Studi Umanistici

7 corsi triennali e 9 corsi magistrali disegnano l'offerta complessa e articolata degli studi umanistici. I titoli che i laureati conseguono al termine degli studi attestano l’acquisizione di una moderna formazione umanistica che può essere valorizzata nei settori del mondo del lavoro dove sono richieste competenze culturali, metodo e capacità di articolare saperi diversi.

Via Festa del Perdono 7

Presidente del Comitato di Direzione
Prof.ssa Emilia Perassi

Dall’anno accademico 2021/2022 la presentazione del piano di studio sarà vincolante per sostenere gli esami non obbligatori. 

Torna al 100% l’occupabilità delle aule per attività didattiche, commissioni d'esame e di laurea, a seguito del decreto legge n.139 dell’8 Ottobre 2021.

Regole per l'accesso degli studenti stranieri all'Università degli Studi di Milano

In base alle disposizioni nazionali vigenti, tutti gli studenti devono essere in possesso e devono esibire la certificazione verde COVID 19.

 

Pubblicati online il Decreto del Rettore del 26 luglio e le indicazioni tecnico-operative in vista della ripresa dell'attività didattica in presenza a settembre 2021.

Offerta a.a. 2021/2022
A.A. 2021/2022
Filosofia
A.A. 2021/2022
Lettere
A.A. 2021/2022
Lingue e letterature straniere
A.A. 2021/2022
Scienze dei beni culturali
A.A. 2021/2022
Scienze umane dell'ambiente, del territorio e del paesaggio
A.A. 2021/2022
Scienze umanistiche per la comunicazione
Vedi anche
 
A.A. 2021/2022
Lingua e cultura italiana per stranieri (online)
A.A. 2021/2022
Archeologia
A.A. 2021/2022
Editoria, culture della comunicazione e della moda
A.A. 2021/2022
Filologia, letterature e storia dell'antichità
A.A. 2021/2022
Lettere moderne
A.A. 2021/2022
Lingue e letterature europee ed extraeuropee
A.A. 2021/2022
Scienze della musica e dello spettacolo
A.A. 2021/2022
Scienze filosofiche
A.A. 2021/2022
Scienze storiche
A.A. 2021/2022
Storia e critica dell'arte

Perché studiare Studi Umanistici nel nostro Ateneo: le caratteristiche particolari e i punti di forza della facoltà



Sede

La Facoltà di Studi umanistici ha sede a Milano, in Via Festa del Perdono 7.

Aule

  • Via Festa del Perdono 3 - Settore didattico (Aule 102, 104, 109, 111, 211, 433, 435, 510, 515, 517)
  • Via Mercalli (entrata Via S.Sofia) (Aule M101, M102, M103, M201, M202, M203, M204, M205, M301, M302, M303, M400, M401, M402, M501)
  • Piazza S. Alessandro 1 (Aule A1, A2, A3, A4, A5, A6, A7, A8, A9)
  • Via S. Antonio 5 (Aule Pio XII, S.AntonioI, S.AntonioIII)
  • Via Noto 8 (Aule K01, K02, K11, K12, K21, K22, K23, K31, K32, K33, K43)

Dipartimento di Beni culturali e ambientali 
Via Festa del Perdono 7 - 20122 Milano

Dipartimento di Filosofia "Piero Martinetti"
Via Festa del Perdono 7 -20122 Milano

Dipartimento di Lingue e letterature straniere
Piazza S. Alessandro 1 - 20122 Milano

Dipartimento di Studi letterari, filologici e linguistici
Via Festa del Perdono 7 - 20122 Milano

Dipartimento di Studi storici
Via Festa del Perdono 7 - 20122 Milano

Settore Se.Fa. Area Umanistico Sociale
Responsabile di settore: Dott.ssa Laura Carradori

Segreteria della Facoltà di Studi Umanistici
Via Festa del Perdono 7, Milano
email: segreteriadidattica.lettfil@unimi.it
email: sifa.lettere@unimi.it

Segreteria del Presidente del Comitato di Direzione
Responsabile: Dott.ssa Rina Mandelli
Telefono: 02 50312701
Fax: 02 50312708

Segreterie studenti

Via Santa Sofia 9/1 - 20122 Milano (ingresso dal cortile interno)

Rappresentanti degli Studenti
Vedi in rappresentanti in carica negli organi di Ateneo

Eventi di Facoltà

Un omaggio a Giorgio Strehler a cent’anni dalla nascita, con un incontro, in streaming e in presenza solo con Green Pass, organizzato dal dipartimento di Beni culturali e ambientali dell’Università Statale di Milano, in collaborazione con Piccolo Teatro e Fondazione “Paolo Grassi”. Il percorso, l’eredità e la modernità del regista, dai fondamenti del suo lavoro al rapporto con i testi e i grandi autori, fino alla progettazione della scenografia. Per iscriversi: giacomo.dellaferrera@unimi.it

Il regista californiano Todd Haynes porta sullo schermo le mille sfaccettature di Robert Zimmermann, in arte Bob Dylan, in una dimensione sospesa tra sogno e realtà, alla ricerca della risposta alla domanda “Qual è il vero Dylan?”. Un viaggio tra le canzoni, le maschere e le contraddizioni dell’artista, un mix tra cantastorie folk contro i maestri della guerra, poeta rock guidato da visioni lisergiche, neoconvertito illuminato e autore di brani struggenti. Accesso con Green Pass.

Le azioni dell’Università Statale di Milano a sostegno dell’imprenditorialità giovanile e dei percorsi professionalizzanti negli ambiti della responsabilità sociale, della cultura e dello sport, al centro dell’incontro in streaming organizzato dall’Ateneo e da Fondazione UniMi, con le testimonianze degli studenti sui programmi “Statale al Bekka”, “Save the Children” e “Sistema Musei” e la presentazione in anteprima della piattaforma di crowdfunding targata UniMi.

Le azioni dell’Università Statale di Milano a sostegno dell’imprenditorialità giovanile e dei percorsi professionalizzanti negli ambiti della responsabilità sociale, della cultura e dello sport al centro dell’incontro, in presenza solo con Green Pass, organizzato dall’Ateneo e da Fondazione UniMi, con le testimonianze degli studenti sui programmi “Statale al Bekka”, “Save the Children” e “Sistema Musei” e la presentazione in anteprima della piattaforma di crowdfunding targata UniMi.

Ada McGrath, muta fin da bambina e sposa per procura a un coltivatore, sbarca in Nuova Zelanda con la figlia di nove anni e un pianoforte. Un vicino di casa, maori convertito, l'aiuta a recuperare il piano che il marito rifiuta, diventando il suo amante tra lo scandalo della comunità locale. La regista Jane Campion coniuga il romanticismo gotico di Emily Brontë con l’erotismo di D.H. Lawrence, rappresentando una donna di oggi che rifiuta il pessimismo tragico. Accesso con Green Pass.

Il rapporto tra populismi e democrazia liberale nella compagine storica, politica e giurisprudenziale al centro dell’incontro, su Teams e in presenza solo con Green Pass, organizzato dal dipartimento di Studi storici dell’Università Statale di Milano. Un’analisi tra esperti di differenti aree disciplinari sugli aspetti del fenomeno e sulle differenti accezioni attribuite, da ideologia flessibile anti-elitista e anti-pluralista a pura espressione dell’anima popolare.