Chimica fisica; FIS/07 - Fisica applicata; GEO/01 - Paleontologia e paleoecologia; ICAR/15 - Architettura del paesaggio; ICAR/18 - Storia dell'architettura; INF/01 - Informatica; IUS/10 - Diritto amministrativo; L-ANT/02 - Storia greca; L-ANT/03 - Storia romana; L-ANT/04 - Numismatica; L-ANT/07 - Archeologia classica; L-ANT/08 - Archeologia cristiana e medievale; L-ART/01 - Storia dell'arte medievale; L-ART/02 - Storia dell'arte moderna; L-ART/03 - Storia dell'arte contemporanea; L-ART/04 - Museologia e critica artistica e del restauro; L-ART/05 - Discipline dello spettacolo; L-ART/06 - Cinema, fotografia e televisione; L-ART/07 - Musicologia e storia della musica; L-ART/08 - Etnomusicologia; L-FIL-LET/02 - Lingua e letteratura greca; L-FIL-LET/04 - Lingua e letteratura latina; L-FIL-LET/07 - Civiltà bizantina; L-FIL-LET/08 - Letteratura latina medievale e umanistica; L-FIL-LET/11 - Letteratura italiana contemporanea; L-LIN/01 - Glottologia e linguistica; M-FIL/04 - Estetica; M-FIL/06 - Storia della filosofia; M-GGR/01 - Geografia; M-STO/06 - Storia delle religioni; M-STO/08 - Archivistica, bibliografia e biblioteconomia; SPS/08 - Sociologia dei processi culturali e comunicativi.


2b) i laureati in altre classi di laurea triennale che abbiano acquisito almeno 90 crediti nei seguenti settori scientifico-disciplinari:

  • almeno 9 cfu nel s.s.d. L-FIL-LET/10 - Letteratura italiana;
  • almeno 9 cfu nei s.s.d. M-STO/01 - Storia medievale; M-STO/02 - Storia moderna; M-STO/04 - Storia contemporanea;
  • almeno 27 cfu nei s.s.d. L-ANT/08 - Archeologia cristiana e medievale; L-ART/01 - Storia dell'arte medievale; L-ART/02 - Storia dell'arte moderna; L-ART/03 - Storia dell'arte contemporanea; L-ART/04 - Museologia e critica artistica e del restauro;
  • almeno 27 cfu nei s.s.d. ICAR/15 - Architettura del paesaggio; ICAR/18 - Storia dell'architettura; L-ANT/08 - Archeologia cristiana e medievale; L-ART/01 - Storia dell'arte medievale; L-ART/02 - Storia dell'arte moderna; L-ART/03 - Storia dell'arte contemporanea; L-ART/04 - Museologia e critica artistica e del restauro; L-ART/05 - Discipline dello spettacolo; L-ART/06 - Cinema, fotografia e televisione; L-ART/07 - Musicologia e storia della musica; L-ART/08 - Etnomusicologia;
  • almeno 18 cfu nei s.s.d. BIO/08 - Antropologia; CHIM/02 - Chimica fisica; FIS/07 - Fisica applicata; GEO/01 - Paleontologia e paleoecologia; INF/01 - Informatica; IUS/10 - Diritto amministrativo; L-ANT/02 - Storia greca; L-ANT/03 - Storia romana; L-ANT/04 - Numismatica; L-ANT/07 - Archeologia classica; L-FIL-LET/02 - Lingua e letteratura greca; L-FIL-LET/04 - Lingua e letteratura latina; L-FIL-LET/07 - Civiltà bizantina; L-FIL-LET/08 - Letteratura latina medievale e umanistica; L-FIL-LET/11 - Letteratura italiana contemporanea; L-LIN/01 - Glottologia e linguistica; M-FIL/04 - Estetica; M-FIL/06 - Storia della filosofia; M-GGR/01 - Geografia; M-STO/06 - Storia delle religioni; M-STO/08 - Archivistica, bibliografia e biblioteconomia; SPS/08 - Sociologia dei processi culturali e comunicativi.


2c) i laureati magistrali il cui precedente curriculum di studi universitari garantisca una sufficiente preparazione di base in Storia, Storia della letteratura italiana e Storia dell'arte.

Lingua inglese

Per accedere al corso di laurea magistrale in Storia e critica dell'arte, tutti i candidati devono possedere una conoscenza della lingua inglese, pari o superiore a quella prevista per il livello B1 del Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue.

Per poter essere ammesso il candidato dovrà sostenere il placement test di lingua inglese nella data che sarà indicata durante le procedure di ammissione.

La verifica dell'adeguatezza della preparazione personale dei candidati in possesso dei requisiti di cui al presente punto 2, ai fini dell'ammissione al corso di laurea magistrale, verrà svolta mediante colloqui che si terranno nelle date pubblicate sul sito di Ateneo e sul sito della Facoltà di Studi umanistici.

Per poter sostenere il colloquio previsto per la verifica del possesso dei requisiti d'accesso curriculari, il candidato dovrà presentare domanda nei tempi e con le modalità che saranno stabiliti e pubblicati sul portale web d'Ateneo (www.unimi.it) ogni anno all'apertura delle procedure di ammissione.

Studenti che hanno conseguito il titolo di laurea all'estero

Possono infine essere ammessi al corso di laurea magistrale in Storia e critica dell'arte i laureati che hanno conseguito il titolo di laurea all'estero seguendo un curriculum di studi universitari che garantisca una sufficiente preparazione di base in Storia dell'arte, una conoscenza della lingua inglese pari o superiore a quella prevista per il livello B1 del Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue e che dimostrino un'adeguata padronanza della lingua italiana. Tutti gli studenti che hanno conseguito il titolo di laurea all'estero saranno tenuti a sostenere, immediatamente dopo l'iscrizione, un test di lingua italiana, erogato dallo Slam - Servizio linguistico dell'Ateneo, che verifichi formalmente se le loro competenze linguistiche in Italiano sono adeguate al lessico specialistico richiesto dal Corso di Laurea. Chi risulterà in possesso di un livello di conoscenza della lingua italiana inferiore al livello B2 del QCER - Quadro Comune Europeo di Riferimento per la conoscenza delle lingue, dovrà frequentare un Laboratorio di Italiano come lingua straniera (livello B2) e superare la relativa prova finale prima di poter chiedere la tesi di laurea e concludere il proprio percorso di studi.
Per poter essere ammessi al corso di laurea magistrale in Storia e critica dell'arte i candidati in possesso di un titolo di laurea conseguito all'estero dovranno presentare domanda d'ammissione nei tempi e con le modalità che saranno stabiliti e pubblicati sul portale web d'Ateneo (www.unimi.it) ogni anno all'apertura delle procedure di ammissione per gli Studenti internazionali.

L'adeguatezza della preparazione dei candidati verrà verificata da un'apposita commissione e gli esiti della valutazione del curriculum saranno comunicati ai candidati tramite la procedura informatica. Gli studenti in possesso di un titolo di laurea conseguito all'estero non dovranno pertanto, di norma, presentarsi al colloquio d'ammissione: solo in caso di necessità la commissione convocherà il candidato per un colloquio (che potrà svolgersi anche in forma telematica).

Il Corso di laurea mette a disposizione dei propri studenti specifiche offerte di programmi di studi nell'ambito del Programma Erasmus+, presso sedi universitarie straniere europee, appartenenti alle seguenti aree linguistiche: francese, inglese, tedesco,
spagnolo, cui si aggiunge un ateneo della Repubblica Ceca con corsi attivati in lingua inglese. Sedi disponibili: Université de Paris Sorbonne - Paris IV - UFR Histoire de l'Art; Eberhard-Karls-Universität Tubingen - Kunsthistorisches Institut; Johann-Wolfgang-Goethe-Universität Frankfurt am Main; Philipps-Universität Marburg; Technische Universität Dresden; Universität Karlsruhe; Universita Palackeho v Olomouci; Universidad de Santiago de Compostela.
Per ogni sede sono offerti agli studenti Erasmus outgoing soggiorni variabili da 3 a 10 mesi, durante i quali lo studente può seguire e sostenere esami che saranno riconosciuti come parte integrante del piano di studi per il conseguimento del titolo, unendo a tale tipo di attività la ricerca per la preparazione della tesi di laurea magistrale, e vedendola riconosciuta entro i crediti coperti dalla borsa del programma Erasmus.
Ogni anno tutte le attività didattiche previste dal programma vengono presentate agli studenti interessati dal referente Erasmus in un apposito incontro informativo; i dati e le informazioni didattiche necessarie alla presentazione del Learning Agreement sono inoltre raccolte in apposite schede informative pubblicate ogni anno sulla pagine Erasmus del sito del dipartimento.

Per gli studenti Erasmus incoming il corso di laurea garantisce la possibilità di frequentare tutte le lezioni dei corsi in lingua italiana: gli studenti che lo desiderino possono concordare con i singoli docenti un programma parzialmente o completamente in lingua inglese.

Inoltre, con molte università partner sono attivi anche scambi del personale docente, che prevedono soggiorni di visiting professor di nostri docenti all'estero e di colleghi stranieri presso la nostra istituzione all'interno dei corsi afferenti al Dipartimento di Beni culturali e ambientali.

Frequenza non obbligatoria

Elenco insegnamenti

Anno di corso a scelta dello studente

Insegnamenti obbligatori
Attività formative Crediti Ore totali Lingua Periodo
Accertamento di lingua inglese - livello b2 (3 CFU) 3 0 Italiano Primo semestre
z - Lo studente ha inoltre a disposizione:
- 9 crediti, da destinare ad altri insegnamenti a libera scelta tra quelli dall'Università degli studi di Milano, ovvero a biennalizzazioni, da concordare col docente, di insegnamenti già seguiti nel corso di laurea triennale
- 3 crediti da destinare a un laboratorio attivato presso il corso di laurea o tirocinio o stage in materie attinenti alla storia dell'arte.



Entro la fine del primo anno accademico lo studente deve concordare l'argomento della propria tesi di laurea magistrale con il docente di una disciplina qualificante del corso di laurea. Acquisiti, nel rispetto delle presenti norme regolamentari, i necessari 90 crediti formativi, lo studente è ammesso a sostenere la prova finale per il conseguimento del titolo di studio di dottore magistrale.
a - 9 CFU in
Attività formative Crediti Ore totali Lingua Periodo
Storia dell'arte medievale (Laurea magistrale) 9 60 Italiano Primo semestre
Iconografia medievale 9 60 Italiano Secondo semestre
b - 9 CFU in
Attività formative Crediti Ore totali Lingua Periodo
Storia dell'arte moderna (Laurea magistrale) 9 60 Italiano Primo semestre
c - 9 CFU in una delle seguenti discipline
Attività formative Crediti Ore totali Lingua Periodo
Fonti, modelli e linguaggi dell'arte contemporanea 9 60 Italiano Primo semestre
Produzione artistica e società industriale 9 60 Italiano Secondo semestre
d - 9 CFU in una delle seguenti discipline (purché non già sostenuta in uno dei gruppi precedenti)
Attività formative Crediti Ore totali Lingua Periodo
Fonti, modelli e linguaggi dell'arte contemporanea 9 60 Italiano Primo semestre
Storia dell'arte medievale (Laurea magistrale) 9 60 Italiano Primo semestre
Iconografia medievale 9 60 Italiano Secondo semestre
Museologia e storia del collezionismo 9 60 Italiano Secondo semestre
Produzione artistica e società industriale 9 60 Italiano Secondo semestre
Storia della letteratura artistica (Laurea magistrale) 9 60 Italiano Secondo semestre
f - 9 CFU in una delle seguenti discipline (purché non già scelta in uno dei gruppi precedenti)
Attività formative Crediti Ore totali Lingua Periodo
Museologia e storia del collezionismo 9 60 Italiano Secondo semestre
Storia della letteratura artistica (Laurea magistrale) 9 60 Italiano Secondo semestre
e - 6 CFU in una delle seguenti discipline
Attività formative Crediti Ore totali Lingua Periodo
Archeologia romana lm 9 60 Italiano Primo semestre
Archeologia greca lm 9 60 Italiano Secondo semestre
Storia dell'architettura 9 60 Italiano Secondo semestre
g - 6 CFU in una delle seguenti discipline
Attività formative Crediti Ore totali Lingua Periodo
Filologia italiana 9 60 Italiano Primo semestre
Letteratura greca 9 60 Italiano Primo semestre
Letteratura latina (Beni culturali) 9 60 Italiano Primo semestre
Lingua latina 6 40 Italiano Primo semestre
Storia contemporanea 9 60 Italiano Primo semestre
Storia medievale 9 60 Italiano Primo semestre
Comunicazione letteraria nell'italia novecentesca 9 60 Italiano Secondo semestre
Filologia romanza 9 60 Italiano Secondo semestre
Filologia umanistica 9 60 Italiano Secondo semestre
Letteratura italiana 9 60 Italiano Secondo semestre
Letteratura italiana contemporanea 9 60 Italiano Secondo semestre
Letteratura latina medievale 9 60 Italiano Secondo semestre
Storia moderna 9 60 Italiano Secondo semestre
h - 18 CFU (9+9) in due delle seguenti discipline (purché non già scelte in un gruppo precedente)
Attività formative Crediti Ore totali Lingua Periodo
Storia sociale dell'arte 9 60 Italiano Primo semestre
Iconografia medievale 9 60 Italiano Secondo semestre
Museologia e storia del collezionismo 9 60 Italiano Secondo semestre
Produzione artistica e società industriale 9 60 Italiano Secondo semestre
Storia dell'architettura 9 60 Italiano Secondo semestre
Storia della fotografia 9 60 Italiano Secondo semestre
Attività conclusive
Attività formative Crediti Ore totali Lingua Periodo
Prova finale 30 0 Italiano Non definito
Sede
Milano
Presidente del collegio: GIORGIO ZANCHETTI
Contatti
Costi e agevolazioni

Le tasse universitarie per gli studenti iscritti ai corsi di laurea, di laurea magistrale e di laurea magistrale a ciclo unico sono composte da due rate con modalità di calcolo e tempi di pagamento diversi:

  • la prima rata è uguale per tutti
  • la seconda rata, detta contributo onnicomprensivo, è di importo variabile in base al tipo di corso, al reddito familiare, al merito, al corso di laurea e allo stato della carriera.
    Per conoscere l’importo della seconda rata è disponibile il simulatore online. Si possono inoltre consultare gli esempi e la modalità di calcolo

Sono previste:

Maggiori informazioni alla pagina: Tasse anno corrente

L’Ateneo fornisce inoltre una serie di agevolazioni economiche a favore dei propri studenti con requisiti particolari (merito, condizioni economiche o personali, studenti internazionali) come: